Diventare imprenditori di successo : la capacità di organizzare e gestire il lavoro. Prima parte

gennaio 8, 2011 | Fare impresa

Talvolta la differenza fra un imprenditore di successo ed uno costretto a chiudere l’attività, non è solo una questione di mercato o di fortuna ma riguarda anche la capacità di saper organizzare il proprio lavoro, gestire i mezzi aziendali ed ogni risorsa dell’impresa in maniera proficua.

Mettersi in proprio con successo : due casi reali.

In molte piccole e medie realtà artigianali e commerciali, gestite in maniera diretta dal titolare, riscontriamo carenze e limiti nei risultati aziendali a causa appunto di una non corretta gestione dell’impresa.

Oggi, prendiamo in esame due esempi reali di aziende artigiane che si occupano di manutenzione ed assistenza che gestiscono numerosi contratti di assistenza per piccole, medie e grandi imprese ed anche nel settore privato.

Sono due aziende attualmente operative e con ottime competenze nel proprio settore di attività.

Operano in un segmento che non ha risentito in maniera forte della crisi generale.

Abbiamo volutamente messo a confronto due esempi differenti di gestione di imprese che operano nel medesimo settore e che sono gestite da titolari competenti tecnicamente e con personale specializzato in entrambe le imprese.

Entrambe le aziende, operano da oltre venti anni e sono conosciute sul loro territorio e all’interno del loro mercato di riferimento.

La differenza fra le due imprese, è la scelta e la capacità da parte dell’imprenditore A di organizzare e gestire l’azienda in maniera manageriale, pur operando con una piccola impresa artigiana.

Gestire con successo un’impresa : le azioni che fanno la differenza.

L’azienda A, negli ultimi quindici anni, ha riorganizzato il lavoro dei propri tecnici, attraverso un software di gestione chiamate ed interventi che permette di razionalizzare il tipo di intervento ed assegnare ad ogni intervento il tecnico più adatto.

Inoltre, la pianificazione degli interventi, viene gestita attraverso un sistema di controllo di qualità su ogni intervento, migliorando così l’efficienza produttiva di ogni tecnico e mettendo a disposione di tutti, le conoscenze e le esperienze maturate.

Un altro elemento che prima limitava il numero degli interventi giornalieri fatti dai tecnici, era la precaria gestione degli appuntamenti.

Cioè, venivano assegnati appuntamenti consecutivi allo stesso tecnico in zone spesso distanti fra loro.

Questo, obbligava il personale a perdere tempo per raggiungere zone lontane, finendo così a coprire un numero di interventi minori.

Dopo oltre un decennio di utilizzo di questi strumenti, la differenza fra la produttività dell’azienda A e l’azienda B, è di circa il 30%.

Quindi oltre il 30% di fatturato in più, utilizzando il medesimo il personale e le stesse risorse.


Gestire al meglio la propria impresa : la gestione della flotta aziendale.

Anche nell’investimento dedicato agli strumenti ed ai mezzi aziendali, le scelte dell’impresa A, sono stati improntati ad una migliore gestione delle risorse finanziarie.

L’imprenditore A, ha scelto di non comprare più direttamente i propri furgoni.

Da qualche anno, utilizza altre forme alternative all’acquisto, quali : il noleggio a lungo termine ed altre formule.

Risultato : usando una formula di utilizzo del bene diversa, ossia senza esserne il proprietario,  gli permette di avere sempre un mezzo sostitutivo compreso nel servizio di noleggio, oltre al vantaggio di disporre di mezzi sempre nuovi e non doversi occupare più di nessuna procedura aggiuntiva (assicurazione, bollo, ecc.).

Dopo cinque anni, ha verificato assieme al suo commercialista un risparmio del 15% medio rispetto all’acquisto tradizionale, oltre naturalmente a liberarsi di molti pensieri, problemi e compiti non strettamente legati al core business dell’impresa ed anche a non dover impegnare somme di denaro (investimenti) inutilmente.

Questi, sono alcuni degli elementi che hanno consentito all’azienda A di diventare un leader nella propra area territoriale e nel proprio segmento.

A questi vantaggi, vanno aggiunti altri elementi quali : la capacità di formare ed assumere il personale ed alcune scelte strategiche legate alla gestione del parco clienti, al recupero crediti, alla gestione dei singoli interventi, alla formazione del personale nei rapporti con i clienti.

Ma di tutto questo, ne parliamo nella seconda parte con la testimonianza dell’imprenditore che abbiamo denominato A.

Continua.

Fonte immagine :

napoli.bakeca.it

Articoli correlati:

Altri articoli :