Dove aprire un negozio in franchising : le zone migliori.

giugno 6, 2011 | Franchising

In un momento di forte crisi del commercio e dei servizi tradizionali, aprire un’attività, significa identificare con la maggiore attenzione possibile, il target dei nostri potenziali clienti e l’area di riferimento dove aprire ed sviluppare la nostra attività.

 

Negli ultimi tempi, si assiste sempre più all’apertura di un numero sempre maggiore di punti vendita che sono attratti molte volte, dai più limitati costi di affitto di determinate zone cittadine che dalle reali opportunità che quelle aree commerciali sono in grado di offrire se si valuta molto bene le effettive possibilità che quelle zone specifiche sono in grado di offrire in termini di potenziali guadagni e pubblico.

 

Aprire un negozio in franchising : dove aprire.

 

Gia in passato, lo abbiamo evidenziato ed oggi, lo rimarchiamo :

 

aprire un’attività in franchising, significa utilizzare una formula chiavi in mano che ci permette di aprire un negozio/impresa saltando una serie di passaggi.

Questo, non significa che possiamo evitare di fare un’analisi sul mercato specifico dove poi andremo ad investire ed avviare il nostro business.

 

L’analisi di mercato e le valutazioni da fare in fase di start up della nostra attività, vanno fatte e verificate come in ogni altra tipologia di impresa, indipendentemente se il negozio sia in franchising o meno!

 

Chi meglio dell’imprenditore stesso, conosce la propria zona ed è quindi in grado di verificare tutta una serie di elementi e di possibili criticità del progetto.

 

Aprire un’attività in franchising : la scelta del luogo dove aprire l’attività.

 

La crisi recente, ha resi liberi molti fondi commerciali anche in zone che in passato erano considerate di pregio e quindi maggiormente costose.

Molte aree cittadine che sino a qualche anno fa erano molto appetibili per il commercio, ora sono in grado di attrarre meno pubblico.

Ciò è dovuto al fatto che l’apertura di molti centri commerciali e di nuove zone destinate al commercio, ha spostato in molti casi, il fulcro di molte zone commerciali e conseguentemente, anche il passaggio di clienti si è ridotto sensibilmente.

 

Pertanto, se intendiamo aprire una pizzeria od un punto di distribuzione automatica di detersivi o di bibite, una lavanderia automatica ed altro ancora, dobbiamo verificare dove sia più opportuno aprire il nostro punto vendita, indipendentemente da una serie di fattori e quindi, occorre evitare di :

 

fare analisi e valutazioni di carattere generale affrettate;

 

individuare spazi e locali che hanno il vantaggio unico di essere a basso costo ma in realtà, sono poco strategici per lo sviluppo della nostra attività alla luce dei cambiamenti che sono avvenuti;

 

Le conseguenze di tutti questi errori, sono molte volte : la scarsa redditività dell’attività avviata a causa della poca visibilità oppure perchè la via in cui è stata collocata la nuova impresa, non è più zona di passaggio intensivo od in alcuni casi, il quartiere ha cambiato composizione dal punto di vista dei residenti e quindi, si sono modificate anche le esigenze stesse degli abitanti e delle attività presenti.

 

In fase di valutazione, occorre tenere ben presente tutti questi elementi per evitare di incorrere in brutte sorprese poco dopo l’avvio del nostro business.

 

Le regole per aprire un’attività, sono sempre le solite ed in ogni caso, vanno seguite anche e sopratutto per quanto riguarda la sua collocazione.

 

Fonte immagine :

 

fallimentiastevendita.com

Articoli correlati:

Altri articoli :