Guadagnare con la crisi. Cogliere le occasioni che la crisi presenta.

luglio 12, 2012 | Fare impresa

Idee per guadagnare dalla crisi.

La crisi che ci ha colpito in termini generali, è un dato di fatto e questa, ha cambiato notevolmente le abitudini dei cittadini e delle imprese anche solo rispetto a due o tre anni fa.

Non occorre essere grandi osservatori per individuare le forti variazioni nelle abitudini di milioni di consumatori, siano essi imprese che privati cittadini.

Più volte, abbiamo sottolineato come non sia più possibile per NESSUNO continuare ad agire guardando al proprio passato come base di riferimento per sviluppare business od iniziative di qualunque genere.

E’ fuori dubbio che la crisi abbia reso precaria la situazione di molte imprese che sino a poco tempo prima erano ben solide ed abbia contemporaneamente spinto verso il rischio chiusura tantissime imprese che già erano in difficoltà prima dell’acuirsi della crisi.

Se cerchiamo di guardare le cose dal punto di vista del ‘bicchiere mezzo pieno’, proviamo ad ipotizzare, osservando l’attuale contesto, quali sono quei business che nonostante e diciamolo pure, grazie alla crisi, sono addirittura cresciuti ed ampliati.

 

Idee che fanno guadagnare in tempi di crisi.

Facciamo un elenco di idee ed iniziative che ultimamente hanno preso forma e sviluppo proprio grazie all’intensificarsi della crisi :

  • forme di baratto e di scambio che sostituiscono l’uso del denaro contante. Sono numerose le iniziative di questo genere, perlopiù a livello ancora amatoriale ma che in futuro potrebbero, con l’idea e lo stimo giusto, crescere;

  • comprare aziende da fallimenti e rilanciarle oppure acquisire i beni di imprese che sono decotte e stanno per chiudere. Pensiamo ad un’impresa che sta per chiudere e cede il proprio portafoglio clienti oppure, i propri macchinari prima che questi finiscano in qualche magazzino a fare ruggine. In questo contesto, trovano spazio una serie di soggetti a cominciare da investitori che intendono valutare l’acquisto di immobili od attività (o rami di esse) da poter acquistare con bassi investimenti e rimetterle sul mercato. Inoltre, anche il business che nasce dall’enorme quantità di beni ed attrezzatura che può essere ‘rimessa’ sul mercato, offre ad imprenditori creativi ed esperti, spazi molti ampi. Se pensiamo ad esempio alle molte decine di migliaia di ‘fermi amministrativi’ dei automobili che ogni anno si trasformano successivamente in sequestri dell’auto, proviamo ad ipotizzare un mercato di acquisto dei veicoli prima del provvedimento di fermo o della cessione dei crediti vantati dalle imprese in fase di chiusura, ecc.;

  • iniziative per trovare ed offrire credito/prestiti bypassando le banche. Esempi di questo tipo, sono nati all’estero ed il più famoso è Zopa, una società nata con lo scopo di favorire l’incontro fra coloro che cercano credito ed altri che offrono denaro, il tutto, al di fuori di banche e strutture tradizionali ma mettendo in contatto diretto le due controparti;

  • molte attività di low cost operanti in qualunque settore. L’abbassamento dei redditi percepiti dalla maggior parte delle persone, crea di fatto un mercato crescente delle soluzioni a basso costo in ogni area di mercato e permette ad imprenditori capaci di ‘inventarsi’ piccoli e grandi business in ogni area;

  • il business delle assicurazioni auto. Il numero dei veicoli in Italia che circola senza copertura assicurativa è in costante crescita. In alcune aree del Paese, i costi della polizza assicurativa sono talmente elevati che diventa impossibile per molti cittadini riuscire a regolarizzare la propria situazione. E’ nato così il business dei leasing esteri che offrono a cittadini ed imprese soluzioni a ‘costi ragionevoli’ permettendo loro di circolare con un veicolo in regola su tutti i punti di vista;

  • altro.

Questi, sono solo alcuni dei numerosi esempi di piccoli e grandi business che stanno prendendo sempre più piede, non solo in Italia, a seguito dell’acuirsi della crisi e delle conseguenze che sul lato pratico sta provocando.

Articoli correlati:

Altri articoli :