Aprire una agenzia viaggi. Prima parte.

maggio 3, 2010 | Fare impresa

L’argomento di cui parleremo in questo nuovo reportage a puntate, tratta di un segmento d’impresa molto interessante perché permette di relazionarsi con le esigenze altrui e di scoprire, tanti e sempre più nuovi orizzonti:l’agenzia di viaggi, definita come quell’impresa che si occupa di organizzare e gestire viaggi altrui o di offrire un servizio di intermediazione per conto di altre agenzie, nell’organizzazione di viaggi, tour, gite e crociere. Avviare un’agenzia di viaggi significa anche gestire una vera e propria attività di marketing e comunicazione editando depliants e pubblicazioni turistiche e guide vacanze. Insomma con un’agenzia di viaggi potrete fare gli organizzatori, gli intermediari e gli editori di pubblicazioni specializzate in turismo.

APRIRE UNA AGENZIA VIAGGI : IL SETTORE

Il mondo delle agenzie di viaggi è forse quello che attualmente conta i maggiori competitors a livello mondiale. Solo a livello nazionale, appena abbiamo digitato l’omonima parola chiave, ci siamo ritrovati con più di due milioni di risultati e molti erano link sponsorizzati, perché essendo il settore, ben nutrito, è necessario ormai pagare per apparire nelle prime pagine delle ricerche web. Comunque la concorrenza non deve essere vista come un limite o una rinuncia all’avvio dell’impresa. Ciò che rende vincente, un’azienda, in qualsiasi settore ed ancor più un’agenzia di viaggi, è la qualità del servizio a costi competitivi. Anche quest’ultimo aspetto non deve scoraggiare il vostro spirito imprenditoriale. Certo i redditi sempre più magri, la crisi economica, porta i potenziali clienti a chiedere viaggi a tariffe bassissime e super scontate, e questi “messaggi” hanno fatto la fortuna di tante agenzie viaggi, ma è anche vero che la qualità del servizio abbinata ad una tariffa equa è molto più apprezzata di un viaggio pagato poco e rivelatosi deludente o peggio ancora “truffaldino”. L’errore da evitate, il principale, oseremmo dire, nella gestione di un’agenzia viaggi e nei rapporti con la clientela è quella di promettere “mari e monti” a tariffe troppo basse e troppo belle per essere vere, perché il cliente parla ed è la migliore garanzia di pubblicità per un’impresa. Se il servizio è scadente, tutti gli altri clienti prima o poi lo sapranno, per cui evitate di cadere nella tentazione di offrire viaggi super scontati, quando non è vero, perché avreste segnato il primo passo per il fallimento. Le capacità di persuasione e di comunicazione, sono alcuni dei principali requisiti per un titolare di un’agenzia di viaggi. Per cui se una famiglia pretende un viaggio da sogno a 300 euro a persona, compreso volo, tasse aeroportuali, pernotto, vitto ed auto per diversi giorni, spiegate loro perché non è possibile ottenere il servizio a costi così bassi e che cosa, invece, otterranno pagando qualcosa in più. Certo abbassare di qualche euro ( ma non di molto) la tariffa rispetto ad un competitor, è un primo passo per attirare clienti, ma lo sconto deve essere equo e rispettare criteri di professionalità. Scontare un viaggio, ad esempio, di 20 euro è più serio che scontarlo a 300 euro per la stessa destinazione. Considerate anche che le voci di costo dei servizi di un’agenzia viaggi devono comprendere gli oneri di gestione dell’attività e tutti i costi fissi che la messa in opera di un’azienda comporta.

APRIRE UNA AGENZIA VIAGGI : VARI TIPI DI AGENZIE

Su questo fronte, si possono aprire diverse soluzioni di attività: l’agenzia viaggi con sede fisica e l’agenzia viaggi on line. La procedura burocratica ( che spiegheremo man mano) è identica per entrambe le attività, ma il metodo di lavoro on line riduce sensibilmente i costi di gestione. Non si avrà bisogno di una sede fisica di dimensioni ragguardevoli per contenere scaffali e depliants, di sale d’ aspetto per ricevere i clienti, di un numero elevato di personale addetto alle prenotazioni. Con l’agenzia viaggi on line sarà lo stesso cliente a prenotare il viaggio, direttamente dal pc di casa. Questa è stata una delle principali innovazioni del mondo delle agenzie di viaggio ed anche un fattore di criticità per quelle tradizionali in quanto la colonizzazione degli spazi web è stata molto più rapida rispetto agli spazi tradizionali. Un altro aspetto da considerare, nella messa a punto dell’attività è proprio l’innovazione e la diversificazione dei servizi offerti. Bisogna captare le mode del momento e proporsi per offrire ai clienti le mete più ricercate in un determinato periodo e contesto storico. Ma non solo, bisogna imparare a organizzare ed offrire nuove forme di vacanza , di turismo e di svago. Un’agenzia viaggi può diversificare organizzando escursioni o gite in località ricche di tradizioni artistiche, culturali e gastronomiche, oppure in occasione di fiere, eventi e manifestazioni particolari. Tante agenzie viaggi si occupano anche di organizzare visite e pellegrinaggi nei maggiori luoghi di culto che, in passato, ma anche oggi, sono richiesti da un’ampia fetta di clienti. Continua…

Rosalba Mancuso

Fonti delle immagini:

http://www.flickr.com/photos/iccio83/507468590/

http://www.materialidiviaggio.com/quintana.htm

Articoli correlati:

Altri articoli :