Le attività redditizie : saper gestire i propri clienti.

settembre 16, 2011 | Formazione personale

Ascoltando molti imprenditori, le preoccupazioni delle imprese in tempi di crisi sono legate sopratutto alla mancanza di lavoro e quindi, degli ordinativi.

Oggi pertanto, affrontiamo l’argomento che tratta della gestione dei clienti.

Cioè, uno degli aspetto cruciali nell’attività di impresa.

Si sente spesso parlare di strategie di marketing, dell’esigenza di comunicare da parte delle imprese all’interno dei social network e di tante tecniche che rientrano nell’area del marketing in generale :

insomma, si sente parlare di ‘tecniche’!

Ed ecco che nascono molte soluzioni per rendersi maggiormente visibili on line, per comunicare al meglio, per proporre i prodotti con successo, ecc..

Purtroppo, molte volte, concentrandosi solo sulle tecniche in astratto, si finisce per dimenticare  quelle che sono le vecchie regole che a volte in passato venivano utilizzate dai professionisti e dalle aziende per curare ed accrescere il proprio ‘portafoglio clienti’.

Aumentare il numero dei clienti e curare il proprio ‘pacchetto’.

In molti settori, gli ordinativi sono calati e la concorrenza fra le imprese si è fatta talmente ‘pesante’ al punto tale che i margini su molti lavori si sono estremamente ridotti.

Addirittura, in molti casi, non conviene neppure prendersi carico di determinati ordinativi o commesse a causa dei bassi margini e dei tempi di pagamento troppo dilazionati nel tempo.

Per gli imprenditori sotto pressione, diventa fondamentale cercare di trovare soluzioni per portare nuovo e remunerativo lavoro all’interno della propria impresa.

E’ comprensibile quindi utilizzare ogni forma di strumento di marketing per riuscire a contattare  le mprese che rappresentano i nostri potenziali clienti ed avere maggiore visibilità ma probabilmente, tutto questo non è sufficiente.

Occorre ripartire anche dalla base dei propri clienti.

In particolare, quando il lavoro manca e ci si ritrova con maggior tempo libero, è bene prendersi un pò del proprio tempo per fare un giro ed andare a trovare i nostri vecchi clienti e fare con loro una chiaccherata.

L’obiettivo immediato, non è quello di ‘andare a vendere’ ma raccogliere idee, informazioni ed anche rilassarsi ed uscire dall’azienda e dai tanti pensieri e problemi che ci circondano per cercare di riacquistare una visione delle cose differente.

A volte, nel medio termine, diventano molto più remunerativi questi incontri informali rispetto ai tanti tentivi di vendita spinti oppure, l’utilizzo di alcune tecniche di marketing che sono tipiche da manuale ma in situazioni di particolare crisi, è utile prendersi una pausa di riflessione e tornare sul ‘territorio’.

Spesso, con il passare del tempo, ci siamo dimenticati del contatto con il cliente e questo compito, lo abbiamo in molti casi delegato ad un nostro impiegato oppure, dopo anni, non ci siamo preoccupati più di capire come sono cambiate le cose e quindi le esigenze dei nostri clienti.

Le cose cambiano e noi, siamo stati assorbiti per molto tempo in altri impegni.

A volte, ci accorgiamo(ci ricordiamo) dei nostri clienti quando questi ci lasciano per passare ad un nostro competitor oppure, senza apparente ragione alcuna.

Per esperienza, è possibile dire che ‘rimmergersi’ nuovamente nel contatto con i propri clienti, con il mercato reale e quindi con le vere necessità a cui dobbiamo rispondere, non solo è utile alla parte commerciale in generale ma ci permette di ‘vedere’ anche in maniera diversa certi aspetti della gestione dell’impresa.

Dall’altra, riascoltando le voci ed i commenti di altri operatori, è più facile che nuove idee e nuove soluzioni possano scaturire piuttosto che stare ‘chiusi’ dentro il fortino della nostra ditta.

Inoltre, queste visite servono anche a rafforzare il legame con i nostri clienti e capire in anticipo se il nostro rapporto con il cliente può essere ‘in pericolo’ a causa di proposte alternative che provengono da parte di concorrenti od altre problematiche maturate che noi non abbiamo colto.

Tornare sul ‘marciapiede’, come dicevano i vecchi venditori, ha la sua utilità, specie, dopo parecchio tempo che siamo stati  lontani dal contatto diretto con i nostri clienti e con le loro problematiche.

Fonte immagine:

icpservices.it

Articoli correlati:

Altri articoli :