Aprire un’attivita’: quali sono i settori che offrono maggiori opportunita’?

febbraio 21, 2010 | Redazionale

Buon Lunedi’,

In questi giorni sono stati comunicati i dati dell’economia di molti paesi.

Sembra che una piccola ma importante ripresa,sia cominciata.

Questo significa che molti imprenditori od aspiranti tali, stanno valutando quali settori siano i piu’ redditizi nella fase del dopo crisi.

Sicuramente, osservando direttamente molte aziende, posso garantirvi che alcuni settori non hanno sentito gli effetti della crisi o in ogni caso, ne hanno risentito in maniera limitata (non molti purtroppo, ma comunque un numero certamente interessante).

Idee per mettersi in proprio: quale attivita’ aprire?

Parlando con un paio di centri di assistenza di telefonia mobile (riparazione ed assistenza telefonini e palmari), mi hanno confermato una crescita del loro fatturato, nonostante in alcuni casi, siano aumentati i competitors nella loro piazza.

Non ho sentito lamentele neppure da due aziende che vendono (ed in parte producono) prodotti tipici locali direttamente ai clienti finali.

Il settore dell’assistenza alla persona e quello della cura del corpo, hanno mantenuto i loro fatturati a livelli interessanti.

Certo, alcuni lamentano un leggero calo ma effettivamente e’ aumentato anche il numero delle imprese di questo settore che offrono gli stessi servizi.

Quindi, in settori maturi, la ‘crisi generale’, ha poco a che vedere; piuttosto occorre diversificare e rendersi piu’ visibili con l’offerta di servizi innovativi o comunque non ‘coperti’ da altri competitors.

Ho parlato con alcuni fisioterapisti e mi hanno confermato che hanno avuto un leggere calo; pero’ vi posso confermare che conosco tre ottimi fisioterapisti con anni di esperienza ed una clientela che giunge anche da lontano, hanno difficolta’ a far fronte alla richieste.

Giochi e scommesse, come del resto abbiamo ricordato nel nostro reportage, trovano sempre nuovi adepti e fedeli clienti.

Idee per mettersi in proprio: scegliere un settore di attivita’.

Certo, il nostro elenco potrebbe continuare a lungo ma su questo punto, ritorneremo sicuramente in futuro.

Non basta fare elenchi generici, occorre definire all’interno del settore scelto, una strategia di ‘eccellenza’ (come nel caso dei tre fisioterapisti) od un settore di nicchia, poco trattato dalla concorrenza.

Cio’ che e’ importante sottolineare, nella fase di scelta di un settore, e’ trovare un settore di attivita’ compatibile con le nostre competenze, aspettative e valori.

Inoltre, sarebbe impensabile ‘lanciarsi’ in attivita’ che gia’ in fase di partenza, noi giudichiamo poco interessanti e che scegliamo solo in base al possibile fatturato o perche’ nel corso di una fiera o manifestazione, ci facciamo ‘vendere bene’ il progetto, pur consapevoli che non e’ un settore adatto alla nostra personalita’, ai nostri valori , ai nostri interessi.

Il lavoro, in generale, richiede un interesse, una passione e se poi e’ anche un’attivita’ di impresa, allora e’ necessario valutare bene e scegliere un’attivita’ che ci possa offrire, oltre che soddisfazioni economiche (fondamentali!) anche gratificazioni e il piacere nello svolgere quel lavoro.

Buon lavoro

Andrea Figoli

Articoli correlati:

Altri articoli :