Aprire un’attività per il noleggio di beni di lusso, seconda parte.

marzo 29, 2012 | Fare impresa

Nella prima di questo post, abbiamo presentato il settore del noleggio che riguarda i prodotti di lusso.

Abbiamo visto come anche la breve disponibilità di un accessorio di costo elevato o di un bene di lusso, risulti appagante e quindi, generi un insieme di bisogni che si tramutano in opportunità di business importanti per imprenditori che conoscono questo mercato.

Il settore del ‘lusso a noleggio’ rappresenta un business sicuramente ampio che richiama un pubblico non solo appartenente alle classi sociali più elevate ma anche tutti quelle persone che desiderano ‘levarsi uno sfizio’ ogni tanto, oltre che le molte aziende ed i professionisti, nell’ambito di quelle che vengono considerate ‘le spese di rappresentanza’.

Aprire un’attività per noleggiare beni di lusso. Da dove cominciare.

Si è evidenziato nella prima parte di questo reportage che vi sono parecchi siti Web specializzati esclusivamente in alcune tipologie di prodotti (le borse e gli accessori ad esempio), che riescono ad offrire una vasta gamma di proposte per poter rispondere ad una clientela che desidera disporre anche per brevissimi periodi, di sempre nuove soluzioni da indossare.

Si potrebbe impostare il business anche solo operando come mediatore fra i possessori di questi beni ed il cliente/utilizzatore finale.

In pratica, si tratta di realizzare un sito che possa presentare una vetrina di soluzioni (auto, barche, ecc.) ed attraverso la convenzione, l’accordo contrattuale con imprese disposte a noleggiare questi beni, si possa alla fine predisporre un catalogo on line veramente ampio per venire incontro alle innumerevoli esigenze dei potenziali clienti.

Si partirebbe con un insieme di prodotti selezionati e successivamente, in base alle richieste, si adatterebbe il catalogo alle necessità dei richiedenti.

Si dovrebbe quindi contattare un elenco di imprese che dispongono dei beni da noleggiare(ville e castelli, auto di lusso, moto da sogno, imbarcazioni prestigiose, ecc.) e stipulare con esse degli accordi con cui si da mandato al portale di operare in qualità di ‘struttura commerciale’, in cambio di un compenso che corrisponde ad una provvigione incassata dal sito stesso.

 

Il Portale, opererebbe in questa maniera :

diventerebbe il contenitore di moltissime proposte e permetterebbe conseguentemente, uno sbocco commerciale a tante imprese che possiedono beni che sono l’oggetto dell’interesse dei potenziali clienti;

gestirebbe gli incassi e ‘l’aspetto contrattuale’ direttamente con il cliente finale, trattenendo sulle somme incassate una provvigione per i servizi prestati;

potrebbe progressivamente allargare il giro di lavoro, inserendo sempre nuovi prodotti e soluzioni che il mercato richiede.

Il portale, diventerebbe così un brand riconosciuto nel settore del ‘lusso a noleggio’.

In queste due prime puntate, ci siamo soffermati sulla possibilità di offrire soluzioni a noleggio per il segmento ‘lusso’.

Nella prossima parte, andremo invece a verificare l’opportunità di avviare un business nel noleggio di beni e servizi in altri ambiti, non propriamente Vip.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :