Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi.

ottobre 18, 2011 | Fare impresa

Idee redditizie contro la crisi :aprire una agenzia di divorzi.

Torniamo a parlare di quelle attività che vedono crescere il proprio business mese dopo mese in maniera esponenziale: organizzare e gestire divorzi.

Il numero delle separazioni in Italia, è aumentato negli anni ed è un fenomeno che sta ormai interessando ogni area geografica del Paese ed ogni ceto sociale senza distinzioni di sorta.

Sono sicuramente cambiate le abitudini delle persone ed anche la nostra società, è notevolmente mutata in questi ultimi 20, 30 anni.

Inoltre, negli ultimi tempi, a causa della difficoltà economica, molte coppie hanno subito pesanti ripercussioni sul piano economico e non solo, a causa anche delle lungaggini necessarie in Italia, oltre che dei costi previsti, per giungere alla separazione.

Partendo quindi dal bisogno reale ed impellente di centinaia di migliaia di coppie di ottenere un divorzio in tempi rapidi ed a costi limitati, sono nate e cresciute una serie di iniziative portate avanti da differenti realtà che hanno l’obiettivo di fornire un adeguato supporto ed una serie di servizi per arrivare in tempi rapidi ed anche poco costosi all’agognato divorzio.

Organizzare divorzi : i servizi da offrire.

I servizi che si possono proporre alle coppie in fase di divorzio, sono sicuramente molti.

Ovviamente, per poter facilitare l’operazione di divorzio all’estero, è necessario la presenza di un supporto locale in quei paesi dove si pensa poi di effettuare la pratica di separazione.

La presenza di uno studio legale che predisponga tutte le pratiche e faccia anche da base operativa in loco, è sicuramente l’aspetto fondamentale per poter gestire simili operazioni.

Naturalmente, occorre fornire servizi ‘pacchettizzati’ che comprendano : le pratiche per la residenza temporanea in quel paese, tutta la documentazione legale necessaria, l’organizzazione del viaggio e la permanenza per tutto il tempo necessario a chiudere la pratica di divorzio, ecc..

A questo servizio base, se ne potrebbero sicuramente aggiungere altri, con lo scopo di presentare un ventaglio di soluzioni che vanno incontro alle molteplici esigenze delle coppie.

Chi potrebbe avviare un’attività simile?

L’attività, si potrebbe configurare come una vera e propria agenzia di servizi ed potrebbe essere avviata da persone che già operano in un campo similare ma senza dubbio, anche in altri settori di differente attività.

Anche un avvocato che è alla ricerca di spazi ulteriori per la propria professione, potrebbe pensare di prendere in considerazione forme di collaborazione con propri colleghi all’estero e gestire quelle situazioni che richiedono un servizio di questo genere.

Questo, gli permetterebbe anche di fidelizzare molti nuovi clienti con il vantaggio di farsi conoscere in maniera più ampia.

L’apertura delle frontiere e la sempre maggiore ‘mobilità’ delle persone all’interno di un mercato che vede i suoi confini allargarsi sempre di più, offre a coloro che sono alla ricerca di opportunità nuove e/o cercano di allargare il proprio giro di affari, di cogliere questi bisogni, tramutandoli in interessanti opportunità di business.

Già in passato, abbiamo conosciuto e presentato anche su affaripropri.com, il fenomeno crescente di coloro che si recano all’estero per la cura dei propri denti od addirittura, per giocare nei casinò aperti appena superata la frontiera italiana.

Abbiamo pertanto segnalato già allora, la nascita di servizi e mediatori che offrivano ai clienti italiani questi servizi ‘pacchettizzati’ che includevano il trasporto, la permanenza in quei luoghi e tutta una serie di soluzioni all’interno di un’offerta con la formula meglio conosciuta come: ‘All incluse’.

Fonte immagine:

tuttoperlei.it

Articoli correlati:

Altri articoli :