Reiventarsi una vita..

marzo 12, 2012 | Redazionale

Buon lunedì,

la crisi morde e le vittime di questo contesto, sono moltissime e tra l’altro, appartenenti alle più svariate categorie e situazioni.

Essere ottimisti, non significa falsare i dati e la situazione reale, vuol dire invece, cercare di trarre vantaggio da contesti inizialmente negativi per ottenere situazioni favorevoli e trasformarle quindi in opportunità spendibili.

Per alcuni soggetti, questa crisi sarà sicuramente vissuta nel suo aspetto più negativo; per altri, rappresenterà invece l’occasione di lasciarsi alle spalle una vita, una condizione che da tempo è assolutamente insoddisfacente e che negli ultimi mesi ed anni, è degenerata ulteriormente, rendendo invivibili determinate situazioni e trasformando molti individui, in prigionieri destinati a vivere un’esistenza fatta prevalentemente di sole sofferenze e privazioni.

Cambiare vita : quando la strada davanti a noi non ha futuro.

L’abitudine, la paura del cambiamento e del futuro, la pigrizia, ecc., sono tutta una serie di atteggiamenti che ci tengono legati ad un vecchio modo di vivere o meglio : di non vivere la nostra esistenza.

Ci attacchiamo a scuse più o meno veritiere per rinviare la data di ogni possibile cambiamento, quasi fossimo masochisti e ci piacesse questo modo perverso di ‘farci del male’, dimenticandoci che siamo essere umani nati per godere della gioie della vita e non per subire un’esistenza passata ‘in difesa’ e sempre accompagnati da ‘pensieri e paure’ collegati ad innumerevoli elementi di stress che se fossero analizzati bene e confrontati con il dono della vita, capiremmo che sono solo : cose di poche conto!

Cambiare vita : lasciarsi alle spalle le cose inutili.

Con il passare del tempo, ci siamo convinti, giorno dopo giorno dell’importanza di cose e situazioni che se fossimo veramente LIBERI E SERENI di pensare, molleremo subito e ci riprenderemo la nostra vita!

Prendiamoci il tempo che ci serve serve ed approfittando di questi momenti di grandi cambiamenti, realizziamo un vero cambiamento anche noi, quello di ripartire con nuovi obiettivi di vita e sopratutto, consapevoli di quello che vogliamo davvero e di ciò che è veramente utile per noi!

Buon lavoro e buona vita!

Andrea Figoli

Articoli correlati:

Altri articoli :