Quali saranno le attività del futuro. Quale attività aprire oggi?

maggio 18, 2012 | Fare impresa

Una notizia che proviene dal Giappone, ci riporta alla realtà dei fatti, obbligandoci a riflettere in merito a quali possono essere i settori in grado di offrire reali opportunità in futuro, al di là della crisi e delle situazioni che stiamo attualmente vivendo.

In sintesi, la principale impresa che produce pannolini in Giappone, ha confermato che nel Paese del Sol Levante, la vendita di pannoloni, ha superato per la prima volta quella dei pannolini per bambini.

 

Possiamo pure ipotizzare che 30 anni fa, nessuno o quasi, avrebbe previsto questa evoluzione, eppure, la realtà che appare davanti a noi : parla chiaramente di un cambiamento epocale che porta con sé una serie di conseguenze da ogni punto di vista. L’avvenimento giapponese, è un traguardo che è destinato ad essere raggiunto nella stessa maniera dalla maggior parte dei paesi occidentali, caratterizzati anch’essi da un invecchiamento progressivo della popolazione e da una bassa natalità. Fenomeni che ormai, sembrano inarrestabili

Affaripropri.com, non si occupa di problemi geriatrici o demografici ma analizza i cambiamenti che accadono nella nostra società, per comprendere in che direzione il business si sta spostando e quali possono essere le opportunità presenti e future, alla luce di ciò che sta accadendo ed anche di tutto quello che al momento risulta ancora poco evidente ma che nel tempo, provocherà cambiamenti nel modo di vivere, di consumare e conseguentemente, di fare business per molti milioni di individui.

In quale direzione guardare per avviare un’attività di successo.

In molti dei nostri post, abbiamo sempre evidenziato come un buon imprenditore, non può e non deve mai sedersi ed adagiarsi al panorama che lo circonda. Questa, è la prima ‘trappola’ in cui molti imprenditori tendono a cadere, finendo per illudersi che le evoluzioni ed i cambiamenti, possono essere sempre gestiti in maniera ordinaria, senza apportare sostanziali modifiche al proprio modo di lavorare, investire e vivere.

Non esiste una fotografia di un ambiente e di un mercato che possa essere valida ed immutata anche per il futuro!

E’ solo un’illusione momentanea. Tutto, è in continuo movimento.

Anche una semplice ricerca di mercato, per quanto precisa ed attenta possa essere, tende a fotografare un determinato momento e non è ‘spendibile’ a volte, anche solo dopo due o tre anni.

Chi per esempio ha esperienza e conoscenza di alcuni paesi che sono stati interessati da un intenso sviluppo economico, ha potuto constatare di persona, come nel giro di soli 3 o 4 anni, certe realtà geografiche, abbiano subito profondi cambiamenti, tali da rendere certi settori ed ambiti, completamenti stravolti e spesso, irriconoscibili rispetto a prima.

La capacità di guardare al di là dell’apparenza e dei luoghi comuni. Il coraggio di essere vivi e protagonisti.

Ogni società, è in continua evoluzione ed anche se facciamo fatica talvolta a rendercene conto, a causa del nostro coinvolgimento nell’ambiente in cui viviamo, anche noi stessi, siamo protagonisti ed insieme ‘vittime’ di queste evoluzioni.

Pertanto, identificare un business di successo, richiede una grande capacità di VISIONE e questo, può anche voler dire che è necessario riuscire a guardare le cose da una posizione diversa, da un’altra prospettiva rispetto a quella solita. Significa anche cercare di ascoltare delle voci che sono a volte posizionate fuori dal coro che non sempre, trovano adeguato spazio.

Insomma : BISOGNA AVERE UNA VISIONE APERTA E SENZA PREGIUDIZI, essere capaci di captare le novità e le evoluzioni, sapendo cogliere le opportunità e cavalcare l’onda , quando serve.

Nella realtà invece, siamo abituati a correre solo dietro la massa, ad identificarci con il gruppo, a muoverci solo quando anche la maggior parte delle persone lo hanno già fatto.

I grandi business e le migliori opportunità, sono sempre appannaggio dei soggetti più coraggiosi, talvolta dei visionari, di coloro che non si accontentano delle solite scuse e risposte ma che sanno affrontare anche l’incredulità ed il giudizio critico e talvolta pure ironico di altri soggetti che invece, non osano sfidare il giudizio ed affrontare il mercato secondo le proprie convinzioni ma solitamente, vanno a rimorchio della corrente e della folla, nella quale preferiscono nascondersi.

Bisogna imparare ad essere più esigenti con noi stessi e tornare a diventare maggiormente curiosi verso ciò che ci circonda, senza la paura di osservare, sbagliare e farci giudicare.

Articoli correlati:

Altri articoli :