Aprire un Centro Benessere , sesta parte : diventare massaggiatore

ottobre 14, 2009 | Fare impresa

.

Un’altra figura indispensabile in un centro estetico o centro benessere è quella del massaggiatore. Il massaggiatore, come dice lo stesso termine, fa i massaggi, ma di questa particolare tecnica di stimolazione manuale in grado di avere effetti terapeutici, estetici e di relax ne esistono diverse varianti. La prima e più importante classificazione è appunto quella tra massaggio a scopo terapeutico e riabilitativo e massaggio a scopo di benessere e relax. Trattando soprattutto di benessere approfondiremo le figure professionali attinenti al benessere.

massaggio2

Diventare massaggiatore : massaggiatore sportivo, massaggiatore estetico…

L’Aiceb, l’associazione italiana centri benessere che ha classificato le figure del settore, classifica questo operatore in massoterapista – massaggiatore estetico – massaggiatore sportivo- massaggiatore termale. Per ottenere la qualifica nei profili suddetti, bisogna frequentare dei corsi riconosciuti ed autorizzati dalle Regioni o dalle Province “con un percorso didattico – si legge nel sito dell’Associazione- importante che consenta alla figura che ne esce, di avere una perfetta conoscenza dell’anatomia del corpo con una formazione elevata a garanzia dell’utente. Tali corsi possono essere organizzati solo da enti di formazione autorizzati e riconosciuti. A fronte di questi attestati, che dovranno costituirne la condizione di base, possono poi frequentare i vari corsi di tecniche orientali ecc.”. Il massaggiatore professionale può svolgere la sua attività come dipendente o collaboratore di centri estetici e centri termali o in proprio.

Corsi per massaggiatore

Per conoscere corsi autorizzati dagli enti pubblici abilitanti per la professione è utile consultare i siti ufficiali degli stessi o chiedere telefonicamente informazioni dettagliate sugli istituti di formazione autorizzati. Un corso abilitante è quello in massaggiatore estetico organizzato dall’Istituto Europeo per le Scienze Olistiche, Ieso Accademy ente di formazione accreditato dalla Regione Campania. Il corso dura 600 ore ed il requisito di ammissione è il possesso del diploma di scuola media inferiore. Dopo la fine del corso e superamento di un esame finale verrà rilasciato un attestato di qualifica professionale di “Massaggiatore Estetico” riconosciuto ai sensi della legge 845/78 e valido in tutti i paesi dell’Unione Europea. Il massaggiatore estetico imparerà tecniche di massaggio per correggere le disarmonie della persona in termini estetici, anatomici e psicosomatici. Il massoterapista è riconosciuto come sinonimo di massaggiatore e non come fisioterapista, mentre il massaggio shiatzu che applica una tecnica di massaggio orientale viene considerato pratica sanitaria da una circolare del 2002 del Ministero della Salute, praticabile solo da professionisti della riabilitazione, fisioterapisti o massofisioterapisti, per cui prima di impelagarvi in corsi che potrebbero risultare non autorizzati, non abilitanti o peggio esercizio abusivo di una professione, vi consigliamo di consultare questo link: http://www.riabilitazioneoggi.com/sito/terapisti/abuso.php. Il massaggiatore sportivo opera in ambito omonimo, il massaggiatore termale coadiuva con stimolazione manuale, applicando prodotti specifici o creme a scopo estetico, le cure termali ed i bagni di fango che il cliente effettua, è dunque n massaggio estetico con effetti benefici sulla cellulite, sul dimagrimento, sul benessere psicofisico in generale. Non abbiamo trovato suo web corsi come massaggiatore termale autorizzati dalle regioni, ma un riferimento della Regione Veneto che denomina il profilo di Operatore di Assistenza Termale, definito nel sito della stessa come “la nuova figura che svolge in via autonoma o in collaborazione con altre figure professionali dell’area termale attività indirizzata a promuovere e conservare funzionalità e benessere della persona”. Per formare questa figura l’Ente organizza corsi abilitanti della durata di 1000 ore con superamento di esame finale. I percorsi formativi autorizzati sono reperibili consultando la pagina del sito dedicata alla Formazione. Dalla definizione dell’Aiceb la figura dell’operatore termale è definita come “specifica di un particolare settore prettamente sanitario ma con integrazioni rivolte al Benessere.” La regola è sempre quella della frequenza di corsi abilitanti autorizzati dagli enti pubblici territoriali. Dopo l’abilitazione professionale riconosciuta, si potranno frequentare altri corsi per approfondire tutte le arti e tecniche di massaggio attinenti alle varie discipline orientali. Sul web abbiamo trovato migliaia di corsi che formano nelle più svariate discipline che compongono l’arte del massaggio. La maggior parte vengono offerti da istituti privati d formazione professionale e costano tra i 1400 ed il 1900 euro. Sono previste possibilità di rateizzazione della spesa. Alcuni istituti fanno capo ad associazioni formative od omonimi laboratori, che propongono corsi in varie discipline attinenti al mondo del benessere, come l’Istituto di Scienze Umane che organizza il Corso per operatori in tecniche di massaggio. Il modulo formativo si compone di un tot di lezioni per ogni anno scolastico con frequenza di 7 week end: inizio ad ottobre 2009 e fine ad aprile 2010. I partecipanti, che devono iscriversi come soci, impareranno tecniche di massaggio circolatorio, estetico, linfodrenaggio, massaggio sportivo, massaggio californiano, aromaterapia e massaggio psicosomatico.

