Mollo tutto, cambio vita: reinventarsi un lavoro.

giugno 1, 2010 | Formazione personale

Torniamo oggi su un argomento piu’ volte trattato in passato ma che è sempre oggetto di interesse e sul quale, ci giungono spesso mail con la richiesta di approfondire ulteriormente l’argomento.

Cambiare vita, ricominciare da capo : si, ma da dove?

Questo titolo, evidenzia due concetti : una necessità avvertita da molti di cambiare la propria vita, abbandonando vecchi schemi e dall’altra, la necessità di stabilire un percorso fattibile per cominciare a progettare una nuova fase della propria vita.

Oggi, accenniamo brevemente a due storie che riguardano persone con differenti esperienze di vita (e quindi di lavoro, provenienza geografica ecc.) che ad un certo punto della propria vita, dopo aver meditato su cosa fare, hanno fatto il passo decisivo.

Da queste esperienze,cerchiamo di trarre qualche utile suggerimento.

Cambiare vita, ricominciare da capo : case history.

Giuseppe, sposato e con un figlio grande, ormai autonomo, ha una attività commerciale con sua moglie da oltre vent’anni.

Gli affari vanno discretamente bene anche se negli ultimi anni la crisi ed altri problemi, hanno ridotto il giro di affari della loro attività.

Il loro figlio unico, si è appena sposato e vive in un’altra città.

La coppia ha quasi cinquant’anni e si sente ancora giovane e desiderosa di non passare i prossimi quindici anni della propria vita ad aspettare una misera pensione, tirando avanti, senza ormai molti piu’ molti stimoli.

Una zia della moglie muore e lascia in eredità un gruzzoletto ed a questo punto, i due coniugi pensano, avendo raggiunto una piccola autonomia finanziaria, di realizzare un sogno che da anni tengono chiuso nel cassetto.

Tre anni prima, erano stati in vacanza in Messico ed il posto a loro,era piaciuto molto.

Avevano addirittura meditato di ritirarsi in pensione a vivere in quella bella località di mare.

Il limite e la la loro paura, erano quelli di evitare un salto nel vuoto.

Il sogno era quello di aprire un piccolo ristorante od una piccola attività sul posto legata alla nautica ed ai servizi per i turisti che sempre piu numerosi arrivavano in quella località ancora poco organizzata, dal punto di vista dei servizi.

Cambiare vita, ricominciare da capo : le fasi del passaggio.

Dopo una anno dall’inizio della nuova vita, i due coniugi che ho sentito, mi hanno confermato che hanno avviato l’attività e grazie anche ad internet e ad una serie di contatti, stanno offrendo servizi ai turisti che aumentano anno dopo anno.

Il costo della vita, è sicuramente piu’ basso ed anche i ritmi meno frenetici e consentono alla coppia di godere di momenti di relax e pace.

Certo, l’aiuto finanziario è stato importante per una tranquillità psicologica piu’ che reale.

Infatti, l’investimento necessario per trasferirsi ed avviare, è stato minimo.

Entrambi, prima di fare il grande passo, erano stati trenta giorni consecutivi nel luogo del loro futuro trasferimento, per capire bene le cose e chiarirsi ogni dubbio sul futuro trasferimento.

Quindi, tra i colloqui con un commercialista, ricerca di un alloggio, informazioni piu’ approfondite sulle leggi ed abitudini locali, hanno trascorso un mese a definire gli ultimi dettagli prima della decisione finale.

Cambiare vita, ricominciare da capo : vivere da turisti pensionati.

Francesco è un sottufficiale della Marina Militare in pensione da alcuni anni.

Un giovanile pensionato che prima dei cinquant’anni, rimasto vedovo già due anni prima di andare in pensione e senza figli, decide di cambiare vita e investire una parte della liquidazione e dei risparmi, in piccoli immobili da affittare ai turisti in una località balneare del Brasile.

A distanza di oltre dieci anni, Francesco vive praticamente di rendita da affitti (nel frattempo i suoi immobili hanno triplicato il valore) e da una buona pensione che giunge dall’Italia.

La prima volta che si recò il Brasile, fu quattro mesi prima del congedo dalla Marina Militare e in quel momento, maturò l’idea di cambiare vita, considerando che non aveva piu’ nessun legame forte che lo teneva in Italia.

Qualità della vita elevata e un sorriso sempre sul viso, Francesco si dichiara un uomo soddisfatto e felice.

Un giorno confessò ad un amico :

‘se fossi tornato al mio piccolo paese di origine, ora sarei un vecchietto che pensa e parla solo del suo passato.

Qui, da un decennio, sono un piccolo operatore commerciale benestante, non faccio praticamente nulla che io non voglia e ho molto tempo per godermi la vita’.

Cambiare la propria vita, mollare tutto e ricominciare da capo : alcune osservazioni

In tutti i due casi osservati (e sicuramente non rappresentano un campione statistico od un dato percentuale), hanno in comune alcuni elementi:

Una esperienza di vita vissuta che gli ha permesso di disporre di un bagaglio di conoscenze e competenze necessarie a valutare determinati aspetti.

Una sostanziale libertà di manovra, ossia : possibilità di fare delle scelte radicali.

In un caso si trattava di una coppia sposata da molti anni e con un figlio adulto ed autonomo.

Nell’altro caso : un vedovo ed per entrambe le situazioni, svincolati da impegni professionali ed un minimo di autonomia finanziaria.

In tutti i due i casi, le persone da tempo avevano maturato una certa insoddisfazione e stavano valutando delle opportunità alternative o comunque intendevano continuare la propria vita, vivendo esperienze differenti e nuove.

In tutti i due i casi, la scelta è ricaduta verso un paese straniero, rispetto al loro luogo di origine (questo non significa che per cambiare radicalmente la propria vita sia necessario emigrare all’estero!).

Ed anche nella modalità con cui hanno valutato le proprie scelte, troviamo un punto in comune, hanno preparato con cura il percorso verso la loro nuova vita. Hanno preso informazioni e dopo hanno verificato e pianificato tutti i passaggi.

fonti immagini :

digilander.libero.it

bluvacanze.it

Articoli correlati:

Altri articoli :