Verifica dell’Amministratore di sistema

giugno 9, 2009 | Main Menu

Scade il 30 giugno 2009 l’obbligo per le aziende di inquadrare, nominare ed attivare mezzi di controllo sulle attività degli amministratori di sistema. L’obbligo riguarda tutte le aziende che trattino non solo dati contabili e fiscali, o sensibili dei dipendenti, ma anche altre tipologie di dati: dati sanitari, dati inerenti potenziali clienti, dati relativi alle navigazioni dei dipendenti, ecc.

Obblighi per le aziende

L’obbligo prevede espressamente l’adozione sia di adempimenti legali che di tipo tecnico. Sotto il primo profilo, ciascuna azienda dovrà redigere apposite nomine nei confronti dell’amministratore di sistema interno o esterno (si pensi ad esempio alle piccole imprese che non hanno un CED interno ma si rivolgono a fornitori esterni che spesso intervengono da remoto), implementando il proprio documento programmatico di sicurezza (se tenute a redigerlo, vedi Decreto Legislativo n. 196/2003), dovranno inserire il nominativo dell’amministratore di sistema nell’informativa da rilasciare al dipendente, e tener l’elenco nominativo degli amministratori di sistema a disposizione in caso di necessità o controllo. Sotto il profilo tecnico invece, le imprese dovranno provvedere alla loggatura degli accessi dell’amministratore di sistema, con relativa conservazione per minimo sei mesi, della descrizione dell’evento che ha generato l’accesso, provvedendo poi annualmente a verificare le effettive mansioni dell’amministratore rispetto a quelle inserite nella nomina l’anno precedente.

La loggatura consente sostanzialmente al titolare di verificare se l’amm.re di sistema ha posto in essere – volontariamente o dolosamente – atti idonei a danneggiare l’azienda (si pensi ad accessi a banche dati non autorizzate, salvataggio dati clienti, cancellazione di dati aziendali). Sostanzialmente il provvedimento trae origine da dati statistici che ci dicono come in Italia le aziende anche laddove adottino la normativa privacy e profilino le attività lavorative dei soggetti incaricati, non si preoccupino di verificare le attività compiute dagli amministratori di sistema, i quali per l’attività che compiono, possono invece generare forti vulnerabilità alle aziende.

Il provvedimento inoltre sembra consentire proprio agli amministratori di sistema di chiarire una volta per tutte il loro ruolo per le aziende: la loggatura consentirà loro di dimostrare come le attività svolte rientrino totalmente nelle mansioni attribuite.

Insomma: un provvedimento ad uso e consumo delle parti interessate nell’ottica della trasparenza e del buon governo aziendale.

Qualora Vogliate verificare se l’obbligo di legge è applicabile alla Vs. azienda, inviare una mail info@consulentelegaleinformatico.it oggetto: VERIFICA STATUS AMM.RE DI SISTEMA, lo Studio invierà una scheda da compilare per verificare la sussistenza dell’obbligo o l’esonero dal medesimo.

Avv. Valentina Frediani

Articoli correlati:

  • Problemi di liquidità nelle impreseProblemi di liquidità nelle imprese Uno dei problemi più asfissianti che l’impresa può trovarsi ad affrontare nel corso della sua esistenza è quello della liquidità. Carenza di cassa che il più delle volte non è […]
  • Il consulente del franchisingIl consulente del franchising Ruolo dei saloni del franchising per lo sviluppo delle reti commerciali I saloni specializzati, i media, Internet, le lettere personalizzate, le pubbliche relazioni, le […]
  • Il consulente immobiliare : Crisi immobiliare?Il consulente immobiliare : Crisi immobiliare? CRISI, CRISI, NO OPPORTUNITA' 'Crisi, crisi, crisi'. È il titolo di apertura di tutti i mezzi di comunicazione, dalla stampa alle televisioni fino ad Internet. Tra i settori maggiormente […]
  • Aprire un negozio di piante e fiori. Quarta parte.Aprire un negozio di piante e fiori. Quarta parte. La procedura burocratica per aprire un vivaio, è nettamente diversa da quella del negozio di fiori. Nel primo caso si tratta di impresa agricola, nel secondo, di attività commerciale. Le […]
  • Idee per aprire un’attività : aprire un camping : seconda parte.Idee per aprire un’attività : aprire un camping : seconda parte. Nella prima parte, abbiamo visto come sia importante la gestione della manutenzione del campeggio e la sua pianificazione. Durante il periodo di apertura, il campeggio, necessita […]
  • Avviare un autonoleggio. Seconda parteAvviare un autonoleggio. Seconda parte Prosegue il nostro approfondimento dedicato all’avvio di un’attività di autonoleggio senza conducente. Nella prima parte avevamo chiarito che questa è considerata, rispetto al noleggio […]

Altri articoli :