Guadagnare in Internet: guadagnare dal proprio sito ed evitare gli errori piu’ comuni.

dicembre 8, 2009 | Finestra sulla Rete

Da anni sentiamo la frase : ‘Internet come reale opportunita’ per le imprese’.

Dieci anni fa, le imprese facevano realizzare il proprio sito per avere una presenza sul Web.

Andavano di moda i siti realizzati con animazioni Flash, con presentazioni che duravano anche due, tre minuti.

Siti di poca utilita’, spesso talmente pesanti, da ‘tenere alla larga’ i visitatori, fatti solamente ‘per avere la presenza’ sul Web.

Negli ultimi anni, l’utilizzo della Rete, ha avuto una forte crescita e sempre piu’ soggetti economici, stanno impiegando gli strumenti Web a loro disposizione, per ottenere interessanti risultati.

Come accennato nel redazionale scorso, stiamo attraversando una nuova fase che implica una serie di riflessioni su come guadagnare da una presenza sul Web.

Purtroppo, si incontrano ancora adesso, molti ‘fabbricatori di siti’ che si fanno chiamare webmaster, (dove invece il webmaster e’ una figura professionale in grado di capire cosa ad un cliente serve e non uno che semplicemente ‘realizza un po’ di pagine web carine’) e continuano ad offrire soluzioni e ‘pseudoconsulenze’ deleterie per i reali obiettivi di business dell’imprenditore.

Quindi, ogni imprenditore e’ bene che si ponga la fatidica domanda:

‘io cosa voglio o cosa mi aspetto da una mia presenza su Internet in generale e/o cosa mi puo’ dare come valore aggiunto, anche utilizzando i nuovi strumenti dei Social Network, la Rete?

In particolare, e’ giusto mettersi dalla parte del potenziale utente e visitatore del sito, cercando di capire cosa e come posso trasmettergli attraverso il sito aziendale.

In passato, come ho gia’ detto, le imprese si ‘affacciavano’ sulla Rete con un sito semplice, talvolta con aree dinamiche ma disinteressandosi completamente dei risultati (visite, presenza sui motori di ricerca ecc.).

Puntavano prevalentemente ad avere qualcosa di carino che soddisfacesse loro stessi (la propria vanita’) piu’ che disporre di un sito orientato ad acquisire consenso tra i visitatori e che fosse realmente portatore di una utilita’ concreta.

Quindi, nessuna strategia ma semplicemente un sito di ‘presenza’.

Oggi Internet ha una potenzialita’ enorme e dalla grande multinazionale, sino al piccolo artigiano, e’ in grado di offrire opportunita’ a patto di riuscire a cogliere questi aspetti.

guadagnareimages

Guadagnare con Internet : Quali sono gli errori piu commessi dalle aziende

  • Realizzare siti lenti, complessi, con animazioni che impediscono l’accesso rapido alla home page;

  • Usare una comunicazione (linguaggio) tipico dei media tradizionali o di altre realta’, dimenticandosi che l’utente Internet e’ abituato ad un approccio differente;

  • Siti eternamente in costruzione o con dati sbagliati, sono indice di ‘abbandono’ o poca solidita’;

  • Fruibilita’ del sito; permettere all’utente in pochi secondi, di ‘vedere’ all’interno del sito e trovare quello che potrebbe interessarlo;

  • Visibilita’ sui motori di ricerca : facendosi consigliare da un buon Seo;

  • Riprendendo il secondo punto, capire cosa vogliamo comunicare ed utilizzare di conseguenza tutti gli strumenti a disposizione, per ottenere quel risultato (anche i social network ed altri mezzi se serve).

  • Superare la logica del ‘sito parcheggiato’.

    Troppo spesso, si realizza un sito e poi ci si dimentica di averlo; talvolta non indichiamo neppure nel biglietto da visita l’indirizzo del nostro sito Web e distribuiamo i nostri biglietti da visita e carta intestata della ditta, con degli indirizzi aventi il nome di dominio di altri : esempio: nomedellanostraazienda@libero.it, nomedellanostraazienda@virgilio.it ecc. e non con il nome del dominio della nostra azienda.

    …Ma se non ci ricordiamo neppure noi di avere un sito, come possiamo pensare che gli altri lo facciano?

    Quindi provvedere agli aggiornamenti (a volte basta dedicare poco tempo per aggiornare il nostro sito periodicamente) ed entrare nella logica di considerare il sito come ‘uno strumento fondamentale dell’attivita’ aziendale’, pertanto meritevole di attenzione, aggiornamento e di idonei investimenti, quando serve.

Andrea Figoli

fonte immagini

www.computer-acquisti.com

Articoli correlati:

Altri articoli :