Investire in Slovenia. Aprire un’attività in Slovenia.

luglio 3, 2012 | Fare business all'estero

La Slovenia, è un piccolo paese di poco più di due milioni di abitanti con un territorio di poco superiore ai 20.000 chilometri quadrati.

L’elevata scolarizzazione della sua popolazione ed una serie di vantaggi offerti dal Paese : basso tasso di criminalità, posizione geografica strategica, un territorio ricco di peculiarità naturali, un popolo laborioso, ecc., lo rendono attrattivo per investitori di varia provenienza.

Oggi, intervistiamo la dott. Elena Mikolic che è una consulente esperta per l’apertura di attività e la gestione di investimenti sul territorio sloveno.

Quali sono i settori secondo Voi che potrebbero offrire una migliore opportunità per imprenditore che viene dall’estero? (dall’Italia in particolare)

Per gli investitori stranieri, la massima convenienza dell’operare in Slovenia risiede nella posizione del Paese, che è situato all’intersezione delle tradizionali vie commerciali. Gli ottimi contatti commerciali internazionali e il sistema di trasporto multimodale terra-mare-aria sono ideali per gli investitori che desiderino avviare le proprie attività sia nell’agricoltura o nell’industria e costruzioni come i servizi od il Retail.

Quali sono le criticità e le problematiche in merito all’apertura di un’attività in Slovenia?

Le grandi criticità personalmente non le vedo, siccome la Slovenia fa parte dell’Unione Europea e ha adottato l’Euro già nel anno 2007. Anche le lingue sono abbastanza conosciute, soprattutto nel litorale, dove si parla un ottimo italiano. Le infrastrutture sono già a buon livello ed in fase di continuo rinnovamento; la qualità delle risorse umane e’ alta.

Quali sono i tempi ed i costi per aprire una società in Slovenia?

L’avvio di un’attività imprenditoriale può essere facilitata e velocizzata grazie alla possibilità, per gli imprenditori che lo vogliono, di aprire una società unipersonale.

Se invece la società viene costituita da più soci, si deve firmare un atto di costituzione notarile, anche per la sicurezza dei rapporti tra i soci.

Devo poi precisare che un imprenditore deve essere comunque seguito da un professionista.

Il nostro Studio professionale di commercialisti,  fornisce consulenza e assistenza alle imprese che intendono operare in Slovenia, studiando per loro la soluzione più opportuna o conveniente alle esigenze specifiche con il servizio di consulenza a 360° secondo la tariffa propria abbastanza conveniente.

Si parla mediamente di due settimane come tempi per attivare la società.

Dopo, esistono dei criteri per ottenimento della partita IVA valida per INTRA CE, per la quale di solito si aspetta al massimo due mesi.

I costi invece vengono stabiliti e calcolati secondo le esigenze proprie di ogni singolo imprenditore. Il livello di costi iniziali e’ sicuramente, secondo le nostre esperienze, più basso rispetto all’Italia, come per esempio: il capitale sociale minimo, versato per aprire una s.r.l. e’ pari a 7.500 euro

Quali sono le aree più interessanti del Paese dove avviare un’attività?

L’area più interessante è sicuramente il litorale. Il bilinguismo amministrativo della regione Primorska che ha come capoluogo la città di Koper-Capodistria agevola maggiormente le imprese ed i privati nello sviluppo di nuove opportunità di business.

Quanto è il livello di tassazione in Slovenia ?

Mentre in Italia si discute da anni sul taglio dell’Irpef e dell’Irap, in Slovenia hanno messo in cantiere un abbassamento progressivo delle aliquote fiscali per le persone giuridiche che nel anno 2012 si e’ ancora abbassata al 18%, con le previsioni di abbassamento fino al anno 2015 al 15%.

Detrazioni fino al 100% sugli costi della società, incentivi fiscali per investimento nei beni materiali e sistema di ammortizzazione dei macchinari e impianti più favorevole rispetto all’Italia.

La convenzioni contro la doppia imposizione Italia – Slovenia contengono clausole che prevedono una detrazione della ritenuta alla fonte presso la sede del beneficiario dei dividendi.

L’aliquota IVA varia a secondo del bene o prestazione ed è suddivisa in tre aliquote 20%, 8,5% e 0%.

Quali sono i vantaggi di aprire un’attività in Slovenia?

I vantaggi sono diversi : sistema di incentivi che ha l’obiettivo di contribuire sopratutto alla creazione di nuovi posti di lavoro, è orientato a promuovere progetti centrati sul trasferimento di nuove tecnologie e know-how, sulla promozione di collaborazioni tra aziende locali e straniere al fine anche di produrre opportunità di outsourcing nel Paese.

I vantaggi per le aziende italiane, derivanti dalla realizzazione di investimenti in Slovenia, riguardano anche la possibilità di avviare rapporti commerciali agevolati con gli altri Paesi dell’ex Yugoslavia, utilizzando notevoli sinergie nella cooperazione con operatori sloveni ed usufruire di personale qualificato.

Sicuramente invece il più grande vantaggio e’ abbastanza gradevole tassazione fissa sul utile netto della società? (18% con le previsioni di abbassamenti fino a 15%), 100% costi società deducibili, incentivi fiscali di investimenti e bilinguismo della regione Primorska con capoluogo della città Koper-Capodistria.

Per avere un’idea, qual’è il costo di un impiegato (complessivo) e di un operaio in Slovenia?

L’istruzione in generale e le qualifiche professionali in particolare hanno una lunga tradizione in Slovenia e soddisfano le esigenze sia dei potenziali investitori stranieri, desiderosi di impiantare la propria attività qui, sia delle aziende già esistenti che mirino ad espandersi.

La forza lavoro slovena è altamente qualificata ed internazionalmente adeguata.

Il costo aziendale mensile di un operaio di medio livello e’ di circa 1.100-1.400 euro, mentre di un impiegato di medio livello e’ di circa 1.300-1.700 euro come costo azienda/mese.

Ringraziamo la dott. Elena Mikolic per le risposte.

Fonti contenuti:

Dott. Elena MIKOLIC

www.aziendainslovenia.net

Articoli correlati:

Altri articoli :