Mettersi in proprio : …le parole non dette.

maggio 4, 2010 | Formazione personale

Torniamo al tema della costituzione di una di impresa e della scelta fra avviare una società con piu’ soci o partire da soli con una propria impresa.

Abbiamo già parlato di alcuni di questi aspetti nelle settimane scorse; oggi vediamo di approfondire il tema della comunicazione e della relazione fra i soci e gli obiettivi a breve, medio e lungo termine.

Aprire un’impresa : da soli o con i soci?

Innanzi tutto, verificare quali sono gli obiettivi da raggiungere e se siamo in grado da soli di fare tutto.

Poi, nel caso si decida di partire in due o piu’ persone, in questo progetto imprenditoriale, occorre definire alcuni punti :

quali sono gli obiettivi di ciascun socio?

Qui vanno definiti, in maniera chiara, le aspettative che ogni socio riversa dalla costituzione della società. Ossia gli obiettivi finanziari, gli spazi personali, gli obiettivi che l’azienda dovrà raggiungere ed i tempi previsti per ogni obiettivo.

Quindi, andranno definiti ruoli, competenze ed obblighi di ciascuno e privilegi, per ogni fase dell’attività : avvio, sviluppo, ecc..

Aprire un’impresa : …le parole non dette.

Nella maggior parte dei casi, nella preparazione del progetto d’impresa e nella fase di start up, vengono a grandi linee definiti tutti questi punti.

I problemi nascono, quando si vanno ad evidenziare alcuni aspetti specifici o quando alcune aspettative personali non erano state espresse o comunque palesate sufficientemente ed invece vengono poi mortificate, da un tipo di gestione dell’impresa che non prevede o non tiene conto di questi elementi.

Se poi l’azienda, non raggiunge pienamente i suoi obiettivi od in ogni caso, si devono affrontare alcune difficoltà ulteriori, le tensioni e le insoddisfazioni, a lungo celate, usciranno sicuramente fuori.

A questo punto, la tensione a lungo accumulata, potrebbe in alcuni casi non esser facilmente gestibile.

Aprire una società : è bene parlarsi chiaro sin da subito!

Nella fase di progettazione, paragonata ad un fidanzamento fra due persone, occorre riuscire ad avere un dialogo chiaro e trasparente.

Per evitare di trovarsi a vivere in maniera insoddisfatta il rapporto di unione e quindi anche l’esperienza imprenditoriale, al di là dei risultati che essa porterà in termini di business.

In fase di redazione di business plan, sarà utile, dedicare uno spazio a questo aspetto, apparentemente di poco conto, quando si avvia un’impresa ma che rappresenta, uno degli elementi di stabilità o di tensione, all’interno di una gruppo di soci e puo’ conseguentemente influire anche sul risultato dell’attività dell’impresa.

Certamente, tutto non è prevedibile e comunque le condizioni personali e generali possono sempre mutare, al di là dei piani e delle programmazioni.

Ma definire alcuni punti chiave, già in fase iniziale, aiuta a comprendersi meglio e stabilire un piano di azione piu’ chiaro sin da subito.

fonte immagine:

opsonline.it

Articoli correlati:

Altri articoli :