Aprire un’impresa per il trasporto di persone disabili . Prima parte.

Idee per mettersi mettersi in proprio :effettuare il trasporto di persone disabili.

February 25, 2010 | Fare impresa

L’idea di trattare l’argomento di impresa che stiamo per presentarvi, ci è venuta leggendo un annuncio di lavoro. Si cercavano autisti e la richiesta proveniva da un signore disabile. La disabilità è tutelata da leggi specifiche, ma nella pratica, i soggetti interessati, fanno fatica a trovare situazioni a norma. La battaglia più importante è quella delle barriere architettoniche, ma anche quella del trasporto. Un disabile ha necessità di spostamenti, per terapie, ma anche per motivi di svago, per commissioni varie e non sempre trova un riferimento pubblico a cui rivolgersi per necessità, in orari notturni o festivi. Avviare un’impresa di servizi per trasporto di persone disabili, è l’idea di cui vi parleremo in questo reportage. Il trasporto è solo uno dei tanti servizi che potrete offrire con la vostra impresa. Le necessità di una persona diversamente abile, sono tante, pensate al trasloco, allo spostamento di scatole ed oggetti, alla spesa. Le esigenze sono tante, le richieste pure. Il mercato, insomma, esiste, anche se parlare di “mercato” quando si trattano argomenti così delicati, non ci piace proprio.

APRIRE UN’IMPRESA PER IL TRASPORTO DI PERSONE DISABILI : IL MERCATO POSSIBILE

Un’impresa di servizi di trasporto disabili o agenzia di traslochi e facchinaggio, per soggetti omonimi, è un’attività che risponde ad un importante bisogno di assistenza, ed ha, per questo, una notevole valenza sociale. La fattibilità del progetto di impresa in tale settore è assicurata da queste considerazioni e dai dati sulla disabilità. I diversamente abili in Italia, secondo i dati Istat del 2004-2005, sono quasi 3 milioni, ( 2.800 mila) il 10% della popolazione europea, il 5% di quella nazionale. Le femmine sono maggiormente interessate dalla disabilità, rispetto ai maschi. La maggiore presenza di diversamente abili è concentrata nel Meridione e nelle Isole, rispettivamente il 5,2% ed il 5,7%. Nel Nord Est i disabili sono il 4,2%, nel Nord Ovest il 4,3%, al Centro il 4,9%. I disabili che dagli 80 anni in su vivono in famiglia sono circa il 44%. Spesso i familiari non possono sopperire a tutte le esigenze del disabile e trovare un supporto, per le esigenze di trasporto del congiunto, per portarlo a visite di controllo o coadiuvarlo nelle sue uscite, può essere un fattore che aiuta moltissimo la gestione della disabilità, anche per famiglie impegnate in attività lavorative. Il servizio può essere offerto anche a persone anziane non autosufficienti. Gli anziani che vivono soli sono circa 5 milioni, ma anche per quelli che vivono in famiglia, il servizio di trasporto può rivelarsi molto utile. Molti anziani, con l’avanzare dell’età, vengono colpiti da patologie invalidanti, diventano ipovedenti e le esigenze di spostamento assistito, aumentano in maniera esponenziale. Per diventare autista di disabili o anziani non autosufficienti, occorrono tre requisiti fondamentali: patente, capacità di guida e pazienza. La figura dell’autista per disabili, specie quello che li accompagna in occasioni di svago e uscite, rientra nella delicata professione di accompagnatore turistico per disabili, la cui qualifica si consegue dopo un apposito percorso di formazione. I corsi da frequentare sono quelli OSA, cioè di operatore socio assistenziale. Questi corsi vengono organizzati dalle Regioni e prevedono una frequenza obbligatoria, si acquisiranno competenze mirate all’assistenza dei disabili, in tutte le loro esigenze e necessità, dall’igiene, alla cura domestica, all’applicazione di tecniche di postura corrette, fino a interventi per garantire l’autosufficienza del soggetto disabile. I corsi si svolgono presso enti di formazione accreditati dalle Regioni; al termine si conseguirà un attestato abilitante. Il corso di accompagnatore turistico per disabile, nello specifico, viene offerto da enti di formazione professionale privata, l’attestato conseguito avrà natura privata, ma se si è interessati ad approfondire la gestione della persona disabile , in rapporto al tempo libero, allo svago, un ulteriore specializzazione, tramite questi corsi, non è da escludere. Al termine dei corsi, gli enti di formazione, possono prevedere anche attività di tirocinio, presso centri di assistenza.

APRIRE UN’IMPRESA PER IL TRASPORTO DI PERSONE DISABILI: ALCUNI INDIRIZZI


Un’occhiata per saperne di più su questa figura è possibile darla ai link dei siti di questi enti di formazione: http://www.assofram.it/osa.html; http://www.centroformazioneassistenza.com/Assistente_turistico_disabili/ ; http://www.professioneassistenza.com/News/leggi.php?id=55. Molto utile è anche informarsi presso i Dipartimenti alla Formazione professionale della Regione di residenza, che forniranno la lista degli enti accreditati ed i calendari dei corsi. Questi percorsi formativi, vengono, infatti, finanziati dal FSE ( Fondo Sociale Europeo). La figura professionale, può essere definita anche “accompagnatore solidale”, cioè un operatore turistico che si offre di ricevere, assistere ed accompagnare turisti diversamente abili. Questo tipo di corsi viene generalmente rivolto ad operatori turistici, comuni cittadini e soggetti disabili che vogliono offrirsi come volontari nel ruolo di “accompagnatore solidale”. Il corso viene offerto gratuitamente e finanziato ai sensi del’articolo 12 della legge 266/91 ( Legge Quadro Sul Volontariato) Continua nella prossima puntata. Seguiteci.

Link di approfondimento da cui abbiamo tratto alcuni contenuti:

www.handicapincifre.it

http://www.corsiturismo.it/altri-corsi-gratuiti-turismo/accompagnatori-solidali-bando-per-un-corso-di-formazione-professionale-nel-settore-turistico

Rosalba Mancuso

Fonti delle immagini:

http://www.flickr.com/photos/8918725@N04/2611420636

http://www.flickr.com/photos/signorponza/2748648689/

.

Articoli correlati:

  • Aprire un’impresa per il trasporto di persone disabili . Seconda parte.Aprire un’impresa per il trasporto di persone disabili . Seconda parte.
    Conoscere anche le regole delle leggi sul volontariato, in corsi e seminari gratuiti, permette di apprendere modalità di comportamento utili alla relazione con il soggetto disabile. Empatia, capaci...
  • Storie di successo, nonostante la crisi.Storie di successo, nonostante la crisi.
    Ricominciare da zero : autoimprenditorialita' Con questo post, inauguriamo una rubrica dedicata all'autoimprenditorialita', alla formazione personale ed alle infinite risorse che scopriremo...
  • Aprire un agriturismo : 3° puntata.Aprire un agriturismo : 3° puntata.
    Torniamo di nuovo a parlare dell’argomento trattato nei due precedenti reportage, cioè l’agriturismo. In questo servizio continueremo ed esplorare le peculiarità del settore, cercando di capire a...
  • Aprire un’impresa nel settore videogiochi. 2° puntataAprire un’impresa nel settore videogiochi. 2° puntata
    Dopo la panoramica sull'industria videoludica che vi abbiamo esposto nella precedente puntata, ecco qualche consiglio in concreto su come si apre una società di sviluppo di videogiochi (in gergo ...
  • Creare siti di successo : 3° puntata.Creare siti di successo : 3° puntata.
    Un settore da considerare nella creazione di un sito è quello dei mutui. Potreste realizzare un portale che propone mutui economici, a tassi particolarmente agevolati, da stipulare on line. I sit...
  • METTERSI IN PROPRIO : DA DOVE COMINCIAREMETTERSI IN PROPRIO : DA DOVE COMINCIARE
    Ogni settimana, presentiamo molte idee e progetti per aprire una attivita'. Come diceva un vecchio maestro di arti marziali, 'la tecnica e' nulla se poi non comprendi il significato di cosa ...

Altri articoli :

Comments (1)

 

  1. te voy adicionar en mis favoritos e rss

Leave a Reply

Chi siamo

Affaripropri pubblica foto e video presi dalla Rete Internet facendo attenzione a non violare diritti d'autore.

Nel caso ravvisiate utilizzo improprio di testi ed immagini, scriveteci e provvederemo immediatamente alla rimozione del materiale.