Servizi alla persona, un settore immune dalla crisi.

luglio 5, 2009 | Redazionale

Siamo entrati nel pieno dell’estate e per molti è già tempo di ferie.

Per quasi tutti noi è stato un anno ‘impegnativo’, con i cambiamenti che il panorama globale ci ha portato.

Ogni essere vivente, in questo pianeta, per la propria sopravvivenza si adatta continuamente ai cambiamenti dell’habitat in cui vive.

Come molti di voi, io considero il periodo estivo un’opportunità di ‘stacco’ dal quotidiano ed in particolare quest’anno, penso sia utile impiegare le prossime settimane, oltre che per ricaricarci, anche per  porre in essere quei cambiamenti necessari che ci devono fare entrare in ‘sintonia’ con i mutamenti avvenuti negli ultimi 12 mesi.

CIMG0067

Nell’ ultimo anno, molte situazioni si sono modificate; il panorama economico è cambiato come se fossero trascorsi non pochi mesi ma diversi anni.

Queste nuove circostanze, se da una parte hanno portato situazioni di crisi, intese come difficoltà temporanee, dall’altra (e cretemi l’ho visto con alcuni piccoli/medi imprenditori di mia conoscenza), per chi ha saputo adattarsi ed agire di conseguenza, ne ha tratto addirittura vantaggi, occupando spazi che prima erano di altri operatori.

In tempi di crisi la domanda ricorrente è : quali sono i settori economici che ‘tirano’ sempre e su quali si può investire con maggior sicurezza?

Ci hanno scritto molte persone, domandandoci quali siano i settori ‘anticrisi’; sia coloro che desiderano aprire un’attività che imprenditori in procinto di valutare un ‘cambio di settore’.

Sicuramente l’elenco dei campi interessanti è abbastanza vasto.

Questa settimana affrontiamo il settore dei servizi alla persona.

Servizi per anziani.

La popolazione italiana invecchia a ritmi elevati ed abbiamo assistito ad un aumento della richiesta, negli ultimi anni, di servizi per anziani e persone non autosufficienti.

Sono state avviate cooperative ed imprese di servizi alla persona su tutto il territorio nazionale e la richiesta è destinata ad aumentare.

Avviare un piccolo asilo.

Anche le nuove famiglie, composte da coniugi che lavorano, hanno la necessità di poter affidare i propri figli, durante l’orario di lavoro.

Le strutture tradizionali, non sono sufficienti e così stanno nascendo, per iniziativa di neoimprenditrici/tori piccoli asili in tutta la Penisola.

Questa settimana cercheremo di capire come si può avviare un’impresa nel settore dell’assistenza agli anziani ed alle persone non autosufficienti e parleremo dell’avvio di un piccolo asilo nido.

Inoltre, iniziamo un reportage sul servizio Ebay, per capire come sia possibile operare con successo sulla Rete, mediante questo Portale.

Buona lavoro e buona estate.

Andrea Figoli

Articoli correlati:

Altri articoli :