Creare un’agenzia per trasferirsi all’estero. Seconda parte.

febbraio 7, 2012 | Fare impresa

 

Bentornati nella seconda parte.

La volta scorsa, abbiamo presentato le opportunità ed il mercato per un’attività di questo genere che all’estero, ha già riscosso successo attraverso la fornitura di un insieme di servizi, in prevalenza rivolti a privati ma anche ad imprese e professionisti.

Aprire un’agenzia per emigrare all’estero : da dove cominciare.

Quando si apre un’attività di qualunque genere, è importante acquisire le competenze basilari per poter avviare il proprio business ed ampliarlo successivamente.

In questo campo, significa conoscere tutte le normative, problematiche, soluzioni inerenti il trasferimento, non solo della residenza ma anche e sopratutto di tutti gli aspetti complementari che sono legati al cambiamento di vita di un individuo che lascia il proprio paese per trasferirsi in una realtà geografica completamente nuova, anche dal punto vista culturale e sociale.

Un buon consulente che gestisce un’attività di questo genere, non può limitarsi a fornire la documentazione necessaria e qualche contatto utile, deve essere anche in grado di consigliare il singolo o la coppia ad identificare le scelte migliori e capire quali potrebbero essere le criticità a cui vanno incontro, non solo in termini generali ma in particolare, relativi a quel determinato soggetto/coppia.

Questo, significa che se una coppia non più giovane, con una rendita ed un po’ di capitale a disposizione, decide di trasferirsi fuori dall’Italia, le problematiche e le necessità che hanno, sono ben differenti rispetto a quelle di giovani e giovanissimi che invece, sono alla ricerca di un lavoro o di opportunità legate all’apertura di qualche attività in un nuovo paese.

Pertanto, un buon consulente di un’agenzia che offre questi servizi, deve essere in grado di personalizzare la propria proposta, indicando i percorsi migliori ed aiutando a trovare le migliori soluzioni per ricominciare al meglio la propria vita altrove.

Aprire un’agenzia per trasferirsi all’estero : specializzarsi in alcuni paesi.

Alcune agenzie, si sono specializzate per poter supportare i propri clienti ad affrontare il trasferimento verso un determinato paese (Brasile, Australia, Canada, Spagna, Usa, ecc.), altri, sono in grado di offrire più di una soluzione.

La specializzazione, è sicuramente una cosa positiva perché permette la conoscenza approfondita di un determinato paese in tutti i suoi aspetti e disporre così di un insieme di esperienze maturate con numerosi clienti nel corso del tempo e migliorare di fatto la propria competenza.

L’esperienza accumulata nel tempo, permette all’agenzia di perfezionare la propria offerta dal punto di vista qualitativo avendo a disposizione una serie di esempi a cui poter far riferimento.

Specializzarsi in un determinato paese, significa pertanto aggiornarsi ed mantenere una serie di rapporti diretti e continuativi in quella realtà.

Aprire un’agenzia per emigrare all’estero : la creazione di un network di contatti di collaborazioni.

La gestione di un’agenzia di servizi di questo tipo, è legata alla disponibilità da parte del titolare e dei consulenti di una serie di contatti e relazioni che negli anni si sono sviluppate con enti, aziende, professionisti specializzati nei vari campi residenti in quel determinato paese.

Ottenere la residenza stabile in un paese, significa spesso sottoporsi ad una serie di controlli, verifiche e presentare un certo numero di documenti.

Anche l’apertura di attività od effettuare investimenti, richiede il rispetto delle normative presenti e pertanto, è

necessaria la collaborazione con avvocati, commercialisti, notai, ecc..

Per coloro che non sono più giovani, la necessità di disporre di assistenza sanitaria in loco è fondamentale.

Quindi, occorre predisporsi per fornire alle persone che necessitano di controlli medici, tutta una serie di informazioni e recapiti anche per questo settore.

Come abbiamo già potuto capire dalla prima parte e qui approfondito, aprire un’agenzia che aiuti i cittadini ad emigrare e trasferirsi all’estero, significa diventare consulenti ed esperti in grado di offrire supporto in molteplici ambiti e quindi, occorre essere aggiornati ed informati su tutte le novità che interessano il paese di riferimento.

Una professione interessante, dinamica che si adatta a persone aperte, curiose e preparate ed in grado di capire le esigenze dei propri clienti, anche quelle che talvolta risultano inespresse oppure, sembrano secondarie ma in realtà, sono molto importanti.

Articoli correlati:

Altri articoli :