Aprire un’agenzia immobiliare 1 puntata

settembre 29, 2009 | Fare impresa

Una professione, quella del mediatore, antica che negli anni si è evoluta da ‘semplice mediatore’ a quella di un consulente immobiliare esperto e con molte competenze.

Quando pensiamo all’agente immobiliare’, allora parliamo di un professionista a ‘tutto campo’ che negli ultimi anni ha visto incrementare ‘di fatto’ le proprie competenze, passando dalla figura di semplice mediatore tra l’acquirente ed il venditore, a quella di consulente esperto in perizie e valutazioni, oltre ad occuparsi (mediante il ‘patentino’ di mediatore creditizio, quando lo detiene) di credito immobiliare.

aaimages

In questa prima puntata, approfondiamo la figura dell’agente immobiliare, le sue competenze, come si accede alla professione di mediatore immobiliare ed analizziamo come è segmentato il mercato delle agenzie immobiliari.

Come si diventa agente immobiliare?

Esistono corsi abilitanti in ogni provincia; i costi dei corsi hanno un costo che varia dalle 500 alle 1500 euro circa.

Tra le materie insegnate e previste nei test, troviamo estimo, diritto civile e tributario e naturalmente le regole del mercato immobiliare.

Al termine del corso, viene dato un attestato di partecipazione che permetterà di sostenere un esame tenuto presso la Camera di Commercio.

E’ necessario ovviamente, essere in possesso dei requisiti personali: diploma, cittadinanza italiana, residenza o domicilio lavorativo nella provincia, godimento dei diritti civili, maggiore età e morali e non aver riportato condanne penali punite con la reclusione da 2 a 5 anni, né essere sottoposto a misure preventive della legislazione antimafia, il tutto autocertificato.

Professione agente immobiliare : gli strumenti di lavoro dell’agenzia.

Ogni agenzia, dispone delle dotazioni minime : scrivanie ed un minimo di arredamento, computer, software di gestione, connessione internet.

Sempre più spesso, oltre questi ‘strumenti’, troviamo nella disponibilità dell’agente, un computer portatile, uno scooter per muoversi velocemente nel centro urbano, agende elettroniche ecc….

La struttura dell’agenzia immobiliare

Le figure professionali all’interno di un’agenzia immobiliare, intese come funzionalità (infatti, sovente i collaboratori di una agenzia immobiliare, specie in quelle piccole, coprono più funzioni) :

  • l’agente immobiliare

  • acquisitori

  • segretario/a

agimages

L’acquisitore di un’agenzia immobiliare

Una delle funzioni cardine dell’agenzia, è ‘acquisire’ immobili per poter disporre nel proprio ‘portafoglio’ di un insieme di proposte da mostrare ai potenziali clienti.

Infatti, la concorrenza fra agenzie è notevole e l’agenzia deve riuscire a ‘fermare’ il potenziale cliente presso di sé, altrimenti recandosi presso la prossima agenzia (magari dopo 10 metri), potrebbe trovare il prodotto per lui interessante.

L’acquisitore o meglio il ‘segnalatore’, è la persona che attraverso strumenti tradizionali di marketing, segnala la possibile vendita o locazione di una proprietà immobiliare od attività commerciale.

Talvolta, questa ‘figura’ corrisponde all’agente immobiliare :la legge prevede che l’operazione di acquisizione’ avvenga da parte di persone dotate di ‘patentino’.

In realtà la fase preparatoria, ossia la segnalazione, viene gestita da consulenti e collaboratori.

Come si acquisisce un immobile.

Uno dei più grandi franchisor nazionali, per l’acquisizione di immobili, suddivide le zone ove sono presenti le proprie agenzie, in aree di 5000 nuclei familiari ed ogni 6 mesi ‘passa’ a verificare se il ‘gruppo dei 5000’ ha intenzione di vendere, comprare, affittare.

Questa operazione di ‘controllo’ del territorio, con lo staff addestrato ed agguerrito, permette di avere sempre dei ritorni in termini di acquisizione e molte volte anche di vendite.

L’operazione di ‘contatto’, da parte delle agenzie sul territorio, viene effettuata mediante telefonate o visite dirette.

Questo tipo di marketing ‘pesante’, permette ai grandi gruppi, di dividere le zone di pertinenza di ogni singola agenzia, restringendo lo spazio di competenza per ogni ufficio; obbligando nel contempo ogni sede a ‘fare fatturato’ da un numero di utenti apparentemente basso che in realtà, se ben ‘spremuti’, offrono risultati interessanti.

Una forma di marketing, adottata da anni anche da molte aziende commerciali, strutturate nella vendita con il ‘porta a porta’.

Nelle piccole e medie agenzie indipendenti, questo tipo di marketing non viene adottato in maniera così precisa per almeno 2 ragioni.

  • Poiché esiste la possibilità di operare in un’area più vasta

  • la mancanza di una struttura bene ‘organizzata’

  • nessun ‘obbligo’ di risultato

Le agenzie indipendenti maggiormente organizzate, usano comunque queste tecniche di marketing per effettuare acquisizioni e prendere contatti con ‘potenziali acquirenti’.

Per ‘obbligo’ di risultato, intendiamo gli obiettivi che ogni agenzia, in un franchising ben strutturato, deve comunque raggiungere per 2 ragioni :

  • maggiori costi, derivanti dall’affiliazione e dagli obblighi di stare in un gruppo;

  • obiettivi di riferimento da raggiungere come agenzia affiliata;

Altre modalità di acquisizione :

  • passaparola

  • fidelizzazione clienti, creando quindi una sorta di ‘portafoglio’ clienti.

  • utilizzo dei propri canali di marketing (sito, giornale, biglietti e depliant distribuiti, ecc.)

  • agenzia di ‘zona o quartiere’: sono quelle agenzie che sono fortemente radicate su territorio da anni, spesso di piccole dimensioni ed hanno una conoscenza della propria zona (e quindi sono continuamente aggiornate sui ‘movimenti’ e cambiamenti in atto nel loro territorio).

Aprire un’agenzia immobiliare : come ci si promuove.

Il marketing, è uno strumento fondamentale in ogni impresa e naturalmente lo è anche per l’agenzia immobiliare.

Abbiamo visto prima, come un’agenzia effettua ‘campagne di acquisizione’ per rafforzare il proprio portafoglio proprietà.

Ora vediamo quali sono i canali utilizzati dalle agenzie per ‘vendere’ le proprie proposte.

Abbiamo già constatato’ nelle schede dei portali immobiliari (link), come siano importanti i portali immobiliari per le singole agenzie, per promuovere i propri prodotti ed anche naturalmente i giornali di annunci tradizionali(link).

Questi, sono alcuni degli strumenti di marketing impiegati dalle agenzie :

  • Giornali di annunci

  • Quotidiani che offrono anche spazi e pagine alle agenzie immobiliari

  • Sito web dell’agenzia o della Rete di agenzie(nel franchising)

  • ‘Giornalino’ dell’agenzia o spesso un depliant con degli annunci distribuiti in giro.

  • Portali verticali immobiliari : casa.it, eurekasa.it, ecc.

  • Portali di annunci generici , es : subito.it, bakeca.it ecc.

  • Siti web di varia natura : Ebay, siti locali,

  • Google ad sense ed altre promozioni su motori di ricerca e/o altri siti Web;

  • Alcune fiere locali e talune fiere internazionali a cui partecipano le stesse agenzie

  • Distribuzione di adesivi, post it ed altre forme di marketing ‘d’assalto’.

  • Altri media : tv, radio (in misura minore)

  • ‘Presenza fisica’ sul territorio, attraverso una serie di attività di contatti personali (p.r.)

continua

fonti immagini

immobiliareperla.it

immobiliareforti.it

Articoli correlati:

Altri articoli :