Guadagnare on line : guadagnare con un sito ed i modelli di business. Seconda parte.

febbraio 8, 2011 | Finestra sulla Rete

Bentornati nella seconda parte dedicata a come guadagnare da un sito Web al di fuori della pubblicità tradizionale.

Oggi, analizziamo un sito di successo che ha utilizzato un modello misto (free ed a pagamento) e poi ascoltiamo, la testimonianza di un blogger (così si definisce) che si occupa di produrre contenuti sulle nuove tecnologie ed offre servizi di consulenza.

Guadagnare con un sito : modelli di business vincenti.

Un sito che da anni pubblica con successo in lingua italiana è : finanzaworld.it.

Si occupa di informazioni di borsa ed offre supporto agli investitori che sono in genere piccoli investitori, appassionati, curiosi, risparmiatori,  ecc..

Francesco Carlà, è il fondatore di questo sito ed ha saputo sviluppare nel tempo un progetto ben fatto ed articolato, seguendo queste linee strategiche :

inizialmente, ha creato un portale con una newsletter molto seguita;

successivamente ha potenziato le informazioni on line, offrendo un sito aperto al pubblico senza limitazioni.

Questo, gli ha permesso di ottenere una notevole visibilità e conseguentemente, accrescere il valore del suo brand.

Guadagnare con un sito : il passaggio da sito gratuito al modello freemium.

Successivamente, a seguito della crescita del numero dei visitatori e dell’aumento del suo livello di credibilità ed apprezzamento, è passato a sviluppare negli ultimi anni, soluzioni mirate per un certo tipo di lettori che erano disposti ad abbonarsi ai servizi di qualità.

Quindi, il modello di business è ben visibile dal sito :

una parte dei contenuti visibile e quindi free;

una parte ‘premium’, dedicata agli abbonati.

Questo modello di business permette di mantenere aperto il sito al pubblico, riuscendo nel contempo ad aprirsi ad un modello a pagamento per l’offerta di soluzioni a più alto valore aggiunto.

Guadagnare on line : passare da un modello free ad uno completamente a pagamento?

Infatti, il rischio di passare da un modello completamente free ad uno solo a pagamento, rischia di bloccare lo sviluppo del progetto.

La strategia offerta dal sito finanzaworld.it, sembra funzionare bene perchè permette di mantenere i visitatori e nel contempo, creare soluzioni a pagamento per un numero specifico di lettori.


Guadagnare con un sito : una testimonianza sulla vendita di servizi e prodotti complementari.

Sono Marco (nome di fantasia), ho accettato questa intervista per poter esprimere senza imbarazzi il funzionamento di un modello alternativo ed aggiuntivo di monetizzazione alla pubblicità.

Sono operativo on line da qualche anno e specificatamente nel campo della consulenza Web, marketing on line.

Ho un blog, sul quale scrivo abitualmente e da tempo, produco anche e-book legati agli argomenti del mio sito.

Fornisco anche consulenza e supporto marketing come seo e sui social network.

Dalla mia esperienza personale e dalle confidenze di altri colleghi, posso dire che la vendita di e-book, non rappresenta nella maggior parte dei casi, una soluzione che possa incidere in maniera importante sul fatturato di una piccola realtà.

Utilizzo il mio blog con maggior successo per vendere servizi di consulenza alle piccole imprese.

Non ho sperimentato la possibilità di vendere corsi e formazione in aula anche se, non escludo in futuro di organizzarmi in merito e nonostante la concorrenza in Rete, stia crescendo anche con la presenza di nomi che hanno molta più visibilità.

La fonte di maggior entrata, è data dalla pubblicità Ad Sense.

Ho sperimentato in passato anche la formula affiliazioni ma senza troppo risultati.

Confermo che anche altri miei colleghi, con cui ho l’occasione di sentirmi ed anche ogni tanto di incontrarmi, hanno valutazioni simili alla mia anche se con differenti sfumature.

Continua.

Fonte immagine :

wikio.it

Articoli correlati:

Altri articoli :