Cogliere al volo le opportunità. E’ meglio avere rimpianti o pentimenti?

luglio 19, 2012 | Formazione personale

Chi di voi nel corso della propria vita non si è trovato di fronte a situazioni che lo hanno obbligato a prendere una decisione rapida e cioè, se cogliere al ‘volo’ quella che sembrava una grande opportunità oppure, evitare di correre il rischio e rinunciare?

Si tratta talvolta di situazioni repentine che non permettono al soggetto di poter valutare a lungo che cosa fare, anzi, richiedono una veloce risposta e pertanto, coinvolgono sia la sfera emotiva che quella razionale di un individuo, provocando conseguentemente un aumento della tensione e mettendo a dura prova le proprie facoltà.

Questi eventi, accadono in misura maggiore o minore un po’ a tutte le persone nel corso della propria esistenza e non solo per quanto riguarda il mondo degli affari ma anche in ogni altro aspetto della propria vita.

Quando arriva il momento di scegliere.

Analizzando alcuni casi (ma anche quando è capitato direttamente a noi nel corso della nostra vita), ci accorgiamo che alcune opportunità si presentano come : irripetibili, eccezionali, estremamente attraenti, in grado di cambiare talvolta la nostra vita, addirittura sconvolgenti, ecc..

 

Ma come si fa a prendere la giusta decisione?

Non esiste una regola ben precisa.

Troviamo casi di persone che hanno colto un’occasione improvvisa in maniera ardita ed ancor oggi, ricordano con piacere quella scelta ‘presa al volo’ che ha cambiato loro la vita in meglio ma non possiamo nemmeno dimenticare tutti quegli errori che costellano la vita delle persone dopo che queste ultime si lanciano in ‘improvvise scelte’ e ‘cambiamenti repentini’ dei quali, successivamente finiscono per pentirsene.

Il punto fondamentale forse, non è quello se è meglio intraprendere delle scelte o no!

E’ piuttosto, capire come vengono maturate queste scelte e su quali basi avviene l’analisi della convenienze e dei rischi.

Infatti, un certo rischio, poco o tanto, esiste sempre quando vengono prese decisioni importanti.

Limitare il rischio, è importante ma è ben difficile eliminarlo del tutto.

La differenza, è invece su come vengono prese le decisioni e quindi, riguarda il livello di ‘preparazione’ e capacità’ del singolo individuo a comprendere le cose ed analizzare i vari aspetti.

In pratica, se l’aspetto emotivo diventa importante, altrettanto, lo è quello legato al saper cogliere i ‘veri vantaggi e svantaggi’ derivanti da una scelta ed ancor di più, disporre sempre della ‘lucidità’ necessaria per far fronte alle varie valutazioni ( i pro ed i contro di ogni scelta).

Ci sono purtroppo persone che si autoconvincono della bontà di certe decisioni, evitando così di ‘filtrare’ seppur in tempi rapidi, determinate scelte.

Gli individui vincenti, sono quelli che riescono a far combaciare le due esigenze : tempi rapidi per prendere la decisione e valutazione approfondita della scelta.

E’ meglio avere rimpianti o pentimenti?

Dopo aver evidenziato nel paragrafo precedente che le scelte sono alla fine puramente soggettive e cioè, le valutazioni del singolo individuo influiscono nella decisione finale, risulta chiaro che se la persona è in grado di gestire questa fase con lucidità, avrà maggiori possibilità di riuscita.

Nella seconda parte, ascolteremo la testimonianza di un imprenditore che ha seguito l’istinto e la passione, cogliendo al volo un’opportunità che gli ha cambiato la vita in senso positivo.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :