Diventare commercialista. Quinta parte.

marzo 30, 2011 | Libera professione

Nella scorsa puntata avevamo iniziato ad esaminare le modalità della ricerca di nuovi clienti per i neocommercialisti in fase di start-up. Il reclutamento dei clienti rappresenta, infatti, una delle difficoltà che si incontrano durante i primi anni della professione. Il discorso non vale solo per i commercialisti, ma per altre categorie professionali che si confrontano con una concorrenza ben nutrita.

DIVENTARE COMMERCIALISTA : TROVARE CLIENTI

 

La strategia fondamentale per trovare clienti, l’avevamo introdotta proprio alla fine della quarta puntata del nostro reportage ed era la specializzazione costante e mirata in settori economici emergenti come la consulenza ai contributi dei Fondi Europei, l’assistenza alla creazione di impresa ed all’import-export. Ma non solo. Un’altra interessante strategia per conquistare clienti è la conoscenza delle lingue, come l’inglese o, ad esempio il cinese. Migliaia di attività commerciali, in Italia sono gestite da stranieri e comunicare nella loro lingua è un modo per fidelizzare ancora di più il rapporto con il cliente. E’ anche vero che gli stranieri che operano in territorio nazionale imparano molto bene l’italiano, ma la conoscenza di un’ulteriore lingua straniera è un valore aggiunto. Ricordiamo che il commercialista può anche assumere il ruolo di mediatore e può intervenire nelle controversie ( per materie previste dalla legge) delle proprie aziende clienti. Se queste si occupano di rapporti commerciali con l’estero, contattare telefonicamente i partner esteri parlando la loro lingua ed inviando comunicazioni scritte nello stesso linguaggio, riteniamo sia un motivo più che valido per essere considerati dei commercialisti a 360 gradi. Un’altra strategia per conquistare clienti è l’analisi della concorrenza, cioè esaminare quanti potenziali competitor lavorano nella vostra area di competenza e quali sono i servizi aggiuntivi che offrono, ma anche da quanto tempo esercitano. Su questo argomento proveremo a dare un’occhiata sul web, avvertendovi però che l’esame della concorrenza deve essere fatto attraverso il vostro ambito locale, perché per tradizione il commercialista lavora con le aziende del suo territorio o di territori vicini. Anche se i documenti possono essere trasmessi per email, i titolari delle aziende preferiscono sempre un contatto diretto e dal vivo con il proprio commercialista. L’idea di offrire servizi di consulenza fiscale telematica non è comunque da disdegnare. Qualcuno lo sta già facendo. Si tratta di commercialisti che oltre ad operare in uno studio dal vivo, quindi in senso tradizionale, creano dei siti web professionali per offrire consulenza gratuita o a pagamento in modalità web. E’ chiaro che si tratta sempre di una strategia tesa ad aumentare il numero dei clienti. Una strategia che va usata proprio perché ormai sono tantissimi gli utenti che cercano aiuto e consulenza online sugli argomenti più svariati. In tal caso, per essere sicuri della bontà dell’idea, sarà necessaria un’ottima indicizzazione del sito, dei servizi che offre e dei suoi contenuti, in modo da aumentare le probabilità di essere trovati dagli utenti. I più intraprendenti possono anche promuovere i loro siti attraverso i Social Network, iniziando a far iscrivere, ai gruppi di consulenza fiscale, utenti interessati a queste tematiche. Si parte facendo iscrivere amici, parenti, conoscenti e le prime aziende clienti, sempre dietro invito e mai arbitrariamente e si comincia a spargere la voce via Facebook. In pochi mesi si potrebbero totalizzare migliaia di iscritti che fruiscono della consulenza online del vostro studio.

APRIRE UNO STUDIO DI COMMERCIALISTA : LA CONCORRENZA

 

Ma torniamo alla concorrenza analizzando gli studi che si occupano di fornire consulenze innovative, perché è normale che se cercassimo solo la parola “commercialisti” troveremmo milioni di studi. La key “ commercialisti consulenza import-export” restituisce appena 22 mila risultati, tra cui sono compresi a che siti di contenuti, quindi, epurando i risultati, il mercato per questo tipo di consulenza è ancora giovane; la key” consulenza creazione di impresa” restituisce quasi 58 mila risultati. La key “commercialista mediatore” restituisce 47 mila risultati. La parola chiave “ commercialista consulenza finanziamenti europei” dà quasi 32 mila risultati dove sono compresi anche altri tipi di finanziamenti. Si tratta di un’analisi generale basata solo sui risultati dei motori di ricerca. Nella vita reale bisognerà capire quanti dei commercialisti attivi sono specializzati in determinate materie per verificare gli spazi di mercato favorevoli all’implementazione dello studio. I commercialisti agli inizi, per trovare clienti, usano anche la strategia dell’affiliazione ai Caf, ovvero i Centri di assistenza fiscale. Questi centri offrono anche ai commercialisti, dietro una semplice iscrizione gratuita o pagando un piccolo abbonamento, tutti i software di calcolo e contabilità necessari all’espletamento delle pratiche contabili. Il commercialista percepirà un compenso dal Caf per ogni pratica inviata. Non si tratta di un compenso molto alto, più che altro ha il valore di un rimborso spese per ogni pratica, però permetterà di usare un “marchio” conosciuto e di fornire dei servizi gratuiti ai clienti in attesa di raggiungere il numero ideale per la messa a regime dell’attività.

 

Rosalba Mancuso

Fonte immagini:

cafguidonia.it

byte-elaborazioni.com

 

 

Articoli correlati:

  • Diventare commercialista. Terza parte.Diventare commercialista. Terza parte. Continuiamo il nostro reportage dedicato alla professione di commercialista. Dopo aver individuato, nelle scorse puntate, il suo ambito professionale e descritto le fasi del tirocinio, ci […]
  • Diventare commercialista. Seconda parte.Diventare commercialista. Seconda parte. Il primo passo per diventare commercialista, meglio se bravo e preparato, è il desiderio reale di intraprendere questo lavoro. Mai lasciarsi tentare dall’idea di intraprendere una […]
  • Diventare commercialista. Quarta parte.Diventare commercialista. Quarta parte. Continua il nostro reportage sulla professione di commercialista. Dopo aver descritto il ruolo di questo professionista, il percorso di studi e di formazione ed i criteri di accesso per […]
  • Diventare commercialista. Sesta parte.Diventare commercialista. Sesta parte. Continua il nostro reportage sulla professione di commercialista. In questo articolo analizzeremo gli orari di lavoro di questo professionista e le tariffe applicate per i clienti e con […]
  • Diventare commercialista. Prima parte.Diventare commercialista. Prima parte. Continua anche in questo nuovo reportage, il nostro viaggio dedicato al mondo delle libere professioni. Dopo l’avvocato ed il notaio ci occuperemo del commercialista o, meglio, di come […]
  • Diventare commercialista : diventare consulente del lavoro. Settima parte.Diventare commercialista : diventare consulente del lavoro. Settima parte. Le funzioni del commercialista, specie per quanto riguarda la contrattualistica nei rapporti di lavoro e l’elaborazione di buste paga e versamenti di tasse e contributi per il personale […]

Altri articoli :