Business in crisi : quali saranno i prossimi settori in crisi?

aprile 18, 2011 | Fare impresa

 

Per capire dove investire il proprio capitale e pertanto riuscire a comprendere quali sono le attività più interessanti, occorre analizzare i settori in crisi e le cause che hanno portato queste attività alla chiusura.

Questo, ci permette di farci un’idea dei fattori di rischio e pertanto indirizzare meglio la nostra attenzione su aree di business più sicure o comunque meglio difendibili.

 

Le attività poco redditizie ed in crisi.

 

Lo sviluppo e la diffusione di Internet, durante il suo percorso di crescita ha provocato molte vittime tra le imprese tradizionali.

 

La facilità con cui molti beni immateriali possono essere scambiati direttamente sulla Rete, ha facilitato lo spostamento di un insieme di business dal mondo tradizionale direttamente al Web.

 

Negli anni novanta, i negozi di dischi entrarono in crisi con l’aumento della pirateria informatica e lo scambio di file musicale in Rete.

Successivamente, la nascita di piattaforme per la vendita della musica in Rete, ha definitivamente messo fine alla storia dei negozi di dischi.

 

Subito dopo, i negozi di giochi hanno subito un contraccolpo a causa della facilità e praticità con cui sempre più persone giocano on line collegati a piattaforme Web dove sono ospitati innumerevoli giochi.

La crisi delle videoteche

 

Negli ultimissimi anni, le videoteche sono anch’esse entrate in una fase di crisi causata da fattori silimari ai precedenti.

 

La possibilità di vedere un film in streaming e live on demand, sta compromettendo la possibilità di sopravvivenza per questo tipo di attività.

 

In questo settore, alcuni grandi operatori delle telecomunicazioni e della produzione cinematografica, stanno investendo massicciamente per mettere le mani su un mercato enorme.

Le prime vittime, sono sicuramente le videoteche.

 

Ma quali saranno i prossimi settori in crisi?

 

 

Rimanendo in ambito Web, la possibilità di vendere e distribuire prodotti immateriali e servizi con facilità da parte di molte grandi realtà, ha già coinvolto molti settori produttivi : assicurazioni, viaggi, mutui e prestiti, incontri/matrimoniali, ecc..

 

Accanto a questi settori che tutti conosciamo e che hanno visto la nascita di numerose piattaforme web, nei prossimi anni, la situazione potrebbe allargarsi sempre più ad altre aree : formazione, consulenza aziendale di vario genere, consulenza medica, ecc..

 

Tutto ciò, obbligherà sempre più gli imprenditori a confrontarsi con lo strumento del web, non solo per difendersi bensì, per trarre opportunità, riuscendo ad utilizzare al meglio la Rete per veicolare le proprie competenze e sviluppare anche soluzioni di business che vedono il Web come piattaforma di utilizzo e strumento di promozione nello stesso momento.

 

In un contesto in così rapida evoluzione, è bene analizzare con attenzione le caratteristiche di ogni settore che intendiamo prendere in considerazione.

 

 

Fonte immagine :

 

case.posot.it

Articoli correlati:

Altri articoli :