Aprire un negozio : dove aprire 2010.

luglio 25, 2010 | Redazionale

Buon lunedì,

riprendo un argomento, anche a seguito di una mail che è giunta due settimane or sono.

Sostanzialmente, una nostra lettrice chiedeva :

qual’è il tipo di attività più redditizia in un quartiere periferico di una città medio piccola.

Se osserviamo le attività che si sono succedute, in una determinata via o quartiere, negli ultimi 30 e più anni (e naturalmente sarebbe opportuno prendere in esame anche altre zone per verificare se vi è una corrispondenza), riusciamo a capire quale tipologia di impresa ha resistito meglio ai forti cambiamenti ed all’evoluzione del commercio e quali sono inoltre le new entries.

Aprire un negozio : che cosa aprire?

Senza attingere ai dati statistici, possiamo osservare, anche rispetto a dieci/quindici anni or sono,

un aumento di:

fast food e locali etnici

centri per telefonate internazionali, servizi spedizione soldi a distanza

(questi due settori, hanno avuto un forte sviluppo a seguito della sempre maggior presenza di cittadini di origine straniera, residente in particolare nei quartieri periferici.

Che attività aprire ?

Hanno invece subito una riduzione :

Uffici di subagenzie assicurative

(concorrenza di internet e maggiore ‘mobilità’ dei clienti)

negozi abbigliamento ed intimo

(concorrenza di centri commerciali, outlet ecc.)

calzolai ed alcuni servizi di nicchia

(anche per le scarpe, prevalgono sempre più i prodotti usa e getta)

cartolerie di quartiere

(concorrenza grande distribuzione)

videoteche e negozi di musica

(concorrenza internet e diversa modalità di distribuzione e consumo)

piccole mercerie

molti altri che per mancanza di spazio e tempo non indicheremo

Aprire un negozio : le attività che tengono

Hanno tenuto bene ed in alcuni casi, addirittura si sono sviluppate :

Pizzerie di ogni tipologia

(in particolare con consegna a domicilio)

trattorie

bar

circoli

lavanderie self service

Queste, sono solo alcune delle attività che possiamo segnalare.

In realtà, ogni situazione va osservata ed analizzata per il contesto in cui si trova.

Se invece ad esempio, prendessimo in considerazione i piccoli negozi di computer, potremmo sicuramente dire che nella maggior parte dei casi, i piccoli rivenditori sono in crisi da qualche anno ed altri, approfittando dei più bassi costi della periferia, hanno scelta di insediarsi (come del resto anche altre attività) in periferia, più come sede logistica e tecnica che come punto vendita dei propri prodotti nella zona stessa.

Vista l’ampiezza dell’argomento, riprenderemo l’argomento in futuro.

Buon lavoro

Andrea Figoli

Articoli correlati:

Altri articoli :