Guadagnare on line : guadagnare con un sito ed i modelli di business. Prima parte.

dicembre 18, 2010 | Finestra sulla Rete

Sono in crescita il numero dei siti che vengono realizzati per creare business.

Alcuni, ricalcano il modello del blog e quindi, operano attraverso la produzione di contenuti che vengono poi immessi in Rete.

Altri, seguono altre modalità : e-commerce, B2B, ecc..

Guadagnare con un sito : i diversi modelli di business.

I grandi giornali on line, in particolare quelli di natura generalista, hanno improntato sin da subito, un modello di business legato alla pubblicità (display) e quindi, alla vendita di spazi sulle loro pagine.

Altri, hanno cominciato a valutare modelli di business complementari da aggiungere a quello principale (cioè la pubblicità).

Naturalmente, non possiamo dimenticare i tentativi in corso, fatti anche da grandi editori per il modello a pagamento o meglio ancora il modello Freemium.

Quindi, i cantieri aperti e le idee in questo settore, sono differenti ma in pochi sino ad oggi, sono riusciti veramente a diversificare.


Guadagnare da un sito : i modelli alternativi.

Analizzando anche i siti che trattano di tecnologia e quindi di informazione su argomenti innovativi, scopriamo che i modelli di business alternativi sono (o dovrebbero essere) impostati sulla vendita di questi prodotti/servizi:

corsi di formazione

e-book

sponsorizzazioni o promozioni di particolari eventi

promozione della propria azienda che a sua volta vende prodotti e servizi legati ai contenuti del sito

altro.

Se invece andiamo a verificare l’impatto, in termini di percentuali di fatturato che questi servizi e prodotti complementari portano, rispetto agli incassi derivanti dalla pubblicità display o tradizionale, ci rendiamo conto che solo pochi di questi siti ed iniziative, sono in grado di fornire risultati in grado di definirsi appaganti.

Guadagnare con Internet : quanto si può guadagnare

Non è facile capire nel concreto quanto e in che percentuali, siano le cifre reali.

Ma dai contatti che abbiamo avuto (un paio di micro imprenditori Web che ovviamente non vogliono dichiararsi) non sembra al momento che le soluzioni alternative alla pubblicità, siano oggi prospettabili per tutti.

Nella prossima puntata, analizzaremo dei case history per capire meglio con qualche numero, quanto può essere il giro di affari prospettabile da inziative di questo genere.

Infatti, non basta pubblicare qualche e-book: occorre anche produrre numeri, cioè risultati in termini di fatturato.

Appuntamento con la prossima puntata.

Fonte immagine :

bloggersenzafrontiere.blogosfere.it

Articoli correlati:

Altri articoli :