Conviene aprire un giornale? Creare una rivista.

luglio 31, 2012 | Fare impresa

Nella prima parte, abbiamo evidenziato una serie di criticità che coinvolgono il settore della carta stampata e che rendono sempre meno conveniente l’apertura o la gestione di iniziative simili.

In questo secondo post, cerchiamo invece di comprendere quali sono le vie per garantire ad un progetto di questo tipo di poter trovare uno spazio ed un pubblico nel bel mezzo di una concorrenza Web che è diventata enorme e di fronte anche a tutte quelle problematiche che abbiamo elencato nella prima puntata.

 

Come creare un giornale cartaceo di successo?

I giornali tradizionali, nella maggior parte dei casi, hanno un ‘modello’ di business e di contenuti che è rimasto lo stesso di quello in essere 20 anni fa ed in taluni casi, è addirittura peggiorato a seguito del sub appalto all’esterno della produzione di contenuti e dell’appiattimento della qualità dell’informazione che negli anni si è andata a realizzare.

La carta stampata, deve trovare una sua ‘identità’ ed un modello proprio, alternativo per certi versi rispetto agli altri media.

Non è possibile per un giornale cartaceo sostenere la concorrenza del Web oggi!

L’unica possibilità, è quella di crearsi uno spazio di nicchia con contenuti di qualità dove l’originalità e la specializzazione diventano elementi base di queste iniziative.

Sino ad oggi, i giornali cartacei, si sono limitati a pubblicare notizie dell’Ansa o di qualche altra agenzia stampa, oltre ad una serie di comunicati stampa come un qualsiasi sito Web che fa l’aggregatore di notizie, con la differenza che il sito Web, è accessibile gratuitamente e le notizie si possono leggere in tempo reale e non dopo 24 ore.

Creare un giornale di successo

Occorre creare un giornale con contenuti che non si trovano on line gratuitamente e che hanno un ‘particolare valore’ per chi li compra.

Un cambio di mentalità che i giornali attualmente pubblicati in edicola, solo limitatamente hanno percepito e che li costringerà a perdere ulteriori copie e per alcuni la chiusura sarà la logica conseguenza.

Creare un giornale oggi, significa quindi verificare se il modello di business del progetto rientra in questa evoluzione, oltre naturalmente a comprendere quante copie reali potrebbero essere vendute.

‘Il mercato’, per un giornale è rappresentato dai suoi lettori e dalle copie vendute e non è semplice a priori definire il potenziale numero di copie vendute a regime (non ovviamente alle prime uscite).

Quindi, una buona parte dei contenuti del giornale, dovrebbe essere ‘unico’ e non presente altrove.

Cioè, un lettore che acquista quel giornale, dovrebbe trovare contenuti che normalmente altrove (sul Web o su altri media) non sono presenti.

Questo, può essere una strada da battere indubbiamente anche se non garantisce a priori il successo dell’iniziativa imprenditoriale.

La scelta del settore, la qualità e l’esclusività dei contenuti e l’autorevolezza delle fonti, sono quegli elementi che devono essere presenti in una iniziativa nuova che ha l’obiettivo di rendersi sostenibile economicamente nel tempo.

Articoli correlati:

Altri articoli :