Cambiare attività. Quando non vale più la pena tenere aperto : le opportunità perdute.

giugno 10, 2011 | Formazione personale

Oggi, parliamo delle opportunità perse, cioè, di tutte quelle che non riusciamo a cogliere perchè siamo invece impegnati a fare altre cose che in realtà, non sono più da tempo remunerative, anzi, proprio queste vecchie attività, ci assorbono continuamente risorse e ci costringono a seguire percorsi che non sono ormai da tempo più produttivi.

 

Cambiare attività : mollare l’attività precedente.

 

Assistiamo a molti esempi di imprenditori che rimangono invischiati in business che da parecchio tempo non sono più profittevoli e nonostante questo, non hanno la forza ed il coraggio di tagliare con il passato e di lanciarsi in nuove iniziative che possano invece offrire maggiori opportunità e far tornare anche la gioia di vivere e lavorare.

 

Gestire per molti anni un’attività, comporta acquisire anche una serie di sicurezze interiori che offrono all’imprenditore tutta una serie di certezze e con il tempo, si crea una abitudine o meglio ancora, si tende a nascondersi dietro una serie di scuse anche quando è chiaro che l’attività che si gestisce, è arrivata ad un punto tale che non potrà offrire migliori condizioni rispetto ad oggi ed anzi, è cominciato da tempo per questo business, la sua fase di declino.

 

La tendenza che molti imprenditori hanno, è quella di avvinghiarsi al destino della loro vecchia impresa, pur sapendo che si tratta di un percorso a scendere e che le possibilità anche di mantenere stabile il livello del business, sono pressochè inesistenti.

Cambiare attività : il coraggio di fare determinate scelte.

 

E’ proprio questo, il momento che le vere motivazioni e le persone con maggiori capacità escono fuori!

 

Di fronte ad un vecchio imprenditore che aspetta i mesi od i pochissimi anni mancanti per andare in pensione e dove certamente in queste situazioni mancano le motivazioni a rilanciare se stessi, incontriamo anche situazioni in cui l’imprenditore ha un orizzonte di attività ancora ampio ed in questo caso, è necessario fare le scelte giuste.

 

La pigrizia e la paura che vanno insieme a sommarsi in certe situazioni, sono in contrasto con la vitalità e la necessità di inseguire le vere oppotunità e conseguentemente, saper cambiare ed aggiornarsi con il mutare delle condizioni.

 

Chi non è in grado o non vuole cambiare, è destinato ad essere messo da parte dal mercato e dalla vita stessa.

 

Talvolta, la crisi di un settore e le difficoltà che si incontrano in determinati business, sono anche l’opportunità di guardarsi intorno e cercare di riposizionare noi stessi e le nostra aspettative.


 

Cambiare attività per tornare a vincere.

 

 

E’ importante non far coincidere il declino di un nostro business con il nostro declino personale.

Purtroppo, succede che molte persone tendano a legare il proprio destino personale a quello dellattività che gestiscono da anni.

 

In tempi di crisi e di mercati mutevoli e tra l’altro, in continua evoluzione, è fondamentale evitare di immobilizzarsi in situazioni che non portano da nessuna parte.

 

Piuttosto, è bene cogliere questi segnali come delle vere e proprie opportunità per cominciare di nuovo a guardarci intorno ed a riprogettare non solo il nostro business in prospettiva futura ma ancor di più, guardare alla nostra vita futura!

 

Andrea Figoli

 

Fonte immagini :

sac4.halleysac.it

blog.libero.it

Articoli correlati:

Altri articoli :