Conviene aprire una sala giochi? Guadagnare con una sala giochi e scommesse.

marzo 12, 2012 | Fare impresa

 

Il titolo dei questo post, può sembrare provocatorio ma non lo è affatto.

Per la prima volta, dopo una crescita esponenziale del settore giochi e scommesse, la crisi comincia a colpire amche un comparto che per anni ha visto crescere continuamente sia il fatturato complessivo che il numero complessivo dei punti dislocati sul territorio nazionale ed il numero stesso dei giocatori.

Crisi delle sale giochi : cosa succede?

 Negli ultimi 20 anni, il numero delle postazioni e delle sale giochi e scommesse, è cresciuto ovunque, tanto nei piccoli centri come nelle grandi città.

Anche la differente tipologia e di servizi: sale bingo, sale scommesse, sale giochi tradizionali, ecc., ha permesso agli operatori del settore, di diversificare un’offerta in maniera sempre più ampia ed attirare giocatori sempre più numerosi di ogni età e condizione sociale.

Gli operatori presenti nel settore, sono moltissimi e tra questi troviamo :

imprese private, multinazionali del settore, i Monopoli di Stato , anche attraverso giochi, lotterie e gratta e vinci che hanno inondato : bar, tabaccherie, autogrill, ecc..

L’offerta complessiva di ‘gioco e scommesse’, è cresciuta enormemente ed è stata per anni assorbita dal mercato, cioè dalle decine di milioni di italiani e stranieri residenti nel territorio nazionale che in questo periodo, hanno destinato cifre sempre più consistenti al gioco ed alle scommesse, sottraendoli da altre spese che rientravano nei consumi abituali.

L’arrivo in forza dei casinò on line e di numerosi punti di gioco e scommesse aperti anche in centri minori, ha ‘saturato’ un mercato che sino a poco tempo fa, pareva non conoscere limiti.

 

La chiusura di molti sale giochi e scommesse?

La conseguenza di tutto ciò, porta da una parte all’arrivo di sempre nuovi operatori che alle spalle hanno forti disponibilità finanziarie e dall’altra, al ridimensionamento del mercato attuale potenziale a causa della maggiore offerta.

La voglia di gioco e di scommettere, non è affatto diminuita, anzi, pare cresciuta in tanti individui ma sono cambiate alcuni parametri e numeri :

  • l’aumento delle aperture e quindi dell’offerta di sale scommesse e giochi sul territorio nazionale;

  • la presenza di macchinette per giocare che ormai aono dislocate all’interno di quasi ogni bar e ristorante;

  • la più ridotta disponibilità di reddito e risparmio da parte dei ‘clienti’ abituali (persone con redditi medi e bassi);

  • l’offerta dei casino on line che stanno sottraendo spazi importanti ad altri competitor tradizionali;

  • la necessità di ‘fare cassa’ da parte dei Monopoli di Stato, attraverso nuove soluzioni e giochi che vengono continuamente offerte in tabaccherie, bar, ecc.;

  • in misura minore, la presenza di casinò ai confini italiani (in particolare in Slovenia) che stanno effettuando una campagna promozionale, anche attraverso l’organizzazione di pullman e viaggi per portare giocatori nei propri centri;

  • la presenza sempre maggiore del gioco clandestino che si autoalimenta e di fatto, rappresenta un forma di concorrenza temibile per le attività regolari, sottraendo loro giocatori e fatturato;

  • altro.

Aprire una sala giochi e scommesse : le prospettive future.

 Il settore è molto forte e non si prevede un crollo nel breve termine del giro di affari complessivo.

La problematica, è invece legata alla crescita dell’offerta di questi servizi ed alla capacità dei singoli operatori di riuscire a garantirsi una fetta di mercato sufficiente per ‘stare in piedi’.

La chiusura di molte sale giochi e scommesse avvenuta negli ultimi tempi, è legata a queste dinamiche e quindi, coloro che intendono aprire un’attività simile, dovranno pensare sempre di più alla possibilità di garantirsi una fetta di mercato importante prima di aprire un centro in un determinato luogo.

Non è più sufficiente aprire un punto in una via di passaggio e pensare di disporre conseguentemente di un’attività redditizia, senza tenere conto di tutta una serie di altri elementi. Diventerà sempre più importanrte, effettuare studi di mercato e capire come e dove impostare al meglio il proprio business alla luce della concorrenza presente.

Articoli correlati:

  • Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi.Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi. Idee redditizie contro la crisi :aprire una agenzia di divorzi. Torniamo a parlare di quelle attività che vedono crescere il proprio business mese dopo mese in maniera esponenziale: […]
  • Aprire una sala da ballo.Aprire una sala da ballo. Gli italiani, come del resto altri moltissimi popoli in giro per il mondo, amano il ballo e questa passione, si esprime anche sopratutto all'interno delle decine di migliaia di sale da […]
  • Aprire una sala giochi. Terza parteAprire una sala giochi. Terza parte Torniamo a parlare di come aprire una sala giochi. Nella scorsa puntata, se ricordate, abbiamo esaminato l’iter burocratico che porta a poter avviare l’impresa e dunque, a poterla […]
  • Dove trovare clienti per la propria impresa. Come trovare clienti.Dove trovare clienti per la propria impresa. Come trovare clienti. In tempi di crisi, la ricerca di nuovi 'lavori e 'commesse' da parte delle imprese e dei professionisti, si fa 'spasmodica' in alcuni casi. Il calo del giro di affari ha ormai colpito la […]
  • Aprire una sala giochi. Quarta parteAprire una sala giochi. Quarta parte Anche in questa quarta puntata dedicata all’apertura della sala giochi vogliamo continuare ad esaminare alcuni ulteriori aspetti della procedura burocratica che come già sottolineato in […]
  • Aprire un centro medico. Aprire un centro polidiagnostico: terza parte.Aprire un centro medico. Aprire un centro polidiagnostico: terza parte. Nella scorsa puntata avevamo descritto l’iter burocratico relativo all’avvio di un centro polidiagnostico distinguendolo dallo studio medico, poiché la legge disciplina diversamente l’iter […]

Altri articoli :