Dove trovare idee redditizie : le idee che cambiano la vita. Terza parte.

gennaio 26, 2011 | Fare impresa

Siamo giunti alla terza parte di questo argomento.

Nella scorsa puntata, abbiamo evidenziato come si stia perdendo l’abitudine ad osservare.

E per osservazione, non intendiamo quella del curioso che cerca di sapere gli affari altrui, bensì, la capacità di ascoltare e guardare le cose e l’ambiente che ci circonda con un atteggiamento più aperto, meno propenso alla chiusura od al giudizio: in pratica vivere maggiormente immersi nel nostro ambiente e recepire quei segnali, quegli aspetti che possono trasformarsi in opportunità.

Trovare idee redditizie : trasformare un’intuizione in un business.

Come abbiamo ricordato la settimana scorsa, ogni giorno della nostra vita, registriamo moltissime informazioni, le cataloghiamo e talvolta, rielaboriamo parte di queste informazioni successivamente o già immediatamente dopo.

Le informazioni che ci circondano sono moltissime e quindi, occorre cominciare a selezionare.

In mezzo alla grande quantità di immagini e rumori, dobbiamo cominciare a focalizzare gli elementi che possono essere approfonditi.

Come un fotografo che seleziona le foto migliori, scartando quelle che ritiene di poco interesse, anche noi, dobbiamo cominciare nella fase successiva, a prendere in considerazione alcuni comportamenti, idee, progetti potenziali da mettere sotto la lente e sottoporli ad una verifica di fattibilità.


Trovare idee redditizie ed effettuare una selezione : un paio di esempi.

Se ad esempio, ci rendiamo conto che in un quartiere mancano alcuni servizi (pizzeria, bar, negozi ecc,), dobbiamo valutare un insieme di aspetti.

Perchè mancano?

Perchè comunque la propensione degli abitanti è di andare fuori dal quartiere a consumare e approvviggionarsi del necessario?

Perchè il giro di affari non consentirebbe in generale di sostenere il nostro progetto/idea?

Perchè i costi dei fondi commerciali sono eccessivi?

Perchè nel quartiere vi sono problemi specifici (sicurezza, viabilità ecc.) che possono pregiudicare un eventuale progetto imprenditoriale?

Oppure …..

Semplicemente nessuno sino ad oggi, ha valutato seriamente l’opportunità di aprire quella determinata impresa?

Come secondo ipotetico esempio, prendiamo un’osservazione dalla puntata precedente, cioè notiamo spesso una coda di persone e giovani davanti ad un forno, una pasticceria od un bar per fare colazione, comprare merende, ecc..

Sicuramente, anche in questo caso, possiamo ipotizzare due soluzioni :

Nessuno sino ad oggi ha pensato seriamente di aprire un’attività concorrente per attirare una parte di clienti.

Oppure, le situazioni ambientali, non garantiscono sufficienti margini per valutare la nascita di una azienda concorrente.

Appuntamento con la prossima puntata.

Fonte immagine : larena.it

Articoli correlati:

Altri articoli :