Ricominciare da capo dopo una chiusura.

gennaio 18, 2012 | Fare impresa

Molte migliaia di attività chiudono ogni anno a causa di fallimenti, poca redditività dei business stessi od anche cattiva gestione o strategia sbagliata

In periodi di crisi, questi numeri tendono a crescere notevolmente.

Sono molte quelle imprese che proprio a seguito della congiuntura economica attuale, hanno anticipato la cessazione dell’attività ed i loro titolari, dopo aver cercato di ‘salvare il salvabile’, sono attualmente in una fase di standby. Cioè, stanno guardandosi intorno per cercare di capire cosa fare.

 

Rimettersi in gioco dopo una chiusura.

Quando si chiude un’attività in maniera non ‘trionfale’, non ci sono solo le conseguenze finanziare a cui si deve rispondere ma in molti casi, sono proprio quegli aspetti legati all’autostima, alle sicurezze personali, alle motivazioni ed all’entusiasmo che sono maggiormente colpiti e dai quali, è più difficile riprendersi dopo simili cadute.

Ripartire con qualsiasi iniziativa, significa innanzi tutto aver superato quelle delusioni e ripreso almeno in parte quell’entusiasmo e quella passione che sono necessari per portare avanti qualunque progetto di vita e di business che si ha in mente di realizzare.

Guarire dalle ferite interiori.

Chi ha avuto modo di conoscere delle persone che sono rimaste ‘ fortemente scottate’ da differenti esperienze di vita, ha ben chiaro quello che è stato appena esposto.

La difficoltà a riprendere il ritmo, a ritrovare l’entusiasmo nelle cose, la passione che manca, ecc., sono alcune delle caratteristiche che accomunano questi soggetti.

In una fase di crisi diffusa, è facile trovarsi di fronte ad esempi di questo genere.

Ricominciare e tornare ad avere degli obiettivi, è essenziale!

Quindi, rimettersi in gioco, non significa solo identificare settori ed opportunità potenzialmente interessanti.

E’ anche e sopratutto, ritrovare quegli stimoli e quegli obiettivi che da anni sono stati messi da parte, soffocati da una serie di problemi e contingenze che hanno spento ogni velleità ed entusiasmo, facendo sprofondare il nostro imprenditore in uno stato di apatia e talvolta depressione.

Rimettersi in gioco ; si ricomincia!

Una cosa fondamentale è smetterla di torturarsi con eventuali sensi di colpa!

Inoltre, è importante frequentare persone ed ambienti in grado di stimolare pensieri e atteggiamenti positivi.

Non c’è niente di peggio che dopo una chiusura, mettersi a frequentare persone e situazioni che ci riportano ogni giorno in quei pensieri e situazioni infelici.

Occorre crearsi un ambiente, un luogo dove abbeverare la propria positività e rafforzare l’ottimismo, la creatività per tornare ad avere una visione del futuro e ricreare una serie di sogni ed obiettivi dopo che questa esperienza si sono spenti!

Senza sogni, obiettivi ed una visione del futuro, difficilmente si riesce a rimettersi in gioco!

Ricominciare da capo

In questa prima fase del post, abbiamo identificato le problematiche che sono legate alla persona stessa, cioè tutti quegli aspetti interiori ma che rappresentano il primo ostacolo per poter ricominciare una qualsiasi esperienza.

Nel prossimo post, affronteremo invece quell’insieme di criticità ed elementi che sono legati prevalentemente ad aspetti esteriori.

In pratica, la ricerca di nuove opportunità, l’analisi del mercato e la valutazione di tutta una serie di dinamiche e situazioni che un imprenditore con esperienza e con voglia di ricominciare, deve attuare per ripartire con slancio senza ripercorrere le solite problematiche del passato.

Continua.

Articoli correlati:

  • Ricomincio da me : seconda parte Ricomincio da me : seconda parte Enrico, ha una moglie ed un figlio, una piccola azienda artigiana che in quindici anni di attività, gli ha permesso di garantire a se stesso ed alla propria famiglia, un livello di […]
  • Ricominciare a vivere : iniziare da capo.Ricominciare a vivere : iniziare da capo. Molte esperienze imprenditoriali, come del resto molte esperienze di vita, in ogni aspetto, possono non avere gli esiti sperati. Le crisi aziendali come le crisi di coppia, sono una […]
  • Ricominciare da zero.Ricominciare da zero. Ricominciare da capo. Quando la vita ti impone di ripartire da zero o meno do zero. Oggi, annunciamo la nascita di una nuova rubrica che troverà spazio su affaripropri.com, quella […]
  • Ripartire dopo un fallimento : reiventarsi una vita.Ripartire dopo un fallimento : reiventarsi una vita.   Ci sono momenti nella vita di un'individuo in cui di punto in bianco quelle che erano state le certezza e le sicurezze su cui quella persona aveva basato la propria tranquillità, […]
  • Quali sono le attività migliori? Quali sono le attività più redditizie?Quali sono le attività migliori? Quali sono le attività più redditizie? Fra tutte quelle domande che più frequentemente riceviamo, troviamo appunto : 'quale attività è più consigliabile da avviare?' Oppure : 'quale attività è meglio aprire?'..'Qual è il […]
  • Cosa fare con la crisi? Quali sono le opportunità oggi?Cosa fare con la crisi? Quali sono le opportunità oggi? Buon lunedì, le domande che molti aspiranti imprenditori si pongono in questo periodo, fanno riferimento all'opportunità o meno di avviare dei progetti di business in questa fase […]

Altri articoli :