Aprire un’azienda all’estero : non solo delocalizzazione.

novembre 28, 2010 | Redazionale

Buon lunedì,

gli effetti della globalizzazione, si fanno sempre più sentire nella concorrenza fra le aziende.

E questo, indifferentemente che si parli di grandi, piccole o medie realtà.

Abbiamo già dedicato spazio all’argomento della delocalizzazione e prossimamente, torneremo a parlarne con alcuni approfondimenti specifici, per poter offrire informazioni utili a coloro che intendono aprire filiali ed aziende all’estero.

Oggi, vogliamo ricordare che al di là della localizzazione, per molti, vi è la ricerca di nuove opportunità, cioè aprire ex novo imprese in aree che offrono tassi di crescita maggiori e vantaggiose condizioni per insediarsi in loco.

Imprese di successo : la competizione fra i territori

La competizione fra le imprese, non è più solo fra singoli stati e neppure fra continenti o subcontinenti.

La concorrenza per offrire un determinato prodotto e servizio, sarà sempre più estranea all’appartenenza o meno ad uno stato.

Sempre più sentiremo parlare di offerta della Carinzia e non di Austria, di cantone Ticinese o cantone Vallese e non di Svizzera nel suo complesso.

Già da tempo, chi opera nei settori tecnologici, guarda all’America e non tanto agli USA nel loro complesso cioè, sempre più a quelle aree e distretti come la Silicon Valley od altre zona, dove nascono e si sviluppano le opportunità legate alle nuove tecnologie.

Se ad esempio pensiamo all’offerta turistica, già oggi, la competizione non è solo fra Italia, Spagna o Croazia (anzi l’elemento nazionale, avrà sempre meno peso) ma la vera competizione, si sposterà sui singoli territori, sulle regioni.

Ad esempio, nella promozione turistica, si parlerà sempre più di offerta turistica del Salento, della Sardegna, della Versilia, delle Cinque Terre, ecc. e queste piccole aree, saranno e già in parte lo sono tutt’oggi, in competizione con altre piccole aree situate in altre nazioni o spesso anche all’interno del nostro stesso Paese.

Aree che appartengono al solito segmento di offerta.

Quindi, accanto alla capacità di competere delle imprese, gli stessi territori dovranno fare altrettanto, per poter garantire alle aziende, le condizioni di operare con profitto.

Se così non sarà, le stesse imprese non avranno la possibilità di insediarsi e prosperare.

Buon lavoro.

Articoli correlati:

  • Aprire un’attività all’estero : le soluzioni proposte.Aprire un’attività all’estero : le soluzioni proposte. Buon lunedì, questa settimana, presentiamo due nuovi argomenti: Il primo riguarda l'accesso alla professione di avvocato e sarà uno dei tanti settori che andremo ad analizzare per […]
  • Aprire un’azienda all’estero.Aprire un’azienda all’estero. Spostarsi all'estero o comunque, avviare un'attività ex novo in un altro paese, non rappresenta affatto una scelta 'leggera'. Richiede preparazione, analisi e naturalmente, una buona […]
  • Come creare imprese di successo.Come creare imprese di successo. Il sogno di ogni imprenditore, è creare un proprio business di successo. Tra il sogno e la realtà, una serie di fattori incide in maniera determinante affinché il neo imprenditore riesca […]
  • Aziende che delocalizzano.Aziende che delocalizzano. Buon lunedì, avete presente quando in aeroporto od alla stazione si sente dagli altoparlanti 'l'ultima chiamata' per il treno o l'aereo in partenza? Bene, per l'Italia pare proprio […]
  • Aprire un’attività : che attività aprire e dove.Aprire un’attività : che attività aprire e dove. Buon lunedì,   torniamo su una delle domande chiave che si pone una parte degli imprenditore quando intendono avviare un business : individuare il settore di attività più […]
  • La crisi dei piccoli negozi : dove si sposta il commercio?La crisi dei piccoli negozi : dove si sposta il commercio?  Buon lunedì, non servirebbe neppure consultare i dati provenienti dalle ricerche di mercato, per capire come anno dopo anno, una quota crescente del giro di affari del commercio al […]

Altri articoli :