Investire in Romania : aprire un’attività in Romania. Prima parte

ottobre 26, 2010 | Fare business all'estero

La Romania ha vissuto un momento di forte crescita sino alla fine del 2007.

Dal 2008, è cominciata una crisi ed una stagnazione che ha colpito molte attività produttive.

Per capire le opportunità reali, è bene individuare i 2 settori di riferimento su cui è possibile agire :

Produrre (e/o vendere) per il mercato interno

Produrre per esportare (esempio : le imprese delocalizzate in Romania per risparmiare sui costi di produzione)

Aprire un’impresa in Romania : la situazione reale

La grande quantità di denaro che circolava in Romania sino alla fine del 2007, in particolare nei centri principali, vedeva questi fonti di riferimento :

Continui e massicci investimenti dall’estero (anche con acquisizioni di aziende, immobili, apertura attività, vendita di terreni, ecc.)

Rimesse degli emigrati (alcuni milioni di romeni si sono traferiti all’estero in meno di venti anni)

Credito facile che ha portato ad un incremento dei consumi

Crescita del Pil su valori elevati e quindi euforia generale.


Dal settembre 2008, tutto sembra cambiato.

Non più ressa per accapparrarsi terreni ed immobili da parte dsegli investitori stranieri, crollo delle rimesse degli emigrati, stretta sul credito e soprattutto fine dell’arrivo massiccio di investimenti e delocalizzioni produttive che avevano caratterizzato gli anni novanta ed i primi del 2000.

Investire in Romania : il mercato e le criticità.

La premessa era necessaria perchè altrimenti, si rischia di far riferimento a fonti di informazioni e dati che oggi, hanno poco senso.

La ripresa sul mercato interno, è prevista dalla fine del 2011 e comunque in maniera lenta e graduale : nulla sarà come prima!

A beneficiare di una ripresa, dovrebbero essere (come del resto è successo in passato), le zone di Timisoara e Bucarest.

Dal 2008 ad oggi, il prezzo del valore immobiliare in genere, ha subito un calo anche se non c’è stato un crollo come qualcuno pensava.

Molti dei terreni e degli immobili, sono posseduti da investitori che aspettano la ripresa e quindi non sono stati messi i rimessi sul mercato a prezzi notevolmente inferiori.

I consumi interni soffrono di un aumento dell’iva che è stata aumentata di 5 punti nell’estate del 2010 per tamponare le falle del bilancio statale.

I prezzi dei prodotti nei centri commerciali, hanno cominciato lentamente ad adeguarsi al libero mercato ma non ancora del tutto.

Tanto che, nella fiorente Timisoara, molti cittadini vanno a fare la spesa nella confinante (circa 100 km) Szeged, in Ungheria.

Il problema, è che la Romania pur avendo uno dei migliori terreni agricoli d’Europa (fertilità, disponibilità di acqua, pianure o colline dolci ecc.), non ha investito nella formazione e nella meccanizzazione della sua agricoltura in maniera adeguata.

L’euforia di passare da paese agricolo a terziario in pochi anni, ha fatto dimenticare la grande potenzialità dell’agricoltura romena (conosciuta in tutta Europa ai tempi di Ceausescu).

I prodotti agricoli e non, all’interno dei supermercati, sono quasi tutti di importazione.

Aprire un’attività in Romania : le opportunità.

Questa presentazione, era necessaria per poterci addentrare nelle opportunità del mercato romeno.

Il fattore più appettibile, è dato sicuramente dal basso costo della manodopera.

Questo elemento che in passato ha spinto molte aziende a delocalizzare in Romania, è ancora tutt’oggi valido.

Continua

Segue nella seconda puntata per comprendere le fasi di apertura di un’attività.

fonte immagine :

annunci-qui.com

it.wikipedia.org

Articoli correlati:

  •  Investire in Romania : aprire un’attività in Romania. Seconda parte Investire in Romania : aprire un’attività in Romania. Seconda parte Bentornati nella seconda parte della relazione dedicata ad investire in Romania aprendo un'attività. Nella prima parte, abbiamo analizzato la situazione generale per poter in questa […]
  • Fare business in Romania Fare business in Romania (tratto da un articolo di Diana Fenici per la nostra edizione Romena banii.biz) In tempi di crisi, quando anche (ed in particolare) paesi come la Romania sono stati molto […]
  • Aprire una pizzeriaAprire una pizzeria Buon lunedi', questa settimana, dopo aver presentato nei mesi passati  molti possibili business in Rete, servizi alla persona ed alle imprese, progettazione di business plan, torniamo […]
  • Aprire una Pizzeria. Prima puntata.Aprire una Pizzeria. Prima puntata. La pizza è uno dei piatti più amati dagli italiani, simbolo della nostra cucina nel mondo. Un piatto semplice, sano e gustoso che si sposa perfettamente con le situazioni di convivialità […]
  • Aprire una pizzeria in franchising – Prima puntataAprire una pizzeria in franchising – Prima puntata Che cosa vuol dire avviare una pizzeria in franchising? Quali oneri comporta e quali vantaggi? Quanto conta il brand per la riuscita della nostra attività? Per saperne di più abbiamo […]
  • Aprire un’attività in Romania : aprire una società in Romania.Aprire un’attività in Romania : aprire una società in Romania. A seguito delle numerose richieste di informazioni relative all'apertura di un'impresa in Romania, abbiamo predisposto questo post che contiene un'intervista con una commercialista di […]

Altri articoli :