massaggio1

Le varie tipologie di massaggi

Come vedete le tipologie di massaggi sono molto diverse tra loro, con effetti diversi, mirati però al raggiungimento di un unico obiettivo: il benessere della persona. Al termine viene rilasciato un attestato in Operatore in Tecniche del Massaggio”. Le lezioni permetteranno di acquisire conoscenze e tecniche relative alle diverse tipologie di massaggio ed ai loro effetti e controindicazioni. Il massaggio circolatorio, ad esempio, ha lo scopo di migliorare la microcircolazione sanguigna stimolando l’eliminazione delle tossine ed eliminando gli accumuli adiposi ed il ristagno di liquidi con benefici effetti sulla pesantezza degli arti inferiori e sulla cellulite, ma molti portali specializzati definiscono il massaggio anticellulite a parte o come massaggio circolatorio anticellulite. Le definizioni dei massaggi benessere sono, pertanto, molto sottili tra loro, oltreché varie, il massaggio estetico può riguardare il viso ed altre parti del corpo per migliorare la loro tonicità e ritardarne l’invecchiamento. L’aromoterapia è una tecnica che usa gli oli essenziali per apportare effetti terapeutici, può essere abbinata al massaggio, in questo caso l’operatore userà nella sua stimolazione manuale anche i suddetti oli. Una tipologia di massaggio molto richiesta dalla clientela è il linfodrenaggio per la sua efficacia nel combattere la cellulite. Noterete anche in questo caso la somiglianza con il massaggio circolatorio ed anticellulite. Non siamo esperti in massaggi, ma in creazione di impresa, per cui la definizione corretta, potrete trovarla frequentando con impegno corsi di formazione qualificanti e specializzati. Il linfodrenaggio manuale viene anche usato in fisioterapia e praticato da fisioterapisti, stimola la circolazione del sistema linfatico con effetto drenante dei tessuti favorendo il riassorbimento degli edemi che possono sorgere in seguito ad asportazione di linfonodi come in caso di mastectomia. Questa particolare tipologia di massaggio è controindicata nei tumori maligni, nelle infiammazioni, nel ciclo mestruale, nell’asma ed altre patologie specifiche. Per cui è molto importante conoscere anche le eventuali controindicazioni delle varie tecniche di massaggio, in modo da operare con serierà e professionalità senza arrecare danno al cliente, ma solo benessere. Formarsi a livello universitario come fisioterapisti, completare con le conoscenze estetiche ed applicare tutte le conoscenze medico sanitarie ed estetiche acquisite è un percorso consigliabile anche per lavorare nel campo del benessere, per esser formati a 360° ed agire sempre nell’interesse del cliente, senza danno e senza incorrere nel dibattito sull’esercizio abusivo di qualche professione. Si veda in tal caso un altro link sull’argomento: http://www.aimfi.it/print.php?news.2. Nel mondo del benessere viene usato anche il massaggio olistico, una tecnica si contatto manuale con il corpo con effetti rilassanti ed antistress, sia per il corpo che per la mente, perché parte da una disciplina ( quella olistica, appunto) che considera l’essere umano con un tutt’uno fatto di corpo, mente ed energia. Nella sua esecuzione si possono usare anche gli oli essenziali, apporta benefici estetici, con effetti anticellulite ed all’anima. I massaggi sono di tantissime varietà, molti traggono origine e fondamento da discipline orientali, come il massaggio cinese, ayurvedico, shatzu; il massaggio giapponese reiki, tutti con specifiche finalità, a volte comuni a volte diverse e con controindicazioni per soggetti affetti da determinate patologie. Prima di effettuare un massaggio l’operatore dovrà pertanto conoscere le caratteristiche del soggetto che lo richiede: patologie, stato di stress, disturbi frequenti, stile di vita. Esiste anche il massaggio localizzato a determinate parti del corpo come la riflessologia plantare, che parte dalla concezione che ad ogni punto del piede corrisponda un organo e che stimolando quel punto si otterranno benefici effetti nell’organo interessato, come l’agopuntura. Queste tecniche di massaggi orientali si possono acquisire frequentando i corsi organizzati dalle omonime associazioni che raccolgono gli insegnanti ed esperti della materia, come l’Associazione Italiana Reiki. I massaggi orientali rientrano sempre tra le discipline olistiche che apportano benessere al corpo ed all’anima, liberando dallo stress e canalizzando meglio le risorse energetiche dell’individuo.

Dove lavora un massaggiatore

Un massaggiatore esperto in queste discipline, può trovare lavoro negli Hotel di Centri Termali, Beauy Farm, Centri estetici e Centri benessere propriamente detti. Nei centri estetici e benessere, i massaggi più praticati sono quelli rassodanti o tonificanti, rilassanti, ayurvedici, sportivi, antistress, anticellulite, dimagranti, linfodrenanti e riflessologia plantare. Nella prossima puntata altri dettagli sullo svolgimento di questa importante professione del wellness.

Rosalba Mancuso

Fonti delle immagini:

http://www.flickr.com/photos/29766256@N03/2862867654

http://www.flickr.com/photos/61424990@N00/107136229

Articoli correlati:

Altri articoli :