Aprire un’attività redditizia on line. Prima parte.

gennaio 4, 2012 | Finestra sulla Rete

Aprire un business on line, è il sogno di molti aspiranti imprenditori ed oggi, è notevolmente più facile che in passato avviare un progetto di questo tipo.

Sono ancora purtroppo molti quei progetti che si arenano di fronte alle prime difficoltà causate da una serie di errori e sottovalutazioni.

Occorre infatti, capire ed identificare l’area in cui operare e la modalità con cui sviluppare il progetto per renderlo redditizio.

Aprire un business on line : le premesse.

Come più volte abbiamo ricordato, sul Web si stanno spostando e rafforzando numerosi business che prima erano presenti solo nella versione tradizionale (off line) ed avevano una presenza in Rete solo formale, costituita nella maggior parte dei casi da una o qualche paginetta statica in html che serviva a ricordare che ‘l’azienda esisteva’.

Sono cresciute di numero in pochi anni, le attività che in Rete, hanno spostato buona parte delle proprie azioni e strategie ed addirittura, hanno ampliato la gamma dei servizi e delle soluzioni offerte grazie appunto proprio al Web.

Infatti, per molti business on line, non si è trattato solo di trasformare delle attività tradizionali in business Web attraverso un passaggio durato qualche anno ma per molti di questi nuovi business in Rete, si tratta di vere e proprie attività che si sono sviluppate ex novo su Internet con modalità innovative e che hanno preso dalle vecchie attività tradizionali solo alcuni elementi per svilupparli notevolmente ed adattarli ad un mondo : quello Web che offre loro enormi opportunità ulteriori rispetto al passato e consente di rivolgersi ad un pubblico notevolmente superiore.

Se in passato un’attività tradizionale in un settore qualsiasi, poteva contare su un mercato limitato in termini territoriali ed anche di segmenti, il Web, ha bypassato tutti questi limiti, permettendo la nascita di progetti globali in grado di fatturare cifre consistenti e raggiungere milioni di persone a costi e tempi decisamente inferiori.

Quali sono le attività redditizie on line.

L’elenco delle attività che on line stanno sviluppandosi e crescendo, sono molte, anzi moltissime.

Cerchiamo in questa prima parte di definire un elenco di segmenti su cui muoversi e poi successivamente, andare a prendere in considerazione i singoli settori e le specifiche attività che possono essere sviluppate on line ed identificare le azioni da mettere in atto per sviluppare quei singoli business.

Possiamo distinguere in base alle aree :

vendita di prodotti non deperibili

vendita di prodotti alimentari;

all’interno di questa categoria, troviamo i prodotti alimentari che sono sottoposti a limitazioni dovute ad una maggior rischio di deperibilità come ad esempio determinati prodotti vincolati alle basse temperature e quelli a scadenza breve.

vendita servizi alle imprese ed ai privati

attività on line che gestiscono servizi di vario genere;

tra questi, ci sono moltissime sottocategorie che più avanti nel corso delle puntate, prenderemo in considerazione.

Aprire un’attività redditizia on line : da dove cominciare.

Se da una parte, il mercato on line è vasto e comprende un’enorme numero di opportunità, dall’altra, occorre sempre ricordare che si sta avviando un’attività d’impresa e che va pertanto affrontata con lo spirito e la preparazione che richiede un’attività di questo tipo.

Aprire un sito per vendere prodotti e servizi, significa inserirsi in un mercato nel quale si confrontano numerosi soggetti in qualità di fornitori, clienti, ecc., e dall’altra, prendere atto delle numerose regole che sono continuamente in evoluzione e che il Web ha a tutti i livelli :

normative di legge, regole tecniche di programmazione, norme tipiche di come comportarsi e lavorare sul Web, le regole e le tecniche per rendersi visibili (il marketing on line) e naturalmente, rapportarsi con pubblico che è più esigente di quello tradizionale ed è più informato e preparato.

Nella prossime puntate, prenderemo in considerazione alcuni esempi concreti ed ascolteremo anche qualche testimonianza di addetti del settore e di persone che hanno avviato attività on line.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :