Aprire un negozio dell’usato. Quinta parte.

ottobre 27, 2010 | Fare impresa

Nella scorsa puntata avevamo iniziato a parlare dell’avvio di un mercatino dell’usato on line. Avevamo anche puntualizzato alcuni aspetti relativi alla concorrenza rappresentata dai noti colossi dell’e-commerce ed alcune modalità di vendita attraverso un sito o portale web. La tecnica di marketing da scegliere è legata o al modello di business dei grandi nomi dell’e-commerce o alle proprie valutazioni personali. Ma non è detto che un colosso della vendita on line debba per forza rappresentare un competitor della vostra azienda. Infatti, portali come Subito.it o E-bay sono usati non solo dai privati, ma anche dalle aziende. Il privato può anche mettere in Rete il suo prodotto, ma pure un mercatino dell’usato on line o anche in sede fisica, può mettere in vendita i prodotti conferiti dai clienti.

APRIRE UN MERCATINO DELL’USATO ON LINE : LE STRATEGIE

Il modus operandi di un mercatino dell’usato on line, sarà, in questo caso, quello di utilizzare la visibilità dei grandi portali a scopo promozionale, cioè per trovare acquirenti. Di mercatini dell’usato che vendono solo via web, ne esistono tanti, abbiamo già dato alcune cifre, nella scorsa puntata, per cui l’ideale sarebbe quello di puntare ad una vendita on line in ambito locale, cioè fare il modo che a trovarvi siano solo acquirenti che abitano nelle vicinanze o nella stessa area geografica. Proprio recentemente, il gruppo Ebay ha lanciato la sezione “E-Bay annunci” dove si possono inserire offerte di vendita suddivise per categoria ed area geografica e dove, attraverso alcuni meccanismi di ricerca, compratore e venditore che si trovano nelle immediate vicinanze, possono entrare in contatto. Una simile piattaforma di vendita, è molto utile alle aziende che cercano di trovare clienti locali, ma anche di promuoversi senza grossi investimenti pubblicitari. Un mercatino dell’usato on line è certamente fatto anche per operare in grande, cioè per farsi conoscere a potenziali clienti di tutto il mondo che cercano di risparmiare comprando oggetti usati. La Rete è per sua natura, uno strumento di condivisione mondiale e per puntare a questi risultati di visibilità, è necessario investire nella pubblicità web, con strumenti mirati come Adwords di Google e procedure di ottimizzazione della piattaforma e-commerce curate da specialisti del seo marketing. Impostata la campagna, i messaggi, con link del vostro sito, appariranno in cima ai risultati delle ricerche e nei siti di settore affiliati ai circuiti pubblicitari di Google. Il noto motore di ricerca permette anche di impostare la campagna per essere trovati solo da clienti locali, basta selezionare le opzioni sull’area geografica prescelta. Insomma, promuovere on line, un mercatino dell’usato omonimo, non è difficile, come non è difficile reggere il confronto con la concorrenza, servono solo un po’ di pazienza e come già detto, sapere come si fa.

APRIRE UN MERCATINO DELL’USATO ON LINE : I SETTORI

I criteri più importanti su cui puntare sono, per quanto riguarda l’on line, i mercati locali e la giusta nicchia di prodotti. Un mercatino dell’usato on line è più adatto a prodotti di elettronica di consumo ( pc monitor, cellulari) ma anche a libri, ovvero prodotti che più frequentemente si vendono tramite e-commerce. Nulla vieta di provare a vendere anche abiti usati, o mobili, ma l’importante è la possibilità di rintracciare clienti che, dopo le foto, possano visionare l’oggetto anche dal vivo. Sottolineamo questo aspetto più volte, per farvi capire che ormai anche il web è un mercato saturo, sempre aperto a nuove esplorazioni commerciali ed alle novità, ma comunque molto”affollato”. Restringere il campo, permette di dimezzare i tempi di rientro a regime di un’attività che per decollare on line richiede tanta fatica. In Italia l’e-commerce non è al livello di altri paesi e le percentuali di conversione dopo una campagna pubblicitaria restano ancora basse. Su 1000 visite solo pochi, pochissimi comprano. Quindi la campagna ideale deve puntare ai grandi numeri ( farsi vedere ad esempio da 100 mila utenti), ma questi numeri devono mantenersi in un determinato ambito geografico. I mercatini dell’usato sono oggetto di meno di 100 mila ricerche mensili globali, stessi numeri per quelli locali, quindi meglio puntare sul locale. La concorrenza nel settore per volume di ricerche è circa del 50%, quindi gli spazi di mercato ancora ci sono. Molto di nicchia è l’usato relativo agli arredi antichi, ovvero all’antiquariato, con un volume, di 18 mila ricerche, ma con una concorrenza ancora molto bassa. Per i mercatini del libro usato, i volumi di ricerca sono meno di 2 mila, con una concorrenza del 50%. I volumi di ricerca per i mercatini dell’usato in cui si specifica la città, totalizzano tra 2 e 3 mila ricerche. E’ evidente che i volumi di ricerca in ambito locale decrescono, mentre crescono le opportunità di contatto dal vivo che possono portare alla vendita dell’oggetto. Quindi anche nel caso del mercatino on line, sarà utile abbinare la presenza di un deposito dell’usato. Continua…

Rosalba Mancuso

Fonti immagini:

http://informaticitalia.net/come-ottenere-un-coupon-di-30e-per-google-adwords/

http://www.apcd.it/2.html



Articoli correlati:

  • Aprire un negozio dell’usato. Sesta parte.Aprire un negozio dell’usato. Sesta parte. Vendere contemporaneamente on line e dal vivo, è una strategia di marketing da non sottovalutare nel campo del mercatino dell’usato. La principale caratteristica di questo tipo di vendita […]
  • Aprire un negozio dell’usato. Seconda parte.Aprire un negozio dell’usato. Seconda parte. Il business dei negozi che vendono merce usata, sembra essere in continua crescita. Lo scorso anno, i “mercatini dell’usato” contavano 2 mila unità, ma come abbiamo avuto modo di notare, […]
  • Aprire un negozio dell’usato. Settima parte.Aprire un negozio dell’usato. Settima parte. Fino ad oggi abbiamo parlato della gestione di un mercatino dell’usato on line, dal punto di vista delle vendite, ma il web può servire anche dal punto di vista degli acquisti, cioè per […]
  • Come aprire un mercatino dell’usato. Terza parte.Come aprire un mercatino dell’usato. Terza parte. Nella seconda puntata del nostro reportage sull’avvio di un mercatino dell’usato, dicevamo che tra le attrezzature aziendali, era indispensabile possedere un pc ed un apposito software […]
  • Come aprire un negozio dell’usato. Prima parte.Come aprire un negozio dell’usato. Prima parte. Gli anni legati allo spaventoso dilagare della crisi economica, hanno drasticamente ridotto i consumi ed i risparmi delle famiglie, che nelle loro spese sono diventate più attente ed […]
  • Aprire un mercatino dell’usato. Quarta parte.Aprire un mercatino dell’usato. Quarta parte. Come abbiamo visto nella scorse puntate, le modalità di vendita di un mercatino dell’ usato, si possono svolgere con incarico o mandato di intermediazione o direttamente con acquisto e […]

Altri articoli :