Inventarsi un lavoro stagionale. Inventarsi un business per l’estate.

agosto 15, 2012 | Fare impresa

Crearsi una fonte di reddito attraverso la gestione di un’attività temporanea o stagionale, è sempre stato uno strumento occupazione e di micro impresa che ha consentito nel passato a milioni di persone di diversa estrazione, fra cui molti giovani, di disporre di un reddito, talvolta anche molto interessante, durante alcuni periodi particolari dell’anno oppure, in situazioni e contesti provvisori o transitori.

La capacità di saper cogliere tutte le opportunità possibili, anche quelle apparentemente ‘marginali’, è una dote imprenditoriale molto importante.

Come spesso abbiamo detto, saper osservare ed identificare le opportunità, è una qualità primaria di un imprenditore, indipendentemente dal tipo di progetto e dal business che si vuole sviluppare.

Per molti soggetti che non dispongono di capitali o che al momento sono privi di occupazione, trovare idee e spazi per gestire un proprio piccolo business, rappresenta sicuramente un buon modo per ottenere un reddito e ‘rimanere sul mercato’.

Le opportunità chiamano opportunità.

Il non fare nulla, significa anche essere tagliati fuori da un insieme di relazioni e contatti che permettono di migliorare ed ampliare ulteriormente le proprie occasioni ed opportunità di crescita future.

‘Rimanere nel giro’ e non stare fermi, anche gestendo solo dei piccoli business è un buon modo per trovare sempre nuove opportunità.

L’attuale crisi, ha messo in evidenza molti aspetti negativi ma ha confermato la presenza di nicchie ed aree apparentemente limitate che sono in grado di offrire interessanti spazi a persone flessibili e dinamiche.

 

Quali sono i piccoli business che possono essere gestiti o creati?

Il settore legato al turismo, è sicuramente uno di quelli che consente di spaziare alla ricerca di varie opportunità.

Proviamo a fare qualche breve esempio :

  • la gestione dei parcheggi e dei servizi di custodia auto di attività turistiche;

  • servizio di consegna di pasti, bevande ed altri servizi a domicilio. In alcune località turistiche, i residenti nelle seconde case, ordinano alla sera in particolare : pizza, pasta, gelati, vino , ecc. presso il proprio domicilio;

  • corsi di recupero e lezioni private ai ragazzi e bambini mentre i genitori sono in vacanza. Questo, consente anche di ‘liberarsi’ per qualche ora dell’assillo dei propri figli;

  • servizio di baby sitter per genitori in vacanza nelle aree stesse di villeggiatura e per permettere agli adulti di avere qualche ora per se stessi;

  • servizi di accompagnamento per persone disabili ed anziani nelle stesse aree turistiche;

  • pronto intervento dentista e veterinario in zone turistiche con professionisti che intervengono su chiamata presso il domicilio;

  • servizio di dog sytter dedicato alle aree turistiche;

  • servizio di custodia di altri animali : gatti, criceti, ecc.;

  • attività di pr ed organizzazione di serate a tema;

  • servizi di fisioterapisti (veri);

  • organizzare corsi di nuoto, immersione, ecc.;

  • noleggiatori di biciclette e piccoli mezzi di trasporto;

  • personal trainer ed insegnanti di ginnastica;

  • organizzare escursioni a tema;

  • altro.

Questi, sono solo alcuni esempi di attività che nel tempo sono stati sviluppate e che stanno tutt’ora evolvendosi.

Nella prossima parte, ascolteremo qualche esempio concreto da parte di persone che gestiscono queste attività.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :