Idee di successo : come trovare idee per fare soldi.

marzo 15, 2012 | Fare impresa

Partire da zero e creare un impero economico basandosi semplicemente su di una soluzione innovativa ed utile, è la tipica favola del sogno americano con cui un’idea brillante, senza capitali e senza grandi appoggi, permette ugualmente di sviluppare un business di successo e di riuscire a far emergere imprenditori sconosciuti, lanciandoli verso mete impensabili.

Oggi, vogliamo partire da una notizia che proviene dagli Usa, con cui una ex venditrice porta a porta di fax, ha sviluppato un’idea semplice ma che ha registrato un’enorme successo.

La realizzazione da parte di quarantenne americana, Sara Blakely, di una pancera per risolvere un semplice problema estetico, si è trasformato in un lucroso business e l’attività della geniale signora, è valutata oggi, intorno al miliardo di dollari.

 

Qual è la formula del successo?

Sara Blakely, ha offerto ad un mercato vastissimo, una soluzione ad un problema sentito da centinaia di milioni di persone appartenenti alle più svariate categorie, dal vip alla casalinga, dal giovane all’anziano, quindi un mercato costituito sia  da uomini che  da donne, di poter superare alcuni difetti di ‘presenza’, indossando un capo di abbigliamento che riesce a nascondere pance e forme estetiche che non sempre sono gradevoli o comunque, apprezzate dai legittimi detentori.

Con 5000 dollari e due anni di studi e sperimentazioni, la novella imprenditrice, ha avviato il suo progetto e grazie all’intuito, alla capacità di adoperare le competenze di venditrice acquisite negli anni, è stata premiata dalla fortuna e dal mercato.

Trovare idee di successo : da dove partire.

Nei nostri post, non ci stanchiamo mai di ripetere l’importanza che riveste la creatività nella capacità di offrire risposte ai bisogni inespressi che il mercato ha ed al quale in quel momento, nessuno offre soluzioni.

Sara Blakely invece , ha saputo offrire una risposta a questi bisogni reali, studiando e sviluppando una soluzione a partire da un’esperienza personale.

In un momento come quello attuale, in cui le imprese manifatturiere chiudono o delocalizzano perché non riescono ad essere più competitive verso il Sud Est Asiatico od in Messico o Nord Africa, un’idea brillante all’interno di un comparto considerato ‘saturo’ o senza futuro all’interno di un paese industrializzato, ha permesso di creare un’industria miliardaria e dimostrare che le idee, se ci sono e se ancorate ad un progetto concreto, possono trasformarsi in business di successo.

Dove creatività ed innovazione vanno di pari passo.

Se Sara si fosse posta dei limiti, arrendendosi a delle scuse come :

  • cosa mi metto in testa di fare, sono solo una venditrice di fax, non una stilista e non ho competenze di mercato e di produzione;

  • non ho soldi e senza soldi, cosa posso fare?

  • Non conosco nessuno e senza contatti…è meglio lasciar perdere.

  • Cosa mi sono messa in testa di fare a 40 anni. E’ meglio che pensi ad altro.

  • Sono una donna di provincia, senza esperienze particolari….

Sara, fortunatamente non ha ascoltato questi discorsi!

Da anni, ci raccontano che produrre calze, magliette ed indumenti, non è più competitivo all’interno di un paese industrializzato.

Questo esempio, ci induce a riflettere sull’importanza della professione di imprenditore e di alcune sue caratteristiche:

  • saper dare risposte al mercato;

  • saper innovare;

  • essere capaci di osservare e trasformare gli imput in progetti;

  • non arrendersi di fronte ai luoghi comuni.

  • Guardare avanti ed essere concreti.

Articoli correlati:

Altri articoli :