Il futuro dei giornali : c’è spazio per un nuovo soggetto?

marzo 25, 2012 | Redazionale

Buon lunedì,

riprendendo una news, nella quale vengono riportate il numero di copie vendute di giornali cartacei e dalla quale, si evince chiaramente che i giornali tradizionali, sono sono sempre più in crisi ed il ‘modello cartaceo’, sino a poco tempo fa imperante, è destinato a ridimensionarsi anno dopo anno, in maniera sempre più decisa a favore di altri mezzi di informazione.

Se il calo di copie vendute, dovesse continuare nella solita proporzione, nel giro di 6 o 7 anni, buona parte dei giornali, dovrebbe essere chiusa o ridimensionata in maniera sostanziale.

Anche i dati che fanno riferimento ai telegiornali del 2011 ed alla televisione generalista, presentano numeri in discesa.

Aprire un nuovo giornale on line per fare informazione?

C’è spazio per un nuovo modello di informazione?

Non possiamo ignorare questi numeri e tendenze e dall’altra, anche attraverso lo sviluppo impetuoso dei nuovi media ed in particolare dei social che stanno occupando spazi che prima appartenevano agli altri media,

Ormai, i comunicati stampa, vengono emessi tramite Twitter o Facebook e parlare di fax, telescrivente od altro, pare di sprofondare nell’era del Paleozoico.

Come cambia il business dell’editoria.

Questo post, ha l’obiettivo di aprire un ragionamento sugli spazi che un nuovo modo di fare informazione, anche a sopratutto a livello professionale, possa avere e come possa quindi sostenersi un nuovo modello da ‘inventare e creare’, ancora da definire nei suoi limiti e nella sua organizzazione. Perché non dimentichiamolo, l’aspetto economico condiziona moltissimo, anche nel campo dell’informazione, la possibilità di realizzare format e soluzioni e produrre conseguentemente, contenuti innovativi e di qualità.

Produrre nuova informazione : qual’è il modello di business sostenibile?

Possiamo partire da un paio di esempi concreti di successo recenti :

nel corso degli ultimi 12 mesi, abbiamo conosciuto un ‘modello italiano’ alternativo, rappresentato da ‘Servizio Pubblico che si è inserito sul mercato, in un momento di crisi dell’informazione tradizionale.

Già conoscevamo il successo negli USA del Huffington Post che ora sta espandendosi in Europa con le sue edizioni locali.

I due esempi che abbiamo ricordato, sono due progetti ben differenti e con modalità che hanno poco in comune ma rappresentano senza dubbio, una strada alternativa agli strumenti ed ai modelli sino ad oggi seguiti.

 L’Huffington Post, utilizza in maniera determinante l’apporto di volontari che producono contenuti.

Servizio Pubblico, ha avviato il progetto attraverso una raccolta fondi su base volontaria e sottoscrizione pubblica e  tutto questo, ha permesso alla trasmissione di avviarsi con un budget di partenza e contestualmente, ha potuto pianificare la sua visibilità attraverso un insieme di media e di canali differenti.

Questi, rappresentano due interessanti esperimenti per provare a definire soluzioni nuove ed alternative alle attuali ma ricordando sempre che la sostenibilità economica, è il Tallone di Achille di ogni iniziativa simile e che quindi, questo aspetto va pertanto affrontato in maniera diretta con idee nuove.

Nei prossimi giorni, riprendiamo questo tema con ulteriori approfondimenti.

Buon lavoro.

Andrea Figoli

Articoli correlati:

  • Aprire un giornale cartaceo. Il futuro dei giornali.Aprire un giornale cartaceo. Il futuro dei giornali. Negli ultimi 5 anni, si è accentuata la crisi per moltissime testate ed organi di stampa di ogni tipologia. L'arrivo del Web, ha messo in discussione definitivamente moltissimi giornali […]
  • Conviene aprire un giornale? Creare una rivista.Conviene aprire un giornale? Creare una rivista. Nella prima parte, abbiamo evidenziato una serie di criticità che coinvolgono il settore della carta stampata e che rendono sempre meno conveniente l'apertura o la gestione di iniziative […]
  •  Aprire un giornale on line .Prima parte Aprire un giornale on line .Prima parte Negli ultimi anni, sono nati migliaia di siti e giornali on line a carattere locale. Stiamo parlando di tutte quelle iniziative editoriali che hanno come protagonista una citta' ed il […]
  • Il futuro dei giornali on line.Il futuro dei giornali on line. Il tema inerente lo sviluppo di un business editoriale, è stato oggetto di approfondimento più volte in passato su affaripropri.com. Aprire un giornale on line, in termini tecnici non è […]
  • Aprire un giornale on line locale . Seconda parte.Aprire un giornale on line locale . Seconda parte. Bentornati nella seconda parte dedicata al reportage su come aprire un giornale on line a carattere locale. Affrontiamo subito la prima necessita' di ogni attivita' commerciale : […]
  • Quale attività aprire : scegliere con il cuore e la passione.Quale attività aprire : scegliere con il cuore e la passione. Buon lunedì, su affaripropri.com, si discute sempre e molto ed anche in maniera approfondita in merito a quale sia l'attività più redditizia o comunque, quella che permette un futuro di […]

Altri articoli :