Come realizzare i propri progetti di business e di vita. Realizzare i propri sogni.

aprile 1, 2012 | Redazionale

Buon lunedì,

quando ci lanciamo in nuovi progetti che per noi sono importanti e che ci coinvolgono in maniera decisa, è importante sempre (lo consigliamo ogni volta), predisporre un piano del progetto, come del resto quando si pianifica un lungo viaggio e si cerca di fare uno schema del percorso e delle varie tappe e destinazioni, pianificando le pause, le risorse necessarie, i tempi e le possibili problematiche che lungo il cammino è possibile incontrare.

Succede però che ad un certo punto del nostro cammino, verso la metà del percorso(forse un po’ prima o talvolta un poco dopo), è necessario fare il punto mappa, cioè capire dove ci troviamo per riprogrammare e rivedere il percorso alla luce degli obiettivi (le località in un viaggio) raggiunti e di quelli che ci si è posti in fase di avvio.

Si tratta in pratica di capire da un altro punto di vista, dopo una prima parte del viaggio, se stiamo procedendo nella giusta direzione oppure se è necessario rivedere alcuni aspetti.

Il nostro percorso verso il successo.

Talvolta, rispetto al progetto (il viaggio che avevamo pianificato) originale, è necessario fare ‘delle deviazioni’ e dei ‘correttivi’ perché il progetto iniziale, probabilmente non aveva tenuto conto di una serie di aspetti di cui in quel momento, non eravamo a conoscenza o perché nel frattempo, sono sorte alcune complicazioni impreviste.

Non è semplice pianificare perfettamente un progetto ed ancor di più, lo è riuscire a mantenere i propri obiettivi in maniera precisa quando ci si pone un orizzonte che non è vicino e neppure alla portata di mano.

E’ facile perdersi lungo il cammino, seguire altre strade che ci sembrano più semplici, meno complicate o forse perché rappresentano più semplicemente una via di fuga dagli impegni che ci siamo presi inizialmente.

La voglia di scappare dalle responsabilità e dagli impegni, incombe sempre e bisogna pertanto avere sempre molta determinazione per continuare a guardare avanti verso il nostro obiettivo, il nostro sogno.


Quando si è giunti a metà del guado ed ancora si vede l’arrivo, mentre il punto di partenza è ormai lontano(indietro non si torna).

Quando la crisi sopraggiunge o meglio ancora, prima che alcuni momenti di difficoltà possano degenerare e trasformarsi in crisi difficilmente gestibili, è bene fare un stop e predisporre il punto mappa, cioè capire dove siamo, cosa abbiamo raggiunto sino ad oggi e quali sono i nostri obiettivi principali che avevamo indicato all’inizio del percorso(è bene ricordarcelo) e se questi obiettivi sono sempre gli stessi o meritano invece una revisione allo scopo di ampliarli, cambiarne una parte o rivedere alcuni aspetti, ecc..

Per non perdersi (in tutti i sensi) lungo il viaggio, è sempre bene riflettere a mente fredda, sui nostri obiettivi e se serve, avere il coraggio di rimettersi anche in discussione, senza dover temere di ‘perdere la faccia’ con se stessi ma proprio con l’obiettivo di essere sempre ‘se stessi’ e rimanere consapevoli e coinvolti nei propri obiettivi di vita a di business.

Buon lavoro.

Andrea Figoli

Articoli correlati:

  • Quali sono i business vincenti ed i business perdenti.Quali sono i business vincenti ed i business perdenti. Buon lunedì,   se dieci anni fa ci avessero detto che la Kodak, un impero nel settore della fotografia, nel giro di soli pochi anni sarebbe 'franata completamente' come la neve […]
  • Idee di successo : cavalcare l’onda.Idee di successo : cavalcare l’onda. Un gioco che si faceva da bambini in acqua, quando il mare era abbastanza mosso, era quello di aspettare le onde in prossimità della riva e cavalcare l'onda nel tratto finale, per […]
  • Cambiare vita : la ricerca della felicità..Cambiare vita : la ricerca della felicità.. …...'Guardate gli uccelli che vivono in libertà: essi non seminano, non mietono e non mettono il raccolto nei granai… ….... Anche per i vestiti, perché vi preoccupate tanto? Guardate […]
  • Quando la crisi non è solo aziendale! Prima parte.Quando la crisi non è solo aziendale! Prima parte. Nei nostri approfondimenti, abbiamo piu' volte parlato di crisi aziendale, dove e come trovare le idee innovative, come cercare la propria nicchia, come diversificare, come gestire il […]
  • Le opportunità che ci passano davanti e noi guardiamo altrove.Le opportunità che ci passano davanti e noi guardiamo altrove. In questi giorni, in cui il flusso dei turisti si accalca sulle banchine, per prendere i traghetti per le isole e le spiagge della riviera, mi trovavo ad 'osservare' come quando ero un […]
  • Quali sono i settori anticrisi?Quali sono i settori anticrisi? Buon lunedì, il 2012 in particolare ed anche il 2013, non saranno certamente annate eccezionali per l'economia italiana, come purtroppo anche per buona parte dei paesi europei. Per un […]

Altri articoli :