Aprire un negozio : subentrare nella gestione di una attività chiusa. Seconda parte

maggio 25, 2010 | Fare impresa

Bentornati,

nella prima parte, abbiamo visto i punti principali che vanno approfonditi quando si intende acquisire o subentrare in un’attività in vendita o che è appena stata chiusa.

Rilevare un’attività : la situazione del potenziale mercato.

Nella prima puntata, avevamo già cominciato l’analisi di alcuni punti che sono ora l’oggetto di domande :

il negozio o l’impresa commerciale che stiamo acquisendo, dispone di un mercato potenziale florido di clienti oppure il settore, vive da anni una situazione di continua difficoltà?

Inoltre, guardando al futuro, quali sono le reali potenzialità di questo settore?

Nel caso di un negozio o di un punto vendita, collocato in una particolare via od area della città, dobbiamo considerare anche le potenzialità di quella zona in prospettiva futura.

Ad esempio, una buona notizia sarebbe se in quella zona centrale, sono previste migliorie qualitative dell’arredamento urbano oppure esista la possibilità di avere un aumento del passaggio delle persone o il caso in cui si vadano ad insediare nuovi uffici o attività di vario genere.

Ma, se quella determinata area o zona cittadina, sta invece vivendo da anni un costante declino demografico ed un abbandono generale da parte di altre attività e conseguentemente si sta trasformando in una zona marginale : dobbiamo allora valutare attentamente il potenziale produttivo di quella attività commerciale che andiamo ad acquisire, collocata in quel contesto nuovo e sopratutto posizionarla in una visione futura che tenga conto almeno dei prossimi cinque sei/anni.

Rilevare un’attività : i costi di affitto e delle attrezzature.

Anche questa voce di costo, è stata oggetto di nostre valutazioni in puntate precedenti.

Se il valore del fatturato ipotetico di questa attività è sceso, conseguentemente occorrerà adeguare anche il valore dei costi fissi previsti per la gestione.

Una raccomandazione che deriva dall’esperienza di molti operatori commerciali che hanno rilevato attività chiuse : occorre non farsi condizionare dalla fretta e dall’ansia di concludere.

Le valutazioni, devono essere fatte in maniera chiara ed in particolare, senza coinvolgimenti emotivi.

Rilevare un’attività : le valutazioni soggettive.

In questo punto, intendiamo comprendere tutti gli elementi che possono avere un significato ed un peso differente, in base alla valutazione dello stesso acquirente.

L’importo e le modalità del pagamento dell’impresa che si acquisisce, pesano in maniera differente, a seconda della capacità finanziaria del soggetto acquirente.

Questo aspetto, apparentemente ovvio, in realtà, influenza molto la scelta del tipo di attività da rilevare ed anche la possibilità di scegliere liberamente e poter fare delle valutazioni libere che tengano conto del giusto rapporto investimento/valore dell’attività.

Infatti, se la disponibilità finanziaria è limitata ad un certo budget, puo’ accadere che si il potenziale imprenditore, disponendo di una cifra limitata, sia costretto a dover scegliere un acquisto di un’azienda che ha un costo basso ma in realtà, ha anche poche change reali di essere rilanciata con successo.

Se il nostro imprenditore avesse avuto una somma superiore, avrebbe potuto accedere a migliori proposte ed in maniera piu’ che proporzionale allettanti, dal punto di vista del rapporto costi/rendimento, mettendo a confronto le due proposte.

Comprare un’attività : il vero valore di un’attività

Quindi, non tutte le attività in vendita sono interessanti in assoluto.

Alcune negozi e piccole imprese, avendo terminato il proprio ciclo produttivo o perchè collocate in aree che non hanno nessun (o quasi) valore commerciale, sono molte volte da evitare.

Ed anche il fatto di disporre di una capitale minimo, non giustifica un interessamento da parte di alcuni imprenditori per queste imprese che per varie ragioni, sono ormai finite quindi non meritevoli di attenzione.

A meno che il nuovo imprenditore abbia in mente una strategia innovativa di rilancio che nulla ha a che vedere con il vecchio tipo di gestione.

fonti immagini

arengo.comune.rimini.it

bachecacase.com

Articoli correlati:

Altri articoli :