Aprire un albergo. Prima parte.

luglio 21, 2011 | Fare impresa

 

L’idea di avviare un albergo, è un sogno che lambisce molte persone.

Occorre però dire che si tratta di un tipo di attività molto impegnativa e che richiede un forte impegno ed una notevole dedizione.

Avviare un’attività alberghiera, significa anche disporre di una base di conoscenze e competenze che possono derivare da :

esperienza maturata in questo settore;

appartenere ad una famiglia che per professione o tradizione, esercita questo mestiere da tempo;

aver effettuato studi appropriati ed in aggiunta, aver acquisito almeno un minimo di esperienza concreta sul campo;

Aprire un albergo : le normative.

Nel paragrafo precedente, abbiamo appunto accennato alla necessità di disporre dell’esperienza sufficiente proprio perchè le normative a cui si va incontro nella gestione di un’attività di questo genere, sono molte come del resto, sono tante anche le conoscenze che occorre avere.

Innanzi tutto, per avviare un albergo occorre disporre della licenza che è rilasciata dal comune di appartenenza e nello specifico, la normativa cambia e varia regione per regione.

In alcuni comuni, è l’ufficio affari turistici, in altri è l’ufficio attività produttive, in altri ancora, la polizia locale ha voce in merito, ecc..

Si consiglia pertanto, di rivolgersi al comune dove si intende aprire l’attività anche perchè ogni regione ha le sue regole  e soprattutto le sue tempistiche e queste, variano ancor di più nelle regioni a Statuto Speciale.

Anche la velocità per l’espletamento delle pratiche burocratiche e quindi per riuscire ad avviare in tempi brevi l’attività,varia da regione a regione.

La Regione Toscana ad esempio, sostiene che è sufficiente presentare al proprio comune la DIA (dichiarazione di inizio attività) e  sin da subito, è possibile avviare l’albergo.

Poi nell’arco di un mese, sarà il comune a venire poi a verificare la correttezza della dichiarazione.


Aprire un albergo : la documentazione da predisporre.

In genere, la domanda tradizionale che andava effettuata, conteneva una domanda in carta da bollo al sindaco con allegati una serie di documenti :

certificato di destinazione d’uso dell’immobile;

planimetria;

autorizzazione sanitaria;

certificato anticendio da ritirarsi presso i vigili del fuoco;

scheda di denuncia dei requisiti minimi;

certificato penale.

Aprire un albergo : dove trovare i soldi per avviare un hotel.

Per avviare un albergo ci sono due possibilità :

prenderne in gestione uno già attivo;

comprare un albergo e rinnovarlo.

Nel secondo caso, la cifra necessaria per l’investimento può essere alta e non sempre è disponibile.

Per finanziare l’operazione di acquisto ed avvio, esistono alcune possibilità:

finanziamento bancario tradizionale;

fondi ed agevolazioni regionali e nazionali.

Nella seconda parte di questo argomento, entreremo nello specifico per quanto riguarda la gestione dell’attività alberghiera e prenderemo in considerazione alcuni voci di costo e di investimento che sono tipiche di questa attività.

Continua.

Fonte immagine:

i-casa.it

Articoli correlati:

  • Aprire un albergo. Terza parte.Aprire un albergo. Terza parte. Quando si decide di avviare un albergo, occorre definire la tipologia di attività che si andrà ad aprire. In questa terza parte, andiamo subito ad osservare le varie tipologie di albergo […]
  • Aprire un albergo. Seconda parte.Aprire un albergo. Seconda parte. Nella prima parte, abbiamo accennato che per aprire un albergo, è necessario disporre di un minimo di esperienza  affinchè si possa gestire con successo un'attività simile che richiede […]
  • Aprire un ristorante. Terza parteAprire un ristorante. Terza parte Se nella scorsa puntata abbiamo cercato di capire quanto si potrebbe guadagnare dall’apertura di un ristorante, in questo nostro seguito dedicato all’argomento, vogliamo cercare di capire […]
  • Aprire un ristorante.Aprire un ristorante. In questo nuovo reportage dedicato alla creazione di impresa, continueremo ad occuparci di attività che rientrano nella categoria della somministrazione di alimenti e bevande, ovvero i […]
  • Professioni innovative : Diventare Food StylistProfessioni innovative : Diventare Food Stylist Nuove professioni: FOOD STYLIST Il cibo, si sa, si mangia anzitutto con gli occhi. Per questo la pubblicità e l'editoria del settore, sono sempre più attente all'immagine dei cibi che […]
  • Aprire un ristorante.Aprire un ristorante. In questa seconda parte del tema dedicato all’apertura di un ristorante, continueremo ad esaminare alcuni aspetti che possono permetterci di capire la redditività dell’impresa. […]

Altri articoli :