Aprire un’impresa di noleggio camper e roulotte.

aprile 11, 2012 | Fare impresa

 Torniamo a parlare di noleggio di beni.

Dopo le precedenti puntate dedicate ad altri settori, oggi, guardiamo a questo segmento importante che raccoglie molti appassionati e che tra l’altro, nel corso degli anni, ha visto crescere un mercato legato al settore del camper e della vacanza gestita in autonomia.

Negli anni scorsi, molte famiglie appartenenti al cosiddetto ceto medio, hanno ‘scoperto’ una modalità nuova di fare le vacanze e di godere di un turismo differente e molto ‘fai da te’ che permette alle persone di rendersi autonome da alberghi ed altre strutture ricettive, attraverso l’uso di un camper che consente di spostarsi liberamente su tutto il territorio senza limitazioni.

 

Aprire una società di noleggio camper.

Le modalità di apertura di questa tipologia di attività, sono simili alle altre società di servizi.

Gli aspetti legati alla gestione invece, variano perché devono tenere conto di alcune peculiarità di questo settore.

L’attività di noleggio camper e roulotte, si sviluppa nella sua maggiore potenzialità proprio nei periodi estivi ed a ridosso delle festività in generale.

Questo, significa la necessità disporre di un diversificato parco veicoli che possano risultare molto richiesti in determinate settimane dell’anno, mentre per alcune mensilità al contrario, l’attività è poco produttiva.

Nei mesi di poco lavoro, si tende a manutenzionare i mezzi per evitare che un fermo attività ed un ‘abbandono’ per diversi mesi, provochino alcune problematiche alla funzionalità dei veicoli stessi.

La gestione di un’attività di noleggio, deve prevedere la possibilità di ‘utilizzare’ al massimo la flotta disponibile nei periodi di maggior lavoro e riuscire ad impiegare alcuni mezzi, magari attraverso altri canali commerciali, anche mediante alcune collaborazioni con altre strutture, per riuscire a rendere produttiva l’attività anche durante quei mesi in cui il lavoro è scarso.

Aprire un’attività di noleggio camper e roulotte.

Il successo di questa attività, è in buona parte legato alla capacità dell’imprenditore di riuscire a crearsi una rete ‘commerciale’, cioè la capacità di riuscire a noleggiare frequentemente i mezzi, evitando periodi troppo lunghi di fermo attività.

Questo, si concretizza attraverso collaborazioni e convenzioni che possono svilupparsi con : campeggi, associazioni, altri colleghi e concorrenti che necessitano di determinati veicoli in alcuni periodi, ecc..

Inoltre, la visibilità di un’attività di questo tipo, passa obbligatoriamente anche attraverso i canali informativi tipici del settore : riviste e giornali, siti Web, spazi dedicati sui social network, ecc..

La crisi ha raggiunto anche questo settore ed ogni imprenditore, anche coloro che operano in questo campo, deve essere capace di offrire soluzioni mirate ai propri clienti tenendo conto di ciò che è cambiato e di come oggi si è evoluto il mercato della vacanza.

In pratica, non è più sufficiente, stare ad aspettare chiusi dentro al ‘casottino’ i clienti che passano e che cercano un camper a noleggio.

Bisogna fare qualcosa di più. Anche inventarsi qualcosa di nuovo se serve!

L’apertura di un proprio sito Web e spazio su Facebook, sono importanti, perchè permettono di ottenere una visibilità mirata e mantenere i contatti con potenziali clienti.

Si continua nella prossima puntata con l’analisi di altri segmenti appartenenti al settore noleggio.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :