Aprire un’attività redditizia : quanto dura un business. Prima parte

ottobre 29, 2010 | Fare impresa


Una cosa che differenzia molte idee di successo tra loro, è la durata in termini di tempo del business stesso.

Cioè, il tempo in cui il nostro progetto, la nostra azienda, attraverso la formula imprenditoriale che ci ha portato al successo, ci permette di guadagnare bene e di rimanere protagonisti in un determinato momento storico.

Idee di successo : le meteore ed i business duraturi.

Per chi lavora nelle Nuove Tecnologie (Internet ecc.), avrà osservato la parabola di alcuni progetti che in pochissimo tempo raggiunsero valori enormi : pensiamo ad alcuni motori di ricerca che nell’arco di pochi anni arrivarono a valere molti miliardi di dollari e poi scomparsero quasi nel nulla.

Nel settore tradizionale, pensiamo alle molte aziende tessili e manifatturiere fiorenti per molti anni ed entrate poi in crisi negli anni novanta. Oppure, nelle piccole imprese, ci ricordiamo sicuramente dei molti negozi di abbigliamento di successo che sino a venti anni or sono, erano piccole ma interessanti attività redditizie, per poi entrare in crisi con l’espansione della grande distribuzione e di altri canali commerciali.

Gli esempi sono molti e riguardano ogni settore.

Avviare un’attività di successo : il vantaggio competitivo

Il vantaggio che una azienda nuova dispone rispetto ai concorrenti, va sfruttato al massimo.

Innanzi tutto , perchè il mercato non prevede degli spazi vuoti e se non siamo in grado di colmarli, qualcun altro (un nuovo competitor), arriverà a farlo e rischierà, di andare a farci concorrenza anche in altri segmenti.

Questo aspetto, in mercati che sono sempre più aperti, come quelli attuali (rispetto al passato), implica che il vantaggio competitivo che si ha rispetto ai potenziali concorrenti (in qualunque settore), in termini temporali, si sia ridotto drasticamente.

Questo punto che molti aspiranti imprenditori sottovalutano nella fase di redazione del proprio business plan, è invece un elemento da prendere bene in considerazione e va anche rapportato agli investimenti che dobbiamo sostenere per l’avvio della nostra attività ed ai tempi di ammortamento di queste operazioni che dovranno, in molti casi, prevere tempi più ristretti.

Infatti, il rischio è investire troppo rispetto ad un certo business che vogliamo sviluppare oppure prevedere tempi troppo lunghi per l’avvio a regime della nostra attività e tutto questo senza considerare che la concorrenza(talvolta con maggiori risorse) potrebbe recuperare in tempi rapidi e impedirci di sfruttare il nostro vantaggio.

Esempi simili , li troviamo in tutti i settori : avvio di attività nelle nuove tecnologie, apertura di attività tradizionali, idee innovative, ecc..

Appuntamento con la prossima puntata.

raimondi-cucine.it

Articoli correlati:

Altri articoli :