Attività redditizie : aprire un’attività in un settore saturo. Battere la concorrenza, seconda parte.

novembre 11, 2010 | Fare impresa

Bentornati nella seconda parte.

Nella prima puntata, abbiamo analizzato l’argomento in termini generali e portando anche qualche esempio conosciuto per renderci conto di come sia possibile operare in un settore maturo e con la presenza di competitors affermati.

Vincere la concorrenza : oggi prendiamo in considerazione altri aspetti gestionali.

Abbiamo visto, nella puntata precedente alcuni esempi di come differenti strategie e formule, possono permettere di affermarsi in un settore maturo.

La differenziazione, era l’aspetto che maggiormente colpiva nei 2 esempi precedenti e si aggiungeva anche la capacità di individuare nicchie e bisogni insoddisfatti.

Oggi, prendiamo in considerazione, l’aspetto dei costi di produzione dei beni e dei servizi.

Quindi, verificare all’interno del processo produttivo (realizzazione e distribuzione dei prodotti e servizi) come si può abbassare il costo di produzione e distribuzione.

Come battere la concorrenza : costare meno!

Se riusciamo a presentarci sul mercato con lo stesso prodotto e servizio a prezzi minori rispetto ai concorrenti, probabilmente otterremo il risultato sperato.

Apparentemente sembra facile!

In realtà, si tratta di revisionare non solo i costi in termini generali, bensì rivedere tutta la gestione della nostra attività.

Se prendiamo un piccola attività commerciale i cui costi fissi sono dati da :

personale

affitto

materiale e merce acquistata

bollette ed altre piccole forniture di servizi

ci accorgiamo che non è possibile procedere a tagli orizzontali, ossia indiscriminati.

Occorre vedere in ogni singola situazione dove si può razionalizzare e dove comunque forse sarebbe necessario spendere di più.

Se prendiamo in considerazione un ufficio che offre e vende servizi, ci rendiamo conto (anche dalle scelte che molti imprenditori stanno facendo) che risparmiare sul costo di affitto è possibile.

Spesso, il trasferimento in altra zona a minor costo, permette un sicuro risparmio.

Talvolta invece, quello che fa la differenza è dato da miglioramenti nell’utilizzo delle risorse.

Cioè succede che la modalità in cui un’azienda offre i suoi servizi e quindi utilizza il proprio personale, contenga molti sprechi e punti deboli.

Quindi, può succedere che :

il personale non è valorizzato al meglio (vedi ad esempio : alcuni centri assistenza o imprese di servizi).

i mezzi aziendali non sono impiegati con razionalità oppure vengono sostituiti troppo in fretta o viceversa l’azienda dovrebbe valutare altri sistemi per impiegare strumenti in carico (vedi l’uso del noleggio a medio e lungo termine)

il troppo e costante uso e dipendenza da forme di credito bancario che incidono notevolemente sui costi.

Spesso, l’abitudine di lavorare secondo una certa formula consolidata, non ci permette di vedere con sicurezza altre modalità di gestione della nostra impresa.

Occorre quindi, provare a rivedere alcuni processi produttivi della nostra impresa e rimettere in discussione alcune consuetudini che probabilmente ci impediscono di migliorare ed ottenere risultati migliori.

Fonte immagine :

digilander.libero.it



Articoli correlati:

Altri articoli :