Aprire un’attività nella Repubblica Domenicana.

settembre 5, 2011 | Fare business all'estero

La Repubblica Domenicana è una nazione situata nei Caraibi ed occupa una parte di un’isola, metà della quale  è anche sede dello stato di Haiti.

A seguito di un numero sempre maggiore di persone che decidono di trasferirsi nella Repubblica Domenicana per andare a vivere ed aprire attività commerciali, abbiamo deciso di intervistare due persone che da anni vivono felici e soddisfatte in quel Paese per avere quindi informazioni ‘fresche’ da offrire ai lettori.

Abbiamo chiesto al signor Aldo Breda di caraibicasa.com, un supporto per capire meglio le opportunità offerte da un investimento nella Repubblica Domenicana e sulle eventuali problematiche per aprire un’attività commerciale.

Aprire un’impresa in Repubblica Domenicana, quali sono i tempi ed i costi per aprire una società (quali sono le possibili tipologie di imprese che si possono costituire?)


Aprire una società in Repubblica Domenicana è molto semplice, di base ci sono due possibili soluzioni:
1. ci si reca da un avvocato con il proprio passaporto specificando il nome della futura compagnia, si possono avviare sia società S.R.L. o S.P.A. Il costo è di circa 1.200 Dollari e servono circa 25 giorni.
2. Per chi ha fretta c’è la possibilità di acquistare nuove società già registrate ed essere operativi in soli due giorni.

Quali sono i vantaggi di aprire un’attività in Repubblica Domenicana?

La semplicità e l’elasticità di questo paese in materia fiscale lo rende ancora un paradiso fiscale paragonato all‘Italia.
Ci sono delle ZONE FRANCHE dove sviluppare i vostri progetti affittando strutture statali munite di una dogana interna.
Le agevolazioni sono da 10 a 20 anni di esenzione totale delle tasse.

Qual’è il livello di tassazione in Repubblica Domenicana per una società od un professionista?


Anche qui si pagano le tasse, però non ci sono studi di settore e si versa il 29% sul valore dichiarato.



Gli obblighi minimi se un’azienda decide di aprire un ufficio in Rep
ubblica Domenicana? (oltre all’apertura di una società, un recapito, un conto bancario, ecc,)

L’unico obbligo annuale è la dichiarazione dei redditi

Che tip
o di imprese italiane hanno aperto dalle Vostre parti?


I nostri connazionali qui si occupano dall’importazione di prodotti alimentari Italiani; lavorazione del latte ed i suoi derivati; nel settore servizi turistici come Hotel ecc…; agenzie immobiliari; ristorazione; edilizia;


Occorre un socio Domenicano per aprire una impresa?


Le ditte possono essere composte interamente da stranieri, non è richiesto nessun socio Domenicano.

Quanto è il costo medio (lordo complessivo) di un operaio e di un impiegato in Repubblica Domenicana?


Il costo di un operaio medio è di circa 190 euro al mese, un impiegato circa 240 Euro.

Se dovesse consigliare ad un imprenditore italiano di aprire un’attività e trasferisi in Repubblica Domenicana, quali sono i settori migliori?


La prima cosa da analizzare è quali capacità ha l’imprenditore, quali sono le sue competenze, le sue disponibilità economiche, in base a questo, noi gli forniamo un ventaglio di soluzioni disponibili.

Ringraziamo il sig Aldo Breda (indirizzo web. www.caraibicasa.com ) per il supporto fornitoci.

Potete seguire il resto dell’intervista su mandilo.it per la parte che riguarda le opportunità d’investimento nella Repubblica Domenicana.

Fonte informazione :

PER INFO:
A.B. Caraibicasa
Consulenze trasferimento e attività, costruttori, agenzia immobiliare.
Aldo Breda Tel. 001.809.420.5572 ( meno 6 ore Italia )
info@caraibicasa.com
www.caraibicasa.com
Skype: aldopesca

 

Fonte immagini :

bachecaannunci.it

scrivimi.net

Articoli correlati:

Altri articoli :