Godersi la vita , realizzando i propri sogni.

aprile 6, 2012 | Formazione personale

Nel raggiungimento dei tanti obiettivi che ci impegnano, talvolta per molti anni nel corso della nostra vita, alla fine del percorso, cioè al raggiungimento di quei progetti, ci rendiamo spesso conto di quanta poca attenzione ed importanza abbiamo invece riservato al viaggio, al percorso che ci ha portato sino all’obiettivo, ossia, al lungo tragitto che ci separa dal raggiungimento di quegli obiettivi di vita e di business perché nella realtà, abbiamo quasi sempre mirato e concentrato le nostre aspettative solo sull’obiettivo finale, sulla destinazione/meta del nostro viaggio ed invece, non abbiamo pensato sufficientemente di quanto fosse importante anche ‘godere’ del lungo percorso e del viaggio che ci ha lungamente accompagnato ed a cui talvolta, abbiamo dedicato una buona parte della nostra esistenza.

 

La vita è breve e molti dei nostri anni, sono impegnati nel raggiungimento di mete ed obiettivi che talvolta non sono vicini e questo, ci porta così a rimandare anche il godimento di piaceri e situazioni a date e periodi futuri, dimenticandoci che ogni aspetto della vita, anche quelli in cui stiamo lottando e soffrendo, valgono pienamente la pena di essere vissuti come del resto, qualunque altro periodo della nostra esistenza.

Noi siamo molto spesso in viaggio e questo periodi, spesso occupano molti anni della nostra esistenza (il periodo della nostra formazione, gli anni in cui siamo impegnati nello sviluppo di un progetto o della nostra carriera, ecc.) e succede troppo spesso che, per il tipo di educazione che abbiamo ricevuto ed a causa anche della nostra formazione personale, non riusciamo sempre a considerare queste fasi della nostra vita alla pari di altri momenti.

In pratica, siamo noi stessi quelli che ci autolimitiamo, rinunciano di conseguenza a quote di felicità e piacevolezza.

Il successo nella vita : godere di ogni istante ed in ogni fase.

Può sembrare assurdo ma la maggior parte delle persone, spreca o relega buona parte della propria esistenza ad una ‘gestione marginale‘, passando così molti anni della propria vita in uno stato di ‘attesa’, rinunciando a godere pienamente dei molti aspetti e di situazioni ma anche di opportunità che durante i vari ‘percorsi’ della nostra vita si presentano e lasciando così andare via tutte quelle opportunità di vita e di ‘successo’ che lungo il cammino più volte si presentano.

In pratica, si tende ad offrire a se stessi una sorte di autopunizione, quasi con lo scopo di ottenere il cambio quella fetta di felicità finale, quasi si trattasse di un patto segreto con il destino.

Niente di più sbagliato!

Questo tipo di filosofia di vita, questo modo di affrontare i molti ‘viaggi’ che durante la nostra esistenza facciamo, è un modo sbagliato di vivere!

Infatti, con questa metodologia, si rinuncia a vivere pienamente ed a godere di quelle fasi che costituiscono la maggior parte della nostra vita e che occupano la maggior parte del tempo che ci è stato dato per vivere su questa terra.

Parlando con imprenditori ed uomini di successo di età avanzata, questo concetto, viene talvolta ripreso nelle discussioni e purtroppo, una forma di educazione e formazione ‘superata e vecchia’ ma purtroppo ancora molto diffusa, impone alle persone di limitare a vivere pienamente la propria vita solo durante questi brevi periodi, rinunciando così alla maggior parte delle opportunità che l’esistenza in realtà offre.

Vivere pienamente ogni momento della propria esistenza, anche quelli meno graditi, è giusto modo di cogliere il dono della vita.

Articoli correlati:

Altri articoli :