Business territoriale : la Valle del Biologico

gennaio 12, 2010 | Business territoriale

‘La valle del biologico’ un esempio di qualita’ della vita ed economia sostenibile.

Oggi parliamo di un esempio di business territoriale, nato pochi anni or sono, in un’area montana dell’entroterra ligure.

Facciamo riferimento all’Alta Valle del Vara situata nella provincia della Spezia ,al confine con le province di Genova e di Parma.

Un territorio scarsamente popolato, con la piu’ alta presenza in Italia di aree forestali.

Alta Val di Vara: La Valle del Biologico.

In un territorio situato al confine di tre regioni(Liguria, Emilia, Toscana), marginale territorialmente, in quanto periferico rispetto ai capoluoghi delle tre province ed al di fuori delle rotte del traffico commerciale e con un basso numero di abitanti che specie negli ultimi decenni, ha subito una continua fuga di giovani verso le citta’.

varese 1

ALLEVAMENTI ED AGRICOLTURA BIOLOGICA

Qui, nasce il progetto, su iniziativa del sindaco del principale comune della vallata Maurizio Caranza di Varese Ligure (SP) per il rilancio del territorio, attraverso un nuovo modo di promuovere il territorio, compatibile con le reali ….

La riorganizzazione di un territorio ed una grande operazione di MARKETING TERRITORIALE

Abbiamo chiesto ad Alessandro Ferrante, operatore economico e grande animatore delle iniziative della Vallata, come si crea un progetto nuovo e come si avvia una grande operazione di marketing territoriale, partendo talvolta da situazioni di elevata criticita’.

'Quando Maurizio Caranza divenne Sindaco di Varese ligure, lo spopolamento del suo territorio stava
raggiungendo livelli critici. L'agricoltura stava collassando senza prospettive e solo la sua forza di
coinvolgimento permise di invertire la tendenza'. 

'Come fare per rivitalizzare il territorio? Essendo a conoscenza delle linee che la Comunità 
Europea aveva in adozione, capì che solo caratterizzando l'intero territorio, secondo una comune linea di
 programma, dalle politiche ambientali dei comuni alla gestione del territorio degli agricoltori'.

Business territoriale : l'adozione di una strategia

'Fu così che riunì gli agricoltori della Val di Vara(SP) e fece loro capire la necessità di convertire le aziende
 all'agricoltura biologica.

Aveva anche intuito la necessità di costituire il "Distretto rurale biologico della Val di Vara"
cosa che l'allora dirigenza regionale non prese in considerazione ed oggi è realtà a tutti gli effetti
con la
   promulgazione da parte del  Consiglio Regionale della Liguria della Legge Per il sostegno all'agricoltura
biologica.
Con gli anni , gli agricoltori, si sono resi conto della differenza di allevamento tra convenzionale e bio ed hanno
realmente compreso l'importanza di questa pratica colturale, rispettosa dell'ambiente ed a tutela del consumatore.
La gestione delle filiere, dalla produzione alla vendita sino al consumatore finale è l'altra carta vincente del territorio. 

Quali sono le caratteristiche di questo territorio, i soggetti coinvolti e su quali fronti vi siete mossi per promuovere il progetto?

varese 2

Marketing territoriale : i soggetti coinvolti e le linee guida

Come aggirare ‘l’isolamento’ di un territorio

La Val di Vara è un territorio dalle grandi potenzialità che sono rimaste inespresse fino ad
alcuni anni per via dell'" isolamento" dai luoghi dove si concentra la popolazione .

Altro problema era la mancanza di una politica promozionale complessiva.

Con la conversione del 96% delle aziende all'agricoltura biologica e con la rivitalizzazione delle due Cooperative:
 La Casearia e la Coop San Pietro Vara di macellazione e la costituzione del Consorzio
Valle del Biologico nel 2003, sono state attuate politiche di promozione del territorio e delle sue produzioni
 verso i consumatori delle città  della Provincia della Spezia e del Genovese.
Questi, sono i territori ai quali principalmente si rivolgono le produzioni biologiche della Val di Vara .
La carta vincente, è anche la promozione non solo dei prodotti ma dei luoghi e delle facce dei produttori che li
 propongono.

Le attività agricole, sono principalmente zootecniche: oltre venti stalle da latte forniscono la materia prima alla Casearia per la produzione del formaggio biologico.

Sono più di sessanta le aziende associate alla Cooperativa di macellazione San Pietro Vara che commercializza la carne di bovino biologica.

Alcuni produttori si dedicano alla raccolta delle castagne ed alla produzione della farina di castagne della Val di Vara.

Si produce orticoltura nel periodo primaverile autunnale , si alleva la razza di avicola ‘Gigante Nera d’Italia della Val di vara.

In questi ultimi anni, le cooperative fanno anche consegna ai gruppi di acquisto solidale della nostra provincia,
incrementando così le vendite e la sensibilizzazione verso il prodotto biologico della Valle.

Ma come nasce questa idea:  il progetto 'Valle del Biologico"?

L'idea, come dicevo prima, è venuta all'allora sindaco Maurizio Caranza e negli anni , con la costituzione  del
Consorzio, il rinvigorimento delle due Cooperative e l'attenzione mostrata da Enti quali la Provincia della Spezia,
la promozione di questo territorio è avvenuta nel suo complesso e la nuova legge regionale sul biologico indica
 riconosciuti da subito i territori con le associazioni di produttori che vi lavorano da oltre cinque anni.

E' questo il caso del nostro Consorzio che è stato costituito nell'aprile 2004 ed è oggi riconosciuto come il
legittimo rappresentante della Valle del Biologico ed è pronto ad attuare le attività di promozione e valorizzazione
delle produzioni biologiche della Val di Vara.

CONTINUA

Fonti :

roa-tara.wikipedia.org

animalstation.it

Articoli correlati:

Altri articoli :