Cambiare settore. Chiudere la vecchia attività.

gennaio 11, 2012 | Fare impresa

Ci sono settori di attività che stanno vivendo una crisi temporanea a causa di situazioni contingenti e particolari, oltre naturalmente ad un contesto economico generale che non è certo estremamente positivo.

Altre tipologie di imprese invece, da anni, sono in una fase di lento ma inesorabile declino che gradualmente sta portando questi business al di fuori del mercato ed in pratica, tutto ciò, rende sempre meno conveniente gestire queste tipologie di attività.

Settori in crisi : quando arriva il momento di lasciare.

Se prendiamo in considerazione alcune tipologie di imprese come : videoteche, attività commerciali di ambulanti, negozi di abbigliamento tradizionale che sono collocate al di fuori di aree commerciali importanti, latterie e negozi di alimentari situati in aree marginali o con molta concorrenza, alcune vecchie rivendite di prodotti che ormai tagliate fuori dalla grande distribuzione, ecc., ci rendiamo conto che stiamo parlando di molte decine di migliaia di attività a rischio cancellazione o comunque, che sono prossime alla chiusura.

Cosa fare?

Molte di queste attività, sono attualmente gestite da persone anziane che sono prossime alla pensione.

Per queste imprese, la chiusura è la normale evoluzione di imprese che hanno terminato il proprio ciclo di vita e si avviano alla chiusura proprio perché sono state marginalizzate dal processo produttivo!

Ma per altre attività che hanno invece come gestori delle persone che sono ben lontane dal periodo della pensione o dal ritiro per motivi di età, diventa importante effettuare alcune considerazioni:

vale la pena ancora tenere aperti questi business?

C’è la reale possibilità di rilancio di queste attività anche attraverso una sorta di diversificazione o riposizionamento?

E’ possibile vendere queste attività sul mercato? O meglio ancora, hanno attualmente un valore questi business e quindi, esiste una potenziale richiesta per queste imprese da parte di compratori?

Rispondere a queste domande è utile e fondamentale anche per evitare di illudersi nel continuare a tenere in piedi aziende che non hanno più un futuro e che non sono in ogni caso ‘rilanciabili’ attraverso azioni di riposizionamento.

In passato, abbiamo più volte discusso di questo aspetto!

Nel caso di imprenditori giovani o comunque lontani dal periodo della pensione, è bene affrontare queste problematiche per comprendere se :

è possibile fare un piano di dismissione dell’attività attraverso la cessione dei beni esistenti e la chiusura di ogni rapporto aperto (debiti, crediti e contratti aperti);

valutare come ‘riposizionare se stessi’ sul mercato (ed a questo argomento, dedicheremo un post specifico);

Un’ipotesi che è strettamente legata al primo punto e che tra l’altro, è adottata da molti professionisti ed imprenditori in fase di chiusura attività, è quella della cessione del rimanente parco clienti ad altri colleghi/competitor.

Questo, è possibile solo per quelle attività che dispongono di un reale pacchetto clienti e può essere pertanto posto in vendita come un bene aziendale.

Cambiare settore, per molti imprenditori è quindi una scelta che non trova alternative, in particolare, quando si gestisce un’attività che non ha nessuno sbocco futuro e nemmeno la possibilità di essere rilanciata.

Ripensare al proprio futuro, al di fuori dell’attività che attualmente si gestisce, è la strada che occorre percorrere per evitare di rimanere impigliati in business in perdita, senza speranza od ‘impaludati’.

Nella prossima parte, approfondiremo alcuni aspetti relativi alle scelte che l’imprenditore si appresta a fare quando, dopo aver chiuso o liquidato la vecchia attività sta valutando l’avvio di un nuovo business.

Fonte immagine :

Articoli correlati:

  • Cambiare settore di attività.Cambiare settore di attività. La flessibilità, ha costituito da sempre un fattore di successo. Questo termine, a volte utilizzato in maniera impropria per varie logiche di interesse, in realtà, rappresenta una […]
  • Aprire un negozio redditizio : quale negozio aprire?Aprire un negozio redditizio : quale negozio aprire? Aprire un negozio di successo : i settori più interessanti. In questo post e nella successiva puntata, cercheremo di prendere in considerazione un settore che in questo momento sta […]
  • Come aprire una sala da ballo.Come aprire una sala da ballo. Riprendiamo dalla prima puntata in cui abbiamo presentato questo tipo di attività, elencando anche una serie di aspetti fra cui : il mercato ed i cambiamenti avvenuti fra gli avventori, […]
  • Ristrutturazione aziendale.Ristrutturazione aziendale. Riposizionare un business sul mercato L'ennesimo caso di crisi aziendale relativo ad un grande call center (circa 450 addetti) situato a Livorno che rischia la chiusura definitiva, ci […]
  • Resistere alla crisi. Imprenditori che resistono.Resistere alla crisi. Imprenditori che resistono. Le imprese che 'resistono' sono veramente tante ogni giorno e questo aspetto, è diventato anche il nome di un'associazione di imprenditori ma nella realtà di tutti i giorni, la […]
  • Attività che fanno guadagnare.Attività che fanno guadagnare. In un periodo in cui la parola crisi è diventata la protagonista di moltissime discussioni e dibattiti, provare ad elencare delle attività di successo, o comunque in grado di permettere […]

Altri articoli :