Che attività aprire? Quali saranno i business vincenti nel futuro?

luglio 22, 2010 | Fare impresa

Per cercare di capire quale attività intraprendere in futuro, oggi facciamo un esperimento.

Immaginiamo di vivere nel 2030 e cerchiamo di immedesimarci in quegli anni, per capire come determinati consumi, azioni verranno fatti dalle persone e cosa invece sarà cambiato, rispetto alla situazione attuale.

Per cominciare a valutare la cosa, pensiamo a cosa è cambiato negli ultimi venti anni :

Crescita della vendita di servizi e prodotti per anziani e single.

Crescita del comparto tecnologico (telefonini, computer ecc.).

Sempre maggiore attenzione al tempo libero ed alla cura del corpo.

Aumento dei viaggi e delle vacanze seppur sempre più brevi e spesso, orientate al low cost.

Cambiamento delle caratteristiche della popolazione: maggiore invecchiamento, minor presenza di giovani, popolazione sempre più multietnica e multiculturale.

Obbligo per la maggioranza della popolazione, di dedicare sempre più ore ed anni al proprio lavoro (pensioni che si spostano in avanti).

Questi sono alcune evoluzioni avvenute nei paesi occidentali negli ultimi anni.

Idee redditizie : Quali saranno i business vincenti nel futuro?

Servizi alla terza e quarta età:

Partendo dagli elementi che sopra abbiamo sottolineato, non è difficile immaginare che un ulteriore invecchiamento della popolazione nei paesi occidentali, porterà all’aumento della richiesta di servizi per questa fascia di consumatori (farmacie, assistenza anziani ed invalidi, luoghi di aggregazione e svago per la terza e quarta età, organizzazione gite e vacanze per queste persone ecc.).

Intermediari in crisi?

Come abbiamo sottolineato già in passato, la disintermediazione sta interessando settori nuovi.

Internet, sta favorendo in maniera rapida la disintermediazione in molti campi: basti pensare al turismo ed alla compravendita immobiliare. E questo sopratutto nella fascia bassa.

Sempre più persone, organizzano autonomamente viaggi ed anche la vendita/acquisto di immobili, attraverso alcuni siti.

Questo, sta interessando la fascia bassa del mercato (immobili e servizi turistici di costo medio e basso).

Certo, in futuro il fenomeno crescerà e per gli operatori tradizionali, occorrerà concentrarsi sempre più verso fasce di consumatori e servizi ‘al riparo’ della disintermediazione, dove un operatore(mediatore) può con la sua professionalità, esercitare una funzione ancora fondamentale.

Business futuri : l’effetto forbice sulle offerte di prodotti e servizi.

Un altro elemento che appare sempre più evidente, è l’effetto forbice sui consumi.

Passiamo da una crescita enorme di prodotti e servizi low cost al crollo dei servizi e prodotti intermedi, per arrivare ad un incremento dei servizi e prodotti di fascia alta.

Sicuramente, questo è un fenomeno che tenderà ancor di più ad evidenziarsi in futuro.

Quindi nello sviluppo del proprio progetto di business, occorrerà definire bene il segmento in cui desideriamo operare.

Appuntamento in futuro, per approfondire ulteriormente l’argomento.

fonte immagine :

comune.jesi.an.it

Articoli correlati:

Altri articoli :