Aprire una agenzia viaggi. Terza parte.

maggio 17, 2010 | Fare impresa

Avviando un’agenzia di viaggi on line, dicevamo nella scorsa puntata, si riducono notevolmente i costi di start up ed anche quelli di gestione. Si avrà bisogno di minori attrezzature di arredo e dunque anche di locali di dimensioni inferiori a quelli necessari per un’agenzia di viaggi tradizionale. Inferiori saranno anche gli oneri relativi al personale che potrà essere limitato al titolare ed al direttore tecnico. Nel caso le due figure coincidano, avremo risparmiato anche sui costi di assunzione di un dipendente, almeno ciò vale all’inizio.

APRIRE UNA AGENZIA VIAGGI ON LINE : GLI STRUMENTI

Strumento indispensabile dell’agenzia viaggi on line sarà il PC ed una connessione ad Internet, i cui costi, oggi come oggi, sono davvero irrisori. Il sito di un’agenzia viaggi deve anche possedere un potente database, ma anche in questo caso per chi è agli inizi della carriera imprenditoriale, esistono soluzioni che riducono gli oneri di avvio dell’attività. Si tratta di usare gli strumenti web messi a disposizione da importanti network on line che permettono di avviare l’agenzia di viaggi, tramite l’affiliazione in franchising. Questa è infatti la formula più usata per avviare nuove iniziative nel settore. Di solito viene richiesta un’esperienza pregressa nel settore turistico ed un fee di ingresso che varia in base ai servizi che si intendono offrire. Per operare on line i budget da investire per affiliarsi in franchising sono molto inferiori rispetto a quelli di una sede fisica. Comunque anche chi è affiliato può operare da una sede fisica, dove ricevere i clienti e concordare le prenotazioni. L’affiliazione on line è spesso usata come strategia di diversificazione e di innovazione dell’attività, cioè un valore aggiunto. Gite ed eventi si possono concordare in sede, tour e crociere, anche on line, per accrescere il parco clienti e la redditività aziendale. Come vedete le due realtà si incrociano e si completano a vicenda. La soluzione di operare solo on line è pensabile almeno all’inizio del percorso imprenditoriale, per ridurre l’importo dell’investimento. Nella seconda puntata abbiamo accennato al fatto che titolari di siti web si sono in passato affiliati a network di viaggi e che la procedura burocratica è simile all’avvio di un’agenzia di viaggio reale. Esiste anche chi, possedendo un sito web di informazione sui viaggi si è affiliato a piattaforme di pubblicità on line che promuovono i servizi di agenzie di viaggi, si tratta di affiliazioni che non sono un franchising, ma semplicemente campagne di sponsorizzazione web, dove compaiono tre attori: il webmaster, il concessionario di pubblicità e l’inserzionista.

APRIRE UNA AGENZIA VIAGGI ON LINE: IL LAVORO

I viaggi saranno sempre venduti dall’inserzionista che paga il concessionario per inserire un link nel sito del webmaster o publisher che lo ospita, quest’ultimo percepirà una commissione per ogni prenotazione realizzata attraverso i link pubblicizzati sul sito. Si tratta di opportunità che vengono offerte anche a privati di solito in regime di prestazione occasionale, tassati solo come prestazione occasionale, al momento non siamo però in grado di chiarire questo aspetto e questa modalità di lavoro, vista la normativa un po’ controversa che disciplina la materia. In linea generale sembra che chi gestisce un sito o blog di informazione in mondo non continuativo, svolgendo altra attività, e non ricavi da questo somme superiori ai 5 mila euro annui, possa emettere ricevute di prestazione occasionale, versando allo Stato una ritenuta di acconto. Lavorare nel mondo dei viaggi iniziando in questo modo, può servire a fare un po’ di esperienza, ma non garantirà grandi guadagni, a meno che il portale non sia visitato da 50 o 100 mila visitatori unici mensili. Ma se le visite sono tante, vorrà dire che il sito di informazione sui viaggi sarà aggiornato in maniera continuativa e che gli introiti da affiliazioni per sponsorizzazioni di siti web similari, potrebbero superare i 5 mila euro dando il via alla procedura burocratica dell’apertura della partita Iva e dell’avvio di un’impresa. Vendere viaggi on line si configura anche come attività di e-commerce, commercio elettronico, soggetto ad obbligo di partita Iva, sede legale, iscrizione alla Camera di Commercio. Per cui il consiglio che ci sentiamo di dare, per avviare l’attività di agenzia di viaggi, in qualunque modo essa sia, è quello di attenersi alla procedura burocratica standard descritta nella seconda parte del nostro reportage. Le attrezzature di un’agenzia di viaggi con sede fisica comprendono scaffali ed espositori per depliants e materiale pubblicitario, scrivanie e postazione Pc per titolati e collaboratori, poltrone e sedie per l’attesa, stampante, fax, pc, e telefono, software gestionali tipici dell’agenzia viaggi. Nella prossima puntata cercheremo di scoprire quanto costano e cosa sono questi software che permettono di gestire la contabilità dell’agenzia, ma anche le pratiche di prenotazione dei viaggi. Seguiteci.

Rosalba Mancuso

Fonti delle immagini:

http://www.flickr.com/photos/maxliscia/2454406312/

http://www.flickr.com/photos/maxliscia/2453580977/in/set-72157604806668556/

Articoli correlati:

  • Aprire una agenzia viaggi. Quarta parte.Aprire una agenzia viaggi. Quarta parte. Realizzato il sogno di aver messo su un’agenzia di viaggi, sia on line che con sede fisica e reale, bisogna dotarsi degli strumenti software necessari allo svolgimento dell’attività. Di […]
  • Aprire una agenzia viaggi. Seconda parte.Aprire una agenzia viaggi. Seconda parte. Chi opera in un’agenzia viaggi può farlo in diversi modi. Chi organizza il viaggio, il volo, il soggiorno è in genere il tour operator, cioè letteralmente l’organizzatore di giri, di […]
  • Aprire una agenzia viaggi. Prima parte.Aprire una agenzia viaggi. Prima parte. L’argomento di cui parleremo in questo nuovo reportage a puntate, tratta di un segmento d’impresa molto interessante perché permette di relazionarsi con le esigenze altrui e di scoprire, […]
  • Aprire una agenzia viaggi. Quinta parte.Aprire una agenzia viaggi. Quinta parte. Deschide o agentie de turism. Al cincilea episod.
  • Guadagnare in Internet : diventare blogger. Seconda puntata.Guadagnare in Internet : diventare blogger. Seconda puntata. Nella prima puntata abbiamo visto quali sono le premesse per iniziare l'attivita' di blogger. In questa seconda scheda cerchiamo di capire : quali sono gli impegni e gli […]
  • Intanto Internet Avanza…..Intanto Internet Avanza….. Ci sono volute le ultime elezioni americane, con l'impiego massiccio di Internet nella campagna presidenziale, per sentirci dire dai media tradizionali, quanto Internet influisca in […]

Altri articoli